- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti:
Librerie on-line oppure
rimesse intestate a
Garage Group Srl  -  Roma
C/C Postale: 001016765412
Accr. Bancario IBAN:
IT19E0760103200001016765412
(spedizione gratuita)

Per informazioni:
info@garagegroup.it
fax 06-23.32.08.416

I sentieri di Cimbricus / Giochi gia' fatti, senza un goccio di pathos

Mercoledì 30 Agosto 2017

go-2024-2028 2

di Giorgio Cimbrico

Tra le tante emozioni che hanno estirpato dalla nostra vita, c’è anche quella legata come l’edera al voto per la città olimpica e a tutto quello che lo precedeva: maschere e pugnali, notti insonni, reparti che, come i sassoni alla vigilia di Lipsia, passavano dall’una all’altra parte dello schieramento, voti venduti, voti comprati, promesse, sospetti, regali costosi, spartizioni, conclavi che si trasformavano in mercati, stalle che bene o male sono state lavate, teste coronate, miliardari, sergenti diventati generali, presidenti dell’ordine dei dentisti africani, cardinali sui generis con servizio di limousine. Tutto sommato, era un mondo divertente: sarebbe piaciuto a Evelyn Waugh, si fosse interessato di sport.

Read more...

 

Piste&Pedane / Atletica e sport negli USA: un mondo a parte

Martedì 29 Agosto 2017

atletica-usa 2

di Gianfranco Colasante

All'indomani dei Mondiali di Londra avevo tentato di evidenziare come la federazione americana (USATF) sia stata capace in tre/quattro anni di tornare al primo posto nel mondo. Cercando anche di parametrare, anche se non come elemento primario, le risorse economiche di cui dispone (circa 37 milioni di dollari per il 2017) a fronte dei 25/26 milioni di euro della federazione italiana. I primi sono risorse private, i secondi contributi pubblici. Una differenza non abissale in termini monetari, ma che diventa improponibile se, brutalmente, lo trasferiamo sul versante delle medaglie: 30 per gli USA, una (di bronzo) per l'Italia. So bene, come mi è stato fatto notare, che si tratta di esercitazioni più accademiche che produttive. Anche perchè non c'è peggior sordo ... Malgrado tutto, mi ostino a tornare sull'argomento e provo anzi ad allargarlo al sistema scolastico/sportivo che resta alla base del successo della federazione americana, tradizionalmente estranea al movimento giovanile.

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / L'Italbasket alla prova della verita'

Lunedì 28 Agosto 2017

basket-euro17 2

di Oscar Eleni

Fra le case bianche sulla collina di primavera chiamata Tel Aviv alla ricerca del tempo perduto, con l’incubo che anche questa Italia del basket resterà con zero tituli. Ci consoliamo a Giaffa con l’amico Havi Razon, tifosissimo del Milan dai tempi in cui lavorava al consolato di Milano e che adesso vuol sapere tutto di Cutrone chiedendosi, come tanti, perché se hai un giovane di talento vai a cercare altre punte. Misteri gloriosi, adatti a capire il momento adesso che alla federazione di atletica hanno finalmente acceso un cero sotto l’icona del past president Primo dei Nebiolo perché all’Universiade, la creatura del genio tornese nato a Scurzolengo, si è sentito di nuovo il respiro di un mondo che al mondiale era stato messo sotto i piedi da quasi tutti. Meglio tardi che mai, dice la toscana di Poggibonsi Irene Siragusa, aiutandoci a dimenticare che prima di Taipei la riconoscevamo soltanto perché faceva linguacce alla telecamera alla partenza. Risvegli, sensazioni.

Read more...

 
 

Saro' greve / E' il momento di rimettersi in ... Marcia

Lunedì 28 Agosto 2017

marcia italiana

di Vanni Lòriga

Il mio impegno di non scrivere più di atletica (attuale) non mi vieta, anzi mi induce, a parlare della mia Atletica passata. In attesa delle decisioni delle riunioni indette dalla Fidal per metà settembre getto uno sguardo verso il passato e parto dalla Marcia, da sempre fornitrice di materiale prezioso per i nostri medaglieri. Risalgo alla fine degli anni ’40 quando praticavo la specialità ed a Roma si vivevano momenti di fervida passione. Il punto di riferimento era Mario Di Salvo, stilista eccelso e premiato in Inghilterra con la “rosa d’oro” per l’eleganza del suo incedere. Con lui si distinguevano Salvatore Cascino, Telemaco Arcangeli (detto Artele), Gianni Corsaro, Mario Lelli famoso anche per i film girati con Alberto Sordi e per aver inventato la “retromarcia”, cioè la marcia all’indietro.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / La sinfonia degli addii, ... veri o fasulli

Sabato 26 Agosto 2017

bolt-2017 2

di Giorgio Cimbrico

Protagora diceva – o magari gliel’hanno fatto dire – che l’uomo è la misura di tutte le cose. Oggi è meglio dire che è l’uomo a misurare tutte le cose, a decidere, a rapportarsi con quel flusso ininterrotto che è il tempo e che ci porta a vivere un eterno presente, a calcolare i sedimenti di un passato che si accumula, a non poter stimare con precisione, con sicurezza, quel che potrà concedere quel che chiamiamo futuro: mentre ne parliamo, un altro piccolo rivolo di sabbia è scivolato nella parte bassa della clessidra. Il tema, finalmente, per non girare più attorno all’argomento come un criceto in gabbia: gli addii pronunciati, pronunciati a metà, non pronunciati.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 10 of 198

Cerca