- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

  Direttore: Gianfranco Colasante   

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)





Piste&Pedane / Oregon 22 (6): Torna il sorriso alla bella Elena

Mercoledì 20 Luglio 2022

 

vallortigara-oregon 


Una stagione travagliata, con molte delusioni prima dell’1.98 agli Assoluti di Rieti. Un cambio di direzione, e di convinzione, per la gara giusta al momento giusto. Un terzo posto di alto livello che pure lascia più d'un rimpianto.

Daniele Perboni

E venne anche per noi l’età del bronzo. Non quello della civiltà Minoica di Cnosso, ma quella più vicina all’era in cui posiamo le nostre chiappe su un pianeta Terra sempre più sfruttato, martoriato, vilipeso. Tutto questo lo abbiamo dimenticato, almeno per una notte, grazie ai voli di Elena Vallortigara, veneta trentenne che con i suoi salti è riuscita a tenerci incollati al video ad urlare con la voce strozzata in gola, per non svegliare parenti, vicini, cani e gatti compresi.

Read more...

 

I sentieri di Cimbricus / Un 1500 per la grande storia

Mercoledì 20 Luglio 2022

 

kipyegon 2


“Faith Kipyegon, Gudaf Tsegay e Laura Muir hanno fatto le lepri di se stesse, per un omaggio a un luogo dove il mezzofondo ha avuto uno dei suoi guru (Bill Bowerman) e un simbolo (Steve Prefontaine) rapito giovane dal fato”.

Giorgio Cimbrico

All’imposizione mediatica del calcio femminile (ma ora la morsa si allenterà …), noi vecchi bacucchi possiamo rispondere con le finali donne dei 100 e dei 1500, (finora) le gare più belle dei Mondiali, come tante che fanno parte del nostro passato, che sono riposte nel nostro archivio, nelle nostre commozioni: il duello Simeoni-Ackermann sulla fredda collina di Strahov (un duetto che riportava a quello canoro di Susanna e della Contessa nelle Nozze di Figaro, che proprio a Praga andò in scena con successo), i 400 di Marita Koch a Canberra nello stadio circondato da diecimila eucalipti.

Read more...

 
 

Giornalismo / In morte di Giovanni Maria Loriga

Lunedì 19 Luglio 2022

 

loriga-2016 


Requiem per un Maestro. Si è spento oggi a Roma il “Comandate”. Cinque i grandi amori della sua vita: la moglie Emilia, la terra sarda, i bersaglieri, il giornalismo, l’Atletica – sempre con l’iniziale maiuscola – che ha vissuto e interpretato in vibrante ed “eterna giovinezza di spirito”. Orgogliosi e grati, da parte nostra, per averne potuto ospitare non pochi scritti.

Augusto Frasca

Accompagnato da ruvidità di caserme, dagli umori della terra di Grazia Deledda, di Emilio Lussu e di Antonio Gramsci, da una portatile Olivetti lettera 22, da una pagina ingiallita del Corriere dello Sport e da una pista di atletica, Giovanni Maria Lòriga se n’è andato, a novantacinque da tempo compiuti. Al di là dell'autenticità e pure della retorica degli affetti, per comprendere in qualche misura la figura di un uomo che nella sua lunga commedia umana ed eterna giovinezza di spirito è stato raccoglitore d'intere generazioni, è necessario ricordare tutti assieme i suoi entusiasmi ed i suoi slanci emotivi.

Read more...

 
 

Piste&Pedane / Oregon 22 (5): il capolavoro di Gimbo

Martedì 19 Luglio 2022


tamberi-eugene 


“Tornare con la medaglia di legno brucia, ma poteva andare molto peggio. Viste le condizioni in cui mi sono presentato qui, è un Mondiale positivo per me. Riuscire nei momenti di difficoltà è la mia caratteristica migliore.”

Daniele Perboni

Una sveglia che suona in lontananza, fastidiosa e insistente. Qualcuno ti afferra per le spalle e spinge, spinge. Rotoli giù dal letto sacramentando contro tutti i tuoi antenati. Poi realizzi che stai sognando, ma devi, devi alzarti mettere i piedi a terra, accendere TV, iPad e scoprire che, ancora una volta, il sistema informatico e tutti gli accidenti elettronici fanno le bizze. Ti rassegni perché dall’altra parte del mondo stanno già accoccolandosi sui blocchi gli specialisti del mezzo giro.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / La semplice filosofia di Shelly Ann

Martedì 19 Luglio 2022

fraser-pryce-family


“Benedico quel che la natura mi ha dato: è la ragione per cui non ho mai fissato una data per chiudere”. Uno dei segreti è la serenità: poteva insinuarsi il dubbio che il suo tempo fosse finito. Se è balenato, se n’è andato in un attimo. 


Giorgio Cimbrico

“Amo la competizione, mi piace correre, penso di poter andare ancora più forte. Perché l’età non conta”. Le avversarie mettano cuore e aspirazioni in pace: Shelly Ann Fraser-Pryce – il comodo acronimo è SAFP – non chiude qui, con il quinto titolo mondiale dei 100: il primo, a Berlino 2009, oscurato da Usain Bolt, simile al barone di Munchhausen quando cavalcava una palla di cannone. Il gigante e la piccolina. In autunno SAFP raggiungerà i 36 anni.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 10 of 587

Cerca