- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti:
Librerie on-line oppure
rimesse intestate a
Garage Group Srl  -  Roma
C/C Postale: 001016765412
Accr. Bancario IBAN:
IT19E0760103200001016765412
(spedizione gratuita)

Per informazioni:
info@garagegroup.it
fax 06-23.32.08.416

Fatti&Misfatti / "La fai la capelina, ... si' che la fai"

Martedì 16 Maggio 2017

de sisti

di Oscar Eleni

Dal Parco della Resistenza di San Lazzaro di Savena dove gli amici di Willy stanno preparando per il 3 e 4 giugno la 7^ edizione di Happy Hand, giochi senza barriere per abili e disabili, alti e bassi, giovani e giovani dentro che amano stare insieme con ironia, nella festa delle idee, delle persone e della solidarietà senza vincoli federali che diventano spesso nodi scorsoi con gente dalle pretese assurde che neppure si vergogna o viene svergognata per decenza. Ci siamo andati perché avevamo voglia di respirare aria nuova, cercando di capire, chiedendo l’autorizzazione a Sani, Pellacani, se giovedì prossimo potremo presentarci nella sede Sky di via Russo a Rogoredo, regno del massimo sapere cestistico, anche quello senza sapore, regno delle radiocronache televisive senza confini per il superio, come rappresentanti della nuova federazione mondiale di Free basket.

Read more...

 

Saro' greve / Chilivani e l'anglo-arabo-sardo

Lunedì 15 Maggio 2017

cavallo-anglo-arabo-sardo 2

di Vanni Lòriga

Sarò “greve” ed insisto sul tema dei cavalli e dei cavalieri sardi, con il preciso impegno che in futuro non abuserò più della vostra pazienza. Almeno per quanto riguarda i quadrupedi; per i “bipedi” avrò altre cose importanti da raccontare. Durante i festeggiamenti dedicati al centenario di Paolo Racugno si è parlato a lungo del cavallo anglo-arabo-sardo, soprattutto con Mauro Checcoli, due ori olimpici nel Completo di equitazione ed estimatore dell’equino sardo. Trattando dei Giochi di Roma avevamo già accennato al fatto che i sessanta cavalli, impiegati nel pentathlon moderno, provenivano dagli allevamenti isolani, in testa a tutti Aletta de Nora, che vinse la prova stabilendo il record sul percorso di campagna alla velocità di metri 605. Aletta nasceva da Tatti, puro sangue inglese e da Stella, allevata da Tona Musio Scano.

Read more...

 
 

Italian Graffiti / Oliviero Beha ... mezzofondista mancato

Domenica 14 Maggio 2017

beha

di Gianfranco Colasante

Proprio l’altro giorno m'era capitato tra le mani “Un cuore in fuga”, uno dei libri di maggior successo di Oliviero Beha, libro dedicato alla “seconda vita” di Gino Bartali (ora pubblicizzata ben oltre quanto avrebbe voluto la riservatezza di Ginettaccio). Bartali è stato – assieme al Grande Torino – il mito della mia fanciullezza. Diversi anni fa, un mio libro si era classificato al secondo posto ad un “Bancarella Sport”, preceduto proprio da una biografia su di lui. Bartali, ch’era presente alla cerimonia sulla piazzetta di Pontremoli, mi dette la mano, calda e pesante, e chissà perché quella “sconfitta” mi parve meno importante. Perchè avviare un ricordo in memoria di un amico partendo proprio dai libri? Perchè potrebbero aiutare a capire. Tra i tanti titoli di Beha citati in queste ore, uno almeno ne manca. Anzi due.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / La leggenda del re balbuziente

Venerdì 12 Maggio 2017

giorgio vi 2

di Giorgio Cimbrico

A parte un’eliminazione al primo turno a Wimbledon, un’esibizione su un campo erboso di Giamaica, una formula d’apertura pronunciata ai Giochi di Londra del ’48, una bella foto in cui, in cappotto spigato, passa in rassegna e stringe la mano ai giocatori dell’Arsenal in un Highbury spazzato via e trasformato in lussuoso condominio, niente altro di sportivo ho rintracciato nella vita di Giorgio VI.
Oggi, 12 maggio, sono 80 anni dalla sua incoronazione. Tra i pochi testimoni ancora in vita, la figlia maggiore, Elisabeth che, tra amore per i cavalli (per anni, primo giornale sfogliato al mattino, a colazione, Sporting, un fitto susseguirsi di quote e di condizioni dei terreni di gara), storiche inaugurazioni olimpiche (Montreal ’76 e Londra 2012, oltre a una lunga serie di Giochi del Commonwealth) e illustri comparsate (ai Championships, al derby ippico, alla finale del Mondiale di calcio 1966, all’anniversario del rugby gallese quando, per il commento di Paolo Rosi, indossava “una pelliccia di chinchilla e uno spericolato cappellino di paglia verde”), una sua più assidua presenza ha finito per lasciare.

Read more...

 
 

Italian Graffiti / Altro giro per Malago' e Giunta in stile Aniene

Giovedì 11 Maggio 2017

giunta1 2

di Gianfranco Colasante

Secondo attese e logica, Giovanni Malagò è stato confermato alla guida del CONI per il quadrienno che si concluderà a Tokyo. Al conteggio finale l'ex-presidente dell'Aniene ha raccolto 67 preferenze contro le due andate allo sfidante: Sergio Grifoni, un ex-dirigente proveniente, come si dice, dalla "società civile" e che aveva avanzato a sorpresa la sua candidatura. Semmai fanno pensare le cinque schede bianche e quell'unica dichiarata nulla sulla cui paternità c'è totale mistero. Ma l'unanimità assoluta non fa mai buona stampa e quindi va bene così. Malagò era stato eletto per la prima volta il 19 febbraio 2013, prevalendo all'epoca per 40 a 35 sull'ex-segretario di lungo corso Raffaele Pagnozzi.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 3 of 166

Cerca