- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti:
Librerie on-line oppure
rimesse intestate a
Garage Group Srl  -  Roma
C/C Postale: 001016765412
Accr. Bancario IBAN:
IT19E0760103200001016765412
(spedizione gratuita)

Per informazioni:
info@garagegroup.it
fax 06-23.32.08.416

Cinque cerchi / PyeongChang 2018, affidiamoci agli slogan

Martedì 14 Novembre 2017

fuocoghiaccio2

di Gianfranco Colasante

Non so chi sia l'uomo (o gli uomini) che pensano e predispongono le campagne promozionali del CONI, ma si deve dire che non manchi (o manchino) di una certa paradossale fantasia. Volete mettere lo slogan adottato per PyeongChang 2018 (non lontano dal cagnetto Snoopy, forzato testimonial della squadra di Rio 2016): "L'incredibile non è impossibile"? Se vogliamo, e secondo il CONI, - a guardare i risultati ottenuti nei Campionati Mondiali di quest'anno, ricalcati sullo stesso programma dei Giochi - ad andare sul podio coreano per gli azzurri non dovrebbe essere proprio impossibile, per quanto sia incredibile (qui sotto i risultati mondiali e le tabelle di riepilogo).

I Campionati Mondiali Invernali 2017 - Il podio e gli azzurri

Read more...

 

I sentieri di Cimbricus / "Abbiamo avuto i nostri giorni, ... "

Martedì 14 Novembre 2017

atlhetic elite

di Giorgio Cimbrico

Oskar Matzerath, nano e pazzo, batteva sul tamburo di latta per narrare gli anni di cani che aveva vissuto e che il mondo stava per vivere. Chi inventò e si servì di questo personaggio allegorico, il premio Nobel Gunther Grass, finì nel tritacarne: da ragazzo, mentre l’Armata Rossa, stava per investire la Prussia Orientale – ma lui preferiva chiamarla Masuria – si era arruolato in un reggimento di SS, venne rivelato tanto per spargere crepe sulla sua militanza di sinistra, sulla sua capacità di evitare l’establishment. Ora tritare la gente, specie se è famosa, è diventato febbrile: quelli che, poveri loro, vivono nei social e dei social, preferiscono l’aggettivo virale, eloquente sui perniciosi effetti della malattia e del contagio.

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Moscerini a colazione

Martedì 14 Novembre 2017

vitali

di Oscar Eleni

Nella casa americana dei padri che hanno finalmente spiegato il meccanismo dell’orologio biologico. Loro ci sono arrivati scoprendolo, per la prima volta, in un moscerino, poi sono arrivati al cervello umano. Cari dirigenti che state per cacciare il vostro allenatore studiatevi prima il lavoro di questi premi Nobel. Loro sanno tutto dei ritmi circadiani, giornalieri che ritmano le funzioni in sintonia con i cicli della natura. Alle società stressate dalle coppe sappiate che molti dei vostri giocatori vorrebbero andare a dormire quando voi li portate in palestra. Succede quando si attraversano troppi fusi, quando le cose sul campo ti portano alla fusione. Ora non suggeriamo di spendere per andare a cercare il Rosenbach figlio di rifugiati tedeschi o Jeffrey Hall, magari Michael Young l’uomo di Miami, ma almeno di giustificare. Questo chiedono gli agenti degli stranieri farlocchi, superano quelli buoni davvero, quelli che insegnano; degli italiani che il loro orologio biologico lo hanno sintonizzato troppe volte sulle ore felici da passare rigorosamente lontano dalle palestre.

Read more...

 
 

Osservatorio / Qualche riflessione per gli Stati Generali

Lunedì 13 Novembre 2017

coni-2

di Luciano Barra

Ho ricevuto un gentile invito dal Presidente del CONI per partecipare agli Stati Generali dello Sport Italiano in programma a Roma il 20/21 Novembre. Spero che l’invito sia giustificato non dai miei lunghi anni come Dirigente Generale del CONI, 10 dei quali a capo della Preparazione Olimpica (1993-2003), ma per i miei continui “pungolanti” articoli su Sport Olimpico. Ci andrò ed in particolare vorrò assistere con attenzione alla sessione sullo “Sport di Vertice”, sessione moderata da due giornalisti di cui ho molta stima: Giovanni Bruno di Sky e Daniele Dallera del Corriere della Sera. Salterò invece la lezione di etica di Sandro Donati la cui presenza è imbarazzante. Ovviamente visto il formato, moderno ma ingessato, nelle sessioni sarà praticamente impossibile inserirsi nel dibattito e per questo lo faccio tramite questo articolo che spero possa offrire qualche motivo di riflessione.

Read more...

 
 

Saro' greve / Luigi Ridolfi, "il Magnifico" (presidente)

Lunedì 13 Novembre 2017

ridolfi

di Vanni Lòriga

La maratona di New York parte, come sempre, dal Verrazzano Bridge, intitolato a quel Janus Verrascianus esploratore toscano che nel 1524 per primo navigo, con la sua piccola caravella Delfina, nella baia dove ora sorge la città che inizialmente venne battezzata Nieuw Amsterdam. Citando Verrazzano non si può non risalire immediatamente al nome di Luigi Ridolfi, il Marchese Luigi Ridolfi Vay da Verrazzano. Anzitutto va chiarito il titolo nobiliare. La famiglia, a suo tempo insignita da Roberto di Baviera del titolo di Conti Palatini, vantava i Marchesati di Montescudaio e di Baselice e contava su ascendenti anche fra i Medici, in quanto Lorenzo il Magnifico aveva a suo tempo dato in sposa a Piero Ridolfi la prediletta figliola Contessina.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 3 of 212

Cerca