- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

I sentieri di Cimbricus / Pellegrinaggio a Twickenham

Mercoledì 27 Febbraio 2019


twickenham 2


"Alla fine uno si fa l’idea che Twickenham non esista, sia una dimensione, un modo di dire, un improvviso dell’anima avrebbe detto Ionesco, una quercia cava piena di sortilegi, uno specchio da penetrare per entrare in un mondo delle meraviglie".


Giorgio Cimbrico

 

Tra qualche giorno vado a Londra: la scusa è che c’è Inghilterra-Italia del Sei Nazioni, la verità è che mi inoltro in una serie di piccoli riti che mi danno gioia: uno, appena arrivato, è andarmi a sedere nella sala della National Gallery dove, uno di fianco all’altro, sono appesi la Natività e il Battesimo di Cristo di Piero della Francesca e, dopo aver spostato i glutei, spingermi sul divano posto davanti alla parete con i Turner. Il giorno dopo, rotta verso la Fortezza. A seguire, vado a vedere che mostra è in programma alla Royal Academy (ho viste di magnifiche), ceno in un ristorante indiano vicino a Piccadilly, prendo la metro (mi diverte anche prendere la metro e vado a dormire nel mio alberghetto vicino alla stazione di Earls Court, comoda per chi come me l’indomani deve andare alla Fortezza.

Read more...

 

Osservatorio / Sport olimpico? Silenzio assordante

Martedì 26 Febbraio 2019

 

studiotv 2 

 

Ad un anno dai Giochi di Tokyo, non si percepisce quell'attivismo e quel fermento che dovrebbero caratterizzare la vigilia olimpica. Sia che ci si riferisca alla Preparazione Olimpica in senso lato, sia al sostegno che dovrebbe provenire dai mass media, giornali e televisioni. Con qualche perplessitĂ  sulle piĂą recenti mosse della RAI.

Luciano Barra

A fine novembre mi ero permesso di ricordare con un articolo pubblicato su SportOlimpico che siamo di fatto alla vigilia dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020. E per chi non fosse del mestiere è bene ricordare che da quando il CIO ha adottato – per controllare e calmierare i numeri degli iscritti ai Giochi, deve obbligatoriamente stare nei 10.500 atleti previsti nella Carta Olimpica – il concetto delle “qualificazioni”. E quindi nella maggioranza degli sport la partecipazione ai Giochi si gioca questa estate, o comunque nei prossimi sei mesi. Persino nel Nuoto e nell’Atletica che rappresentano come numero di medaglie 1/3 dei Giochi, ma come valore simbolico ben oltre il 70%, i risultati conseguiti nei prossimi Campionati del Mondo saranno importantissimi al fine della partecipazione ai Giochi. In qualche caso (sport di squadra, staffette ecc.) sono qualificanti.

Read more...

 
 

Piste&Pedane / Marcia o muori: il crepuscolo degli eroi

Martedì 26 Febbraio 2019


50 km 


Intervista con il saggio Pietro Pastorini sulla cancellazione delle gare lunghe di marcia dai programmi olimpici e mondiali. Gran parte della tradizione – che nel nostro Paese è storia dello sport – sacrificata sull’altare del profitto imposto da chi maneggia le scelte tecniche a vantaggio dello spettacollo televisivo.

Daniele Perboni

Come ormai noto alla gran parte dei nostri lettori, agli inizi di febbraio la IAAF ha ufficializzato alcune proposte della Race Walking Committee (Commissione della marcia, presieduta, da tempo immemore, da Maurizio Damilano). Proposte che tendono a cancellare dal programma atletico la 50 e la 20 chilometri, per sostituirle con la 30 e la 10 chilometri e che saranno votate nella prossima riunione del Consiglio IAAF (Doha, 10-11 marzo). Inoltre si propone di inserire uno speciale controllo elettronico per pizzicare chi infrange l’aurea regola della sospensione, controllo basato su una speciale soletta da applicare alle scarpe degli atleti. Il progetto, naturalmente, è nato da un invito del Comitato Olimpico internazionale. Motivo della rivoluzione? Rendere più appetibile al pubblico televisivo lo spettacolo dei marciatori che si dannano l’anima sulle strade infuocate.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Var o il pianeta delle scimmie

Martedì 26 Febbraio 2019

 

scimmie

 

Se è vero che ormai solo la tecnologia guida i passi dell'umanitĂ , si è ancora liberi di pensare che il Var e le altre diavolerie hanno nello sport - piĂą o meno - il sapore del riso scotto e non condito? O il pensiero unico non lo consente? 

 

Giorgio Cimbrico

Se War era l’ultimo capitolo del Pianeta delle Scimmie, Var può essere il primo del Pianeta dello Sport che hanno deciso di farci vivere, da scimmie obbedienti. Quelle della saga a un certo punto avevano il pregio di incazzarsi. Domenica Fiorentina-Inter è durata un paio d’ore. Ma non dicono che la tv impone tempi rapidi, scanditi, in una parola forzatamente divertenti? Come le corporazioni senza volto che governano scenari di un futuro sempre più prossimo e venturo, il Var ha preso il potere, costringe all’esame, spazza via l’autonomia di giudizio dell’arbitro, in nome di un’esattezza che ha il gusto del riso scotto e non condito.

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Belle vittorie e facili illusioni

Lunedì 25 Febbraio 2019

 

sacchetti-1

 

Tutto questo vagare fra testi ermetici, cabalistici, massonici, alchemici, per cercare di non ballare sui tavoli pensando che la Nazionale di basket, ci mancava altro, ha ritrovato un posto ai Mondiali dopo 13 anni. Non era difficile, ma non è stato facile. 

 

Oscar Eleni

Dal Palazzo delle Teste, un maniero misterioso, affascinante, che guarda uno dei canali più eleganti di Amsterdam. Visita guidata all’ambasciata del libero pensiero, dentro la biblioteca della filosofia ermetica, fonte d’ispirazione per i successi letterari di Don Brown, dal Codice da Vinci in giù. Viaggio obbligato per tenere calma l’elefantessa del circo Togni che era scappata per cercare erba fresca intorno all’Idroscalo di Milano. A lei, la stellona Mandra, i saluti di Gilda Moratti, una tosta, la figlia di Gianmarco sepolto a San Patrignano, che fa arrestare i trafficanti d’avorio. Voglia di ermetismo per leggere meglio del Var dentro questa settimana italiana di belle vittorie e facili illusioni. Schierato dalla parte dei rugbisti per la loro “bella sconfitta” contro l’Irlanda numero due del mondo, anche se dobbiamo ammettere che bisogna invidiare la nostra nazionale femminile che, invece, le irlandesi le hanno battute davvero. Altro che stomaco in rivolta.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 Next > End >>

Page 11 of 320

Cerca