- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

Fatti&Misfatti / Dolorose palle scagliate in tribuna

Lunedì 7 Settembre 2020


caja-1

“Anche se essere accomodanti, lo dicono a noi litigiosi, è delle persone capaci. Però, come dice sir Francis Bacone, nulla ispira ad un uomo tanti sospetti quanto il fatto di sapere poco.”

Oscar Eleni

Eremita nel deserto cileno di Atacama valutando le palle fumanti di Caja e le palline isteriche del Djokovic grande re in confusione dopo la sua Adria puttanade, furente per aver passato una domenica emozionante anche nella Formula uno quando i draghi sono andati oltre le paraboliche e abbiamo scoperto di avere in Romagna dei geniali interpreti dell’arte motoristica, di dare ospitalità ad un pilota francese stendhaliano che vive nel milanese bosco verticale, contrariamente al ferrarista infelice che evita le tasse a Montecarlo.

Read more...

 

I sentieri di Cimbricus / Non sempre e' questione di consonanti

Lunedì 7 Settembre 2020

vetter 


La stagione dell’Olimpiade mancata continua a proporre inattesi motivi di interesse: buon ultimo il tiro di Johannes Vetter atterrato nei pressi dei 98 metri e che ha fatto il solletico al mostruoso mondiale di Mastro Zelezny.


Giorgio Cimbrico

Meglio Vetter che Vettel. Con la non piccola differenza che il sassone guadagna un infinitesimo del suo connazionale, originario dell’Assia. Meglio Johannes, che spedisce lo speer, il keihas come lo chiamano i finlandesi, il giavellotto insomma, a 97.76, 72 centimetri, e cioè quattro palmi, dal 98.48 di Jan Zelezny, l’uomo dal braccio d’oro, nel giorno in cui Sebastian, iridato prima dell’arrivo alla Ferrari, conclude molto prima che venga sventolata la bandiera a scacchi.

Read more...

 
 

Osservatorio / In vista delle elezioni alla Federatletica

Giovedì 3 Settembre 2020


atl-generica


In attesa di conoscere la data di svolgimento dell'assemblea, esaminiamo alcuni dei temi emersi dai primi manifesti programmatici: dai provvedimenti sugli atleti alla candidatura di Roma per gli Europei '24.

 

Luciano Barra

  

Da più parti mi vengono sollecitati commenti sulle tre candidature alla Presidenza della Federatletica. Ho avuto modo di scriverne molto tempo fa e non ho altro da aggiungere. Anzi da qui a quando si terrà l’Assemblea mi asterrò da ogni commento sulle persone. Ho notato grande suscettibilità dopo quanto già scritto, a conferma che la verità fa sempre male. Mentre non mi asterrò da commentare idee e programmi che i tre differenti schieramenti pubblicizzeranno, avendo io scritto all’inizio di gennaio un documento programmatico di 15 pagine, tuttora disponibile a chi lo volesse.

Read more...

 
 

Duribanchi / Una nuova forma di qualunquismo

Giovedì 3 Settembre 2020

 

arpino-1 


Come preconizzava Arpino: “pericoloso proprio perché ha i panni della decenza, con accessori e lustrini: una febbriciattola maligna che si avvale di mille focolai di infezione”.

Andrea Bosco

La nave corre nel mare in tempesta. Il marinaio sta provando a tenerla in rotta. Il marinaio un tempo aveva la faccia spavalda di Corto Maltese. Credeva in un mondo dove il bianco era separato dal nero. Dove i “buoni” erano il bene. E i “cattivi” il male. Ed era a disagio nelle sale fumose che proiettavano traballanti pellicole quando arrivavano “i nostri”. Visto che il suo cuore batteva per gli “altri”. Quelli con le penne sul capo e i colori di guerra sul viso. Quelle sale: vicino a Campo San Polo una si chiamava “Imperiale”. Là dove il marinaio bambino aveva vissuto momenti di terrore alla vista di Gary Cooper legato ad un palo e in procinto di essere bruciato dai Cheyenne.

Read more...

 
 

Piste&Pedane / All'Arcella ha tremato il muro dei 22

Lunedì 31 Agosto 2020

 

fabbri-padova 

 

Malgrado le contingenze (Covid) e le condizioni atmosferiche, la 11oª edizione degli Assoluti è andata oltre le attese. Tra poche conferme e qualche (piacevole) sorpresa, la copertina se l’è presa di forza Leo Fabbri. E a margine del campo, ...

Daniele Perboni

Temporaneamente riemersi dal lungo ma forzoso letargo, finalmente ci rituffiamo nel gorgo agonistico: “tricolori” di Padova. Quale occasione migliore? Toccata e fuga di una sola giornata per degli Assoluti che promettono spettacolo. Sulla carta sembrano i migliori degli ultimi anni. E così è stato, almeno a nostro avviso, pur fra alcuni intoppi, assenze dell’ultimo minuto e condizioni meteo ballerine.

Nel TOP TEN tutti dati sulla Stagione 2020

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 4 of 428

Cerca