- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti:
Librerie on-line oppure
rimesse intestate a
Garage Group Srl  -  Roma
C/C Postale: 001016765412
Accr. Bancario IBAN:
IT19E0760103200001016765412
(spedizione gratuita)

Per informazioni:
info@garagegroup.it
fax 06-23.32.08.416

Fatti&Misfatti / Non facciamo nomi, solo cognomi

Lunedì 25 Novembre 2018

 

masciadri 2

 

Uomini da buttare ce ne sono in ogni sport, figurarsi se il basket poteva non avere la sua raccolta differenziata.


di Oscar Eleni


Dalla dolorosa piazza bresciana della Loggia in muto silenzio per la morte di Bernardo Bertolucci, in riverente attesa di sapere dai membri del governo come organizzarsi davanti alle edicole dello sport. Siamo nella fase dove chi comanda ha un pensiero su tutto e, come il mellifluo cardinale che doveva incoronare Giorgio sesto, si presentano al mondo calpestando chi proprio non riesce a capirli, accidenti Gattuso non meritava un ministro oltre al vecchio presidente in soglio sulle due punte, sussurrando alle penne in affitto che devono essere consultati su troppe cose per credere che ne facciano bene almeno una. Anche sui cambi in un campo di calcio, per questo c’è tanto panico sentendo parlare di riforma dello sport con amputazione del CONI a cui resteranno le briciole per la preparazione olimpica, anche se appare evidente che per la squadra da mandare ai Giochi del 2020 ci saranno interferenze.

Read more...

 

Doping / Riforme: che fine fara' la giustizia sportiva?

Lunedì 25 Novembre 2018

 

marmi 2 

Gli sviluppi del caso Schwazer evidenziano l’urgenza di chiarezza in materia di doping e, soprattutto, di competenze.

di Sandro Aquari

Le “quattro righe” della finanziaria che rischiano – come grida chi è avverso alla riforma Giorgetti – di ridurre il CONI ad una “sorta di agenzia di viaggi”, sollecitano molti interrogativi, soprattutto da parte di chi questo mondo lo vive dal di dentro, riguardo al futuro di tante strutture che oggi sono alla base dello stesso CONI e dello sport italiano. Ci chiediamo: che fine farà la giustizia sportiva? Attualmente, tra Nado (Tribunale antidoping, Procura antidoping, Comitato controlli antidoping, Comitato esenzioni terapeutiche), Procura generale dello sport e Collegio di garanzia, risultano coinvolte, per nomina, circa ottanta persone, con ai vertici il generale Leonardo Gallitelli, responsabile Nado, l’ex-ministro Franco Frattini, responsabile del Collegio di Garanzia, e il prefetto Ugo Taucer, insediatosi al vertice della Procura generale da poco tempo al posto del generale Cataldi.

Read more...

 
 

Saro' greve / Enrico Toti, il nostro primo "paralimpico"

Lunedì 26 Novembre 2018

 

toti 2

 

Il Calendario del Bersagliere come occasione per ripercorre la storia "sportiva" del Corpo più amato dagli italiani.


di Vanni Lòriga


Martedì 20 novembre si è verificata a Roma una inattesa coincidenza. Mentre si inaugurava alla Stazione Tiburtina il Festival della Cultura Paralimpica, presso l’Auditorium del Palazzi delle Federazioni veniva presentato il Calendario 2019 della Associazione Nazionale Bersaglieri-Sezione di Roma Capitale. E mentre da una parte il Direttore Generale della Enciclopedia Treccani annunciava l’inserimento del lemma “paralimpico” nel Dizionario della lingua italiana, dall’altra il Generale Nunzio Paolucci presentava la bicicletta che fu di Enrico Toti, perfettamente restaurata da CicloLab di Massimo Panzeri e Laura Marinelli.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / E cosi' sistemiamo anche la Davis

Venerdì 23 Novembre 2018

 

coppa davis 76 2

 

Domani a Lille si scrive l'ultimo capitolo della Coppa Davis, emblema nobile di un mondo ucciso dal mercato e dal business.

 

di Giorgio Cimbrico


Sistemata anche la Davis: l’iconoclastia è tornata prepotentemente di moda e lo sport sta subendo pesanti perdite. Ultima finale, in corso a Lille, tra Francia e Croazia. Che la storia finisca nel paese dei Moschettieri, che ne vinsero una raffica a fine anni Venti, porta un soffio di commozione e di nostalgia. Dall’anno prossimo, auspice una compagnia presieduta da Gerard Piqué, difensore del Barcellona e evidentemente già impegnato a costruirsi un futuro imprenditoriale, il rimodellamento frankensteniano prevede la partecipazione di 24 paesi, una sede unica, match due set su tre, contrazione a due giorni di gara.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Kevin e Beatrice i nostri atleti dell'anno

Giovedì 22 Novembre 2018

 

iaaf-2018

 

Il ranking annuale di Giorgio e di SportOlimpico. La IAAF stabilirà il suo podio, noi lanciamo il nostro.

 

di Giorgio Cimbrico


Bruciando sul tempo l’annuncio ufficiale, previsto per il 2 dicembre, SportOlimpico è oggi in grado di offrire le classifiche finali dell’atleta, uomo e donna, dell’anno 2018. Non perché all’interno della giuria abbia una talpa – pardon, un insider – ma usando l’inoffensiva arma del giudizio, dell’analisi, del confronto. Se le cose andranno in modo diverso, non potrete che aver clemenza e perdonare il nostro ardire.

• Uomini

1 - Kevin Mayer: la meraviglia dell’equilibrio, due volte 4563 punti e un totale di 9126 per il biondo dalle radici lorenesi che riporta in Europa il record del decathlon e che quaranta giorni dopo cancella il disastro di Berlino: personale dei 100 e, a breve seguire, tre nulli, tutti uguali, nel lungo. È il riscatto di Talence, la località della Dordogna dove un quarto di secolo prima Dan O’Brien, con un limite mondiale, aveva dimenticato un’Olimpiade vissuta da spettatore.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 4 of 296

Cerca