- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti:
Librerie on-line oppure
rimesse intestate a
Garage Group Srl  -  Roma
C/C Postale: 001016765412
Accr. Bancario IBAN:
IT19E0760103200001016765412
(spedizione gratuita)

Per informazioni:
info@garagegroup.it
fax 06-23.32.08.416

Saro' greve / Il 12 settembre di John Carlos e Pietro Mennea

Martedì 11 Settembre 2018

 

slt-1968 


Una lettura inedita, Lee Evans confessa che non aveva ben capito il messaggio di Martin Luther King.


di Vanni Lòriga

Settembre. Andiamo. È tempo di volare e voliamo con i velocisti. Consegnato alla Storia il 3 settembre 1960 di Livio Berruti, facciamo un balzo in avanti e ci trasferiamo da Roma a Città del Messico, Universiadi 1979. Dal 3 al 13 di quel settembre Pietro Paolo Mennea vive la decade più intensa della sua vita atletica, superata solo dalla settimana di Praga 1978. Riassumiamo le sue prestazioni giorno per giorno.

Città del Messico – Olympic Stadium (2248 m s.l.m.)
3 settembre – 200 m – 19”8 manuale
4 settembre – 100 m – 10”01 record italiano
10 settembre – 200 m – 19”96 record europeo
11 settembre – 200 m – 20”04
12 settembre – 200 m – 19”72 record mondiale
13 settembre – 4x100 m – 38”42 record europeo eguagliato

Read more...

 

Fatti&Misfatti / Al PalaDozza aspettando Copernico

Lunedì 10 Settembre 2018

 

balotelli 

 

La libertà nello sport è di non guardare al ceto o alla religione, ma di fare squadra se hai scelto un gioco da fare insieme.

 

di Oscar Eleni

Fra cavalli, lottatori, aquile, grandi equlibristi, ai Giochi Nomadi nelle praterie kirghize. Voglia di libertà in riva ad un lago salato bevendo te aromatico in una yurta. Distacco, la cura che serve quando ti senti soffocare e vedi gente stupita per la deriva a destra anche della ricca, o ex ricca, Svezia. Ce ne parlava, nel secolo scorso, eh sì, il grandissimo Bengt Herman Nilsson, maestro di sci del re, straordinario uomo di neve che ci ha dato il Nones d’oro nelle Olimpiadi, che ha seminato per arrivare alla splendida squadra di fondisti nello sci governata dal maestro di sport Vanoi, valtellinese che sapeva fare a pugni con gli ignoranti.

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Scusatemi, ma non ve regga e piu'

Giovedì 6 Settembre 2018
 
sacchetti

Alla guerra dei mondi per la maglia azzurra, Sacchetti può solo convocare chi ci crede davvero. E se qualcuno si offende, ...

di Oscar Eleni

Dall’isola degli ignoranti che non sanno compitare il titolo della canzone di Rino Gaetano “Nuntereggaepiù”. Sfiniti da questa guerra dei mondi per la maglia Azzurra. Mentre nel calcio in metastasi tornano ad abolire l’atrocità dei telefonini come nella nuova Spagna, nello stesso tempo in cui Bonucci mette on line, si dirà così?, il rito delle matricole nella nazionale di calcio che ha bisogno di ritrovare origini e sorriso, viviamo la tempesta fredda della nazionale di basket dei permalosi. Ora vi diciamo una cosa scontata: Romeo Sacchetti è stato un bel giocatore, un buon allenatore, certo con le sue regole che fanno diventare acidi quelli che ancora credono nella legge Mc Farland, il lavoro prima di tutto. Miniere.

Read more...

 
 

Osservatorio / Staffette, tra errori (fatti) e prospettive (da studiare)

Mercoledì 5 Settembre 2018

 

4x400-18 2

 

I prossimi appuntamenti suggeriscono di preparare per tempo le quattro staffette. E in maniera diversa.

 

di Luciano Barra

 

Nei commenti post Berlino poco spazio è stato dato alle Staffette. Personalmente credo che la presenza delle quattro staffette, di fatto tutte in finale, sia un segnale positivo per il nostro movimento. È vero che ci si aspettava di più, in particolare dalla 4x100 maschile e dalla 4x400 femminile, ma ciò non toglie che per il nostro asfittico movimento, quello messo in campo dall’Italia, almeno a livello europeo, è un fenomeno che va coltivato. Inutile che mi soffermi sull’importanza delle staffette sia a livello societario che nazionale. Servono a creare spirito di squadra, emulazione e sano cameratismo. Ricordo che una volta si organizzavano in primavera i Campionati di Staffetta; era un toccasana motivazionale per molte società e per gli atleti.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Che sia fatta la volonta' dei social

Mercoledì 5 Settembre 2018

 

tamberi-2

 

D’ora in poi saranno gli amati followers a dettare la rotta. Con un clic. Scenari poco rassicuranti.

 

di Giorgio Cimbrico

La leggenda narra che Mozart, giunto alla vigilia della “prima” del Don Giovanni, non avesse ancora scritto l’ouverture che, per un dramma giocoso, doveva essere armoniosa e satanica. Non facile, neppure per lui. Chiese consiglio al fido Lorenzo da Ponte che convocò in una taverna praghese Giacomo Casanova, ormai vecchio, non più ben “armato” ma pur sempre sulfureo e dopo l’incontro, Mozart scrisse di getto l’introduzione. Quasi sicuramente non è vero niente, ma ha il suo fascino. Molto più credibile è la versione che vede Wolfgang sedersi davanti al cembalo, con carta e penna d’oca a disposizione, trovare il filo a cui annodare quel che è possibile ascoltare e riascoltare: in quei pochi minuti, la concentrazione della trama sino al dramma finale, sino all’aprirsi dell’Inferno, sono alla portata delle nostre orecchie, del nostro cervello, dei nostri occhi, persino.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 8 of 284

Cerca