- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti:
Librerie on-line oppure
rimesse intestate a
Garage Group Srl  -  Roma
C/C Postale: 001016765412
Accr. Bancario IBAN:
IT19E0760103200001016765412
(spedizione gratuita)

Per informazioni:
info@garagegroup.it
fax 06-23.32.08.416

Cinque Cerchi / "Losanna, abbiamo un problema. Anzi due"

Venerdì 20 Ottobre 2017

innsbruck 2026 2

di Gianfranco Colasante

Non so se a Losanna se ne sono accorti. Ma hanno un problema. Anzi, a ben vedere, pare che ne abbiano almeno due (se non vogliamo conteggiare anche il doping). E di non lieve entità. Il primo concerne la corruzione, tornata negli ultimi mesi a livelli pre-2000. Tanto che Thomas Bach ha appena deciso di stilare una impegnativa di 27 pagine da far sottoscrivere ai membri del Comitato, vecchi e nuovi ("Ethical Principles Document"). Una sorta di breviario della buona condotta morale che dovrebbe fare argine alla tentazione, sempre in agguato di questi tempi. E alla quale, pare, non hanno saputo resistere in molti, chi direttamente (candidature olimpiche), chi transitando dalle federazioni internazionali (FIFA e IAAF per prime). Qualcuno è finito in carcere, qualcun altro è in attesa di andarci. Ci torneremo. Ma oggi ci preme fermarci sul secondo, il rifiuto di Innsbruck e del Tirolo a candidarsi per i Giochi Invernali 2026. Un vero schiaffo per il CIO.

Read more...

 

I sentieri di Cimbricus / "Divieto di sosta" per chi non si e' mai fermato

Giovedì 19 Ottobre 2017

arese-libro 3

di Giorgio Cimbrico

Divieto di sosta e divieto di por freno ai ricordi che scorrono come torrenti di primavera, senza indulgere nella commozione, senza concedersi la lacrimuccia, con la stessa vena di allegria, con la stessa lievità che era anima degli scherzi anche feroci, con lo stesso ardore delle scorribande per amori di una notte. Soltanto tra vecchi inglesi, compagni di rugby è possibile quel che è avvenuto due giorni fa per la venuta al mondo del libro a sei mani (Gianni Romeo, Franco Fava e Fabio Monti come la dea Kali) che narra le vite di Franco Arese: atleti di quattro, cinque generazioni, giornalisti più o meno attempati, vecchi amici. In due parole, l’atletica.

Read more...

 
 

Piste&Pedane / Storie di ordinaria normalita'. Forse.

Martedì 17 Ottobre 2017

corsa

di Daniele Perboni

Storie di ordinaria normalità? Leggiamo. “Giacomo Gargano, presidente Federmanager Roma, e, su delega del presidente Fidal, Alfio Giorni, Fabio Pagliara, segretario generale Fidal, hanno firmato a Roma un protocollo d'intesa per il recupero dell'autostima in manager inoccupati attraverso la pratica del running”. Leggiamo la notizia e la prima reazione, … meglio tralasciarla. Potremmo essere passibili di denuncia per vilipendio a tutto. Non contenti, continuiamo a farci del male e proseguiamo: “L'Associazione territoriale dei manager dell'industria e la Federazione italiana di atletica leggera, in collaborazione con la facoltà di Psicologia dell'Università 'La Sapienza' di Roma propongono il progetto 'Salute del manager, sport e resilienza: miglioramento delle performance e perseguimento degli obiettivi: Pensato per i manager inoccupati, ma esteso anche agli occupati, il progetto prevede sei mesi di allenamenti personalizzati e di gruppo, sotto la supervisione di un trainer Fidal con la possibilità di partecipare anche a gare ufficiali”.

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / A quando "delfini soldati" anche nel basket?

Lunedì 16 Ottobre 2017

basket-camp

di Oscar Eleni

Dalla base militare di San Felipe, nella Baja California, dove Leonardo Di Caprio e i biologi della fondazione che finanzia aspettano il ritorno dei "delfini soldato" con qualche vaquitas, focene deliziose in estinzione e da salvare. Servirebbero anche al basket italiano, diciamo allo sport italiano in genere questi soldati da recupero per specie in estinzione. Tipo il giocatore italiano di qualità per aree pitturate, battaglie vicino al canestro. Una guerra ai predoni, agli sbruffoni, come quella che ha fatto sempre Julio Velasco tornato finalmente a parlare in una bella intervista alla Piccardi del Curierun. Ci servirebbero i delfini militari per salvare quelli che, come il grande argentino con base a Bologna vicino alla zona Robinson della De Salvo che al volley ha lasciato l’anima prima di cercare sollievo nella grande cultura, allenerebbero i bambini pur di non smettere, per creare barriere protettive a Romeo Sacchetti e Boscia Tanjevic che si stanno giocando la testa della classifica nel girone infernale dove la domanda è sempre la stessa: chi sta peggio dei due?

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / La generazione del Sessantotto

Lunedì 16 Ottobre 2017

beamon-68

di Giorgio Cimbrico

Da quattro giorni siamo entrati nel 50° anniversario di Messico ’68. Mi sto dando da fare, scrivendo, proponendo, ricercando, perseguitando per l’ennesima vota i testimoni, perché per me e per quelli che, con qualche variazione di millesimo, appartengono alla mia generazione, quell’Olimpiade è stata una rivelazione, una trasfigurazione, un improvviso, una visione. Ce n’è abbastanza per dare un senso a una vita. TH Lawrence si innamorò delle antiche civiltà dopo che Wooley, all’Ashmolean Museum di Oxford, gli mostrò qualche sbrecciata tavoletta ittita e assira.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 1 of 204

Cerca