- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti:
Librerie on-line oppure
rimesse intestate a
Garage Group Srl  -  Roma
C/C Postale: 001016765412
Accr. Bancario IBAN:
IT19E0760103200001016765412
(spedizione gratuita)

Per informazioni:
info@garagegroup.it
fax 06-23.32.08.416

Fatti&Misfatti / La pietra rossa del guardiano del silenzio

Martedì 30 Agosto 2016

spagna-rio

di OSCAR ELENI

Dalla foresta pluviale del fiume Hoh, seduto sulla pietra rossa sistemata nell’Olympic park di Seattle da Gordon Hampton, il guardiano del silenzio, l’uomo che vorrebbe far ascoltare il jukebox della terra senza rumori umani. Difendersi dall’oasi dei frastuoni. Ecco uno da ingaggiare. Lo diciamo alle varie Leghe sportive che sono prigioniere del rumore a pene di segugio, che accettano, nel nome di una modernità paleolitica, le “ideuzze” dei vari animatori dello spettacolo sportivo. Una resa verso l’essenza del concetto che dovrebbe dominare: al centro del palcoscenico, con tutti i loro difetti, anche adesso con l’orgia dei separé, quelle cazzate di tatuaggi, pettinature da zoo di Berlino, con quelle facce lombrosianamente catalogate per spaventare bambini più che avversari, ci devono stare soltanto gli atleti. Ascoltiamo il suono del campo, volendo, con tanto studio della vicenda, si potrebbe pure fare il vero coro al gesto, all’azione, alla prodezza.

Read more...

 

Roma 2024 / L'estate bollente del Campidoglio e dintorni

Lunedì 29 Agosto 2016

raggi-1

di LUCIANO BARRA

I vari organi preposti l’hanno detto: è stata un’estate bollente. Ma la wave calorica è passata da tempo e quindi è difficile spiegare le conseguenze che la stessa sta provocando su Roma e su Roma 2024. Aggiungiamo che, mentre a Rio de Janeiro avevano paventato i rischi della Zyka, su Roma infesta, veramente, la zanzara tigre. Da qui la necessaria e continua spalmatura di DDT che sta provocando i suoi effetti (o i suoi danni?).

Read more...

 
 

TrentaRighe / Atletica: quanto ci costera' il disastro di Rio?

Domenica 28 Agosto 2016

straneo

(gfc) Il quadriennio del rilancio si è chiuso a Rio con un mezzo disastro. Miglior risultato, il quarto posto della marciatrice Palmisano. Ma, intendiamoci, anche se per avventura, o intervento dei giudici, fosse stato un terzo, la sostanza non sarebbe mutata. Punto a capo e tutto da rifare. Mi torna in mente che all'indomani dei Giochi di Atene 2004 - non proprio la notte dei tempi - l'allora presidente Gianni Gola venne posto sul banco degli imputati da Giovanni Petrucci, capo del Comitato Olimpico, perchè nessun azzurro era stato ... finalista sulla pista. E questo malgrado la FIDAL avesse portato a casa due medaglie d'oro - una delle quali nella Maratona - e una di bronzo. Gola, amareggiato, preferì signorilmente farsi da parte.

Read more...

 
 

TrentaRighe / Il rovescio delle medaglie: la novita' del nero-Armani

Giovedì 25 Agosto 2016

pallavolo-rio

(gfc) Quando l'umanità usava ancora carta e penna, per cercare la giusta via si affidava ai proverbi. Uno dei più popolari affermava che non c'è medaglia senza il suo rovescio. Un detto un po' scolorito ma che, senza forzatura, possiamo applicare alle 28 vinte a Rio. Ce lo suggerisce un lettore che lamenta un certo fastidio, se non proprio rigetto, per tutto quel "nero", sfacciatamente esibito dai nostri atleti olimpici ed olimpionici. Una novità che, senza alcun rimorso o incertezza, ha mandato in soffitta una tradizione lunga un centinaio di anni. (nella foto, la nazionale di Pallavolo, argento a Rio).

Read more...

 
 

Rio 2016 / Bilanci in controluce con un occhio a Tokyo 2020

Mercoledì 24 Agosto 2016

rio-chiusura

di LUCIANO BARRA

Peccato, i Giochi di Rio sono finiti e l’Italia ha fatto una bella figura. Infatti, a differenza delle proiezioni internazionali (a cui in parte avevo imboccato anche io) l’Italia è andata molto meglio superando anche l’asticella posta dal presidente Malagò con 25 medaglie. Complimenti. Ciò è avvenuto grazie anche super prestazioni ottenute da discipline che in partenza erano state sottovalutate. Mi riferisco soprattutto al Judo, ai Tiri (Volo e a Segno), al Beach Volley ed alle tre delle quattro squadre. Ovviamente non si può ignorare l’exploit fatto dalle discipline acquatiche in piscina: nel complesso 8 medaglie. Quello della Federnuoto è un esempio da analizzare e da indicare a molte altre Federazioni, atletica in primis, con una sola pecca nel nuoto: troppe contro-performances da parte della maggioranza dei nuotatori che hanno dimostrato come nel nuoto non sia possibile avere tre “picchi” di forma (Campionati Italiani, Europei e Giochi Olimpici).

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 1 of 133

Cerca