- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

I sentieri di Cimbricus / C'e' sempre spazio per la commozione

Mercoledì 5 Agosto 2020

 

rosi-2

 

I quarant’anni della vittoria di Pietro Mennea (cinque volte “recupera” e due volte “ha vinto”) e la morte di un suo vecchio e caro amico, Sergio Zavoli, mi hanno preso per mano e portato a far visita a Paolo Rosi.

Giorgio Cimbrico

Ricordo che ero di corta. Squilla il telefono: “E’ morto Rosi, fai cinquanta righe”. E io scoppiai a piangere. Non mi capita di frequente: un’altra volta capitò per Pino Dordoni. Scrissi le cinquanta righe provando a strizzare dentro la storia di Paolo e quella della comunanza che ci aveva portato in giro per il mondo. Come quella volta che tornando da Lisbona voleva convincermi che lui beveva meno whisky di me perché metteva il ghiaccio e un goccio di soda e io lo preferivo liscio o quando, volando tra Australia e Singapore, presentò a tutti Claudio Villa: “A Claudio, cantace ‘na canzone”.

Read more...

 

I sentieri di Cimbricus / Un gioco sportivo preso molto sul serio

Martedì 4 Agosto 2020

 

winston_churchill 


Corrispondente e ambizioso scrittore, le avventure del giovane Churchill tra i fronti di guerra e il gioco del polo. Quando essere inviati poteva essere un piacere o trasformarsi in un pericolo mortale.

Giorgio Cimbrico

Un colpetto di speroni e furono sulla bassa collina cha apriva la vista verso Omdurman: le truppe raccolte all’interno della grande “zeriba” di sterpi spinosi e la flottiglia delle cannoniere che dondolavano sul Nilo erano scomparse alle loro spalle. Sottotenente aggregato al 21° Lancieri, Winston Churchill il 2 settembre 1898 era in avanscoperta con sette uomini. Missione: capire se l’esercito dei mahdisti si era mosso dalla città di fango alla confluenza dei due grandi fiumi che diventano uno solo (l’Azzurro scende dall’altopiano d’Etiopia, il Bianco prende forza sin dall’incubatrice della foresta di Ituri) e prendere contatto con lo stato maggiore del Sirdar, il comandante in capo della spedizione sir Herbert Kitchener.


Read more...

 
 

Italian Graffiti / "Che nessuno tocchi il CONI"

Lunedì 3 Agosto 2020

 

spadafora-giovani


Dopo quasi due anni e un estenuante confronto con i partiti, pare che il ministro Spadafora abbia pronte le norme di attuazione della “riforma”, sia pure sforbiciate ad un’ottantina di pagine dalle iniziali 120. Se ne parlerà ad agosto o forse a novembre. Per ora solo una certezza ed un vincitore: Giovanni Malagò.

Gianfranco Colasante


Deve essere proprio nata male, questa benedetta “riforma” dello sport a cui ormai nessuno crede più. Sarà che le premesse erano già scritte nella data di nascita: 30 dicembre 2018. Guarda caso lo stesso giorno – ma di 90 anni prima – nel quale era entrata in vigore un’altra “riforma” governativa, la “Carta dello Sport” con la quale il Fascismo ingabbiò lo sport nazionale. Che le sue radici le aveva piantate nel clima liberale dell’Italietta dell’Ottocento e che le sue libertà le aveva autonomamente riconquistate nel luglio 1946, in mezzo alle macerie e senza il becco d’un quattrino, ma ben attento a tenersi lontano dallo Stato e dai suoi maneggioni (all’epoca, sia su Candido che su l’Unità, con maggior senso della realtà, li chiamavano forchettoni). E adesso, naufragata la “riforma” (ma era tanto avventato prevederne la fine, o se preferite, la non partenza?) che cosa resta?

  

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Forse sbagliamo a credere di essere un passo avanti

Lunedì 3 Agosto 2020

 

juve 2

 

Teatri, cinema, arte, stanno tentando di riaprire e voi dello sport cosa fate? Se il pallone è al centro di tante cose, anche se a rappresentarlo sono degli ignorantoni, perché non inventarsi qualcosa che vada oltre?

Oscar Eleni

Da un bananeto vietnamita con il tabarro del marrano Baruch Spinoza, adattissimo a chi si sente appena scomunicato perché, come il grande pensatore portoghese allevato dagli olandesi, siamo convinti che anche gli sport al di fuori del calcio o del basket NBA, magari della Formula-1 e dei motori a qualsiasi livello di rumore, possano ritrovare la loro vita non con paura, pianto, ma cercando serenità, letizia e persino ilarità in un mondo di musoni incompetenti. Basta sentirsi stelle perdute che cercano di accendere il buio.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / A pagare c'e' sempre tempo ...

Sabato 1° Agosto 2020

 

cremlino 


Né connivenza né complicità. Il dissidio tra WA e atletica russa si concluderà davanti ad uno sportello bancario, con buona pace di tutti, in nome della rassicurante e mai accantonata perestroika.

Giorgio Cimbrico

Pare che abbiano trovato i soldi e che possano pagare la multa entro Ferragosto, data caldissima per una delle patate più bollenti uscite dal calderone dello sport e della sua regina bella e spesso scellerata: l’atletica. Se verseranno entro il 15 agosto una prima tranche da 5 milioni e spiccioli, WA sospenderà l’espulsione della federazione russa dalla grande famiglia sui cui domini non tramonta mail il sole. I soldi sono importanti ma non servono a chiudere una vicenda che va avanti da molto tempo. In realtà dal tempo in cui sulle magliette un po’ lanose era stampato CCCP, dicono i critici severi.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 1 of 420

Cerca