- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

I sentieri di Cimbricus / Una faccia piena di pugni

Giovedì 23 Maggio 2019

 

la motta 2 


Un personaggio perfetto per l’America degli anni Quaranta, impegnata in una guerra che l’avrebbe cambiata alla radice, e alla ricerca, in quegli anni difficili, di simboli esemplari e no: in questo Jake era perfetto nella sua imperfezione.

 

Giorgio Cimbrico

 

Qualche sera fa ho rivisto per la quarta o quinta volta “Toro Scatenato”. È avviato ai quaranta anni ma tiene ancora benissimo. Ricordo che qualche anno fa, al termine di un lungo e serio referendum, organizzato dal Guardian, venne indicato come miglior film sportivo della storia. Tutti attendevano “Momenti di Gloria” e invece Martin Scorsese battè ai punti, piuttosto nettamente, Hugh Hudson. In realtà, più che un film sportivo, più che l’ascesa e la caduta di Jake la Motta, è la storia dei demoni che tormentavano la mente del Toro del Bronx.


Read more...

 

Piste&Pedane / Quel che bolle nel crogiolo ...

Mercoledì 22 Maggio 2019

 

giorgi-50 2 


“La Torre è un eccellente tecnico, lungimirante programmatore, ottimo motivatore che sa scavare nell’animo degli atleti scoprendo in loro qualità nascoste o, semplicemente, è un uomo fortunato?”

Daniele Perboni

Non si è ancora spento l’eco dei successi ottenuti a Yokohama ed ecco che altri ottimi risultati fanno capolino dalla Repubblica baltica di Lituania. Alytus è il luogo deputato ad essere ricordato, se non a imperitura memoria (meglio non scomodare i classici), almeno nelle cronache di questo scintillante inizio 2019. A salire alla ribalta è, ancora una volta, la cenerentola delle specialità di fatica e di gran fondo: la marcia, o meglio la European Rancing Walking Cup. Più prosaicamente Coppa Europa di marcia. In primis una ragazza, milanese di nascita ma sportivamente cresciuta nell’Atletica Lecco: Eleonora Giorgi. All’esordio sulla 50 km ha letteralmente dominato il lotto delle avversarie, chiudendo la sua fatica dopo 4 ore, 5 minuti, 56 secondi. Il che vuol anche dire nuovo record continentale. (foto Fidal/Fidal).

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Coccodrilli a colazione

Lunedì 20 Maggio 2019

 

foro.pioggia 2 


“Vi avevamo promesso silenzio da play off, almeno fino alle prime eliminazioni, ma lo sport intorno a noi ci obbliga ad urlare se si vivono schifezze come quelle dei genitori in tribuna che insultano gli avversari dei figli”.

Oscar Eleni

Dall’Estremadura, in un posto che diventa specchio dell’anima: Malpartida de Caceres sul fiume Douro. Angolo di meditazione mentre i soldati di ventura dell’Armata Rossa alzano la loro ottava coppa diciamo dei campioni nella competizione dove non è mai soltanto la ricchezza fare la differenza come dicono le volpi nostrane davanti all’uva imprendibile e quindi acerba. Nel gruppo uno di Forlimpopoli, Daniel Hackett, nato da lombi nobili come quelli del Rudy americano che ci ha dato belle partite e buon gioco ai tempi in cui gli stranieri del campionato erano pochi, ma di qualità.

Read more...

 
 

Saro' greve / Passato e prospettive della velocita' nostrana

Lunedì 20 Maggio 2019

 

berruti-boniperti 


Corsi e ricorsi attorno all’ottantesimo genetliaco di Livio Berruti, nel ricordo della sua grande impresa, ma anche con un fiducioso sguardo rivolto al futuro prossimo venturo.

Vanni Lóriga

Come annunciato il vostro inviato ha assistito, nella sede della Fondazione ISEF Piemonte, in Piazza Bernini a Torino, ai festeggiamenti dedicati all'ottantesimo genetliaco di Livio Berruti. E per raccontare sensazioni, commozioni e soprattutto ricordi, lo scrivente userà la prima persona. Anche perchè cosi mi tornerà più facile spiegare come, a cavallo fra la tarda serata della domenica e le prime ore di lunedì, ho rivissuto la storia degli uomini veloci di ieri e di oggi e mi sono proiettato nel futuro.

Convivio piemontese a metà degli anno Sessanta: un giovane Livio Berruti sfoglia assieme a Gianpiero Boniperti un volume della straordinaria opera di Stefano Jacomuzzi.

Read more...

 
 

Terza Pagina / He was a true gentleman, ...

Domenica 19 Maggio 2019

 

rlq-perelmann 

 
(gfc) Riporto molto volentieri questo scritto di Rich Perelman apparso tre giorni fa sul suo eccellente The Sports Examiner. Titolo: "Remembering an under-appreciated Founding Father of track & field". In un mondo di piccoli uomini, quale è oggi l'universo-sport, può aiutare a definire meglio la dimensione di chi li ha preceduti.


This is a very personal column, about the lives of a few men who made an enormous difference in sport, and who were my friends. And of the passing of a slender giant last Monday.

Rich Perelman

 

Imagine living in the early 19th Century, and having known John Adams and Thomas Jefferson, who both died on 4 July of 1826. These two men were key players in creating a new political concept, a new country that was – even at the time of their passing – playing an expanding role in the world.

Their impact was enormous and lasting. In a much smaller way, in the field of sport, so were two men – later aided by others – who literally created the field of statistics in international sport. Their names were Don Potts, an American mathematician, andRobert Quercetani, an Italian sportswriter.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 1 of 327

Cerca