- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

  Direttore: Gianfranco Colasante   

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)





I sentieri di Cimbricus / "Oggi non si fanno prigionieri"

Venerdì 23 Febbraio 2024

 

calcutta-cup-24 


Tempo di Calcutta Cup: qualcuno l’ha chiamata il Graal del rugby ma è soltanto una bella e vecchia coppa, un po’ ammaccata, simbolo della rivalità tra due vicini tra cui, correggendo l’usuale formula, è corso molto sangue.

Giorgio Cimbrico

Domani, sabato 24 febbraio, a Murrayfield, tra cornamuse e sfoglie ripiene dell’haggis cantato da Robert Burns, poeta contadino, Scozia e Inghilterra giocano per la Calcutta Cup che di questi tempi è in mano scozzese come per secoli è stata in mani inglesi la pietra di Scone: qualcuno l’ha chiamata il Graal del rugby ma è soltanto una bella e vecchia coppa, il simbolo della rivalità tra due vicini tra cui, correggendo l’usuale formula, è corso molto sangue.

Read more...

 

I sentieri di Cimbricus / Quel simpatico smargiasso di Noah

Venerdì 23 Febbraio 2024

 

noah-lyles-03-24 


Un tempo si diceva “una storia di miseria e di riscatto”. Nel suo caso, di ambizione assoluta. “Punto ai record di Usain Bolt. Non ci riuscirò? Bene, proverò, proverò, proverò ancora”. Già l’anno scorso si era fatto stampare 19”10 dall’Adidas.


Giorgio Cimbrico

Ora Noah Lyles porta a un dito uno di quei barocchi anelli che toccano in sorte a chi vince il SuperBowl o il titolo NBA, così grande da coprirgli due dita. “Campioni del Mondo cosa?”, aveva detto il labbro di Gainesville dopo la campagna d’Ungheria ricordando, se era il caso, che in atletica gareggia il mondo e uno del Burkina Faso può diventare campione del mondo.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / In morte (annunciata) del Lungo

Mercoledì 21 Febbraio 2024

 

long_jump 


Dice Carl Lewis: “Ho idea che sia una specie di pesce d’aprile anticipato. Come ho sempre pensato, il salto in lungo è la specialità più complicata dell’atletica. E’ come se, davanti a troppo errori nei tiri da tre punti, allargassero il canestro” ...

Giorgio Cimbrico

La morte del nullo, che fa perdere tempo e annoia il pubblico: è l’obiettivo di World Athletics, la federazione mondiale di atletica presieduta da lord Sebastian Coe, che ha in progetto di rivoluzionare il salto in lungo abolendo l’asse di battuta in favore di una più vasta area dalla quale i saltatori potranno staccare. La misurazione avverrà dal punto esatto del decollo e non più dall’asse, come è capitato dai primordi dell’atletica codificata.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Giorni dolorosi per il Kenya

Martedì 20 Febbraio 2024

 

kiptum-24 


Sono sparite due comete: Henry Rono che regalò il giro del mezzofondo in ottanta giorni, e Kelvin Kiptum, il giovane che sapeva sciogliere il nodo, annullare il morso della fatica, un rivoluzionario come lo è stato Rono.

Giorgio Cimbrico

Rono, quattro record mondiali nei 3000, 5000, 10.000 e 3000 Siepi tra la primavera e l’estate del ’78 prima di trovare il diavolo nella bottiglia, aveva 72 anni; Kiptum, 24. Kelvin è stato una meteora, un rivoluzionario che aveva spazzato via l’incubo dei maratoneti, gli ultimi dieci chilometri, il lungo momento in cui la fatica piomba addosso. Era in quel momento che volava: tre maratone e tre seconde parti più veloci delle prime. Da primatista del mondo era pronto all’attacco alle due ore: lo stava preparando, sarebbe avvenuto ad aprile, a Rotterdam.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Degno della saga del Signore degli Anelli

Martedì 20 Febbraio 2024

 

barry-john


Il giorno dell’Epifania Barry era arrivato a 79 anni: da pochi giorni non c’è più. Non sono rimasti molti quelli che l’hanno visto giocare. Per assaggiare, odorare qualcosa del magnifico gallese, necessario rifugiarsi sulle pagine scelte di Youtube.

Giorgio Cimbrico

Dopo JPR Williams, il medico volante dalle basette arruffate, è toccato al Principe della calligrafia, dell’eleganza, riluttante ad accettare la notorietà, velocissimo nell’apparire, nel concedersi, nel lasciare il palcoscenico: Barry John apparteneva a una dimensione che oggi è stata spazzata via.A questo punto non resta che provare a narrarlo: nell’estate del ’71 un gruppo di attivi evangelici batteva la campagna neozelandese per chiedere: “cosa fareste se Gesù tornasse sulla terra?”

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 1 of 680

Cerca