- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

I sentieri di Cimbricus / L'uomo che interpretava se stesso

Giovedì 6 Febbraio 2020

 

kirk 


“Kirk Douglas apparteneva alla vita di tutti noi e così non è il caso di fingere commozione, ma solo di ricordarlo, e di salutarlo: Mazel Tov, i migliori auguri per quello che ha saputo dare.”

Giorgio Cimbrico

Saltando da una buca all’altra nella terra di nessuno di “Orizzonti di Gloria” o battendosi seminudo nell’arena di Lentulo Battiato, Kirk Douglas è stato un atleta del cinema. Non era solo, in quei giorni in cui la verità aveva la meglio sulla finzione: Burt Lancaster e Tony Curtis erano trapezisti, Richard Harris aveva giocato nel Munster, Paul Newman correva le 880 yards in 1’52” o giù di lì, Steve McQueen era in sella alla moto mentre saltava i reticolati che lo dividevano dalla libertà, Richard Burton era un centro geniale prima di perdersi nella bottiglia, Robert Redford correva e lanciava il giavellotto in “Come Eravamo” e non aveva bisogno di una controfigura quando batteva in “Il Migliore”, “The Natural”: i titoli originali sono sempre più convincenti.

Read more...

 

I sentieri di Cimbricus / Duplantis o l'elogio della normalita'

Giovedì 6 Febbraio 2020

 

duplantis 


“Tutto è documentato in una narrazione filmica, in un album di famiglia. Registi, Greg, astista da 5.80 e Helena Hedlund, svedese, eptathleta dai punteggi rimarchevoli”.

Giorgio Cimbrico

Una creatura d’aria, un Peter Pan con ombra acclusa, un Mozart (per precocità degli inizi, per ambizioni paterne, per perfezione raggiunta alla velocità del fulmine), pronto a una rivoluzione copernicana: sabato sarà in pedana a Torun, la città dell’astronomo non troppo simpatico alla Chiesa del tempo. A 20 anni e tre mesi, lo svedese della Louisiana, tesserato per il club atletico di Upsala, rappresenta al fianco della diciottenne ucraina Yaroslava Mahuchikh (2.04 a Doha, 2.02 indoor, mondiale junior, ovviamente), un presente di correnti ascensionali che prende alla gola, che provoca amarezza a chi non avrà più molto tempo per gustarli sino in fondo.

Read more...

 
 

Osservatorio / E se i Giochi si facessero a febbraio?

Mercoledì 5 Febbraio 2020

 

foro 


Non sappiamo se il CONI, oggi messo alle strette, avrà la forza di chiedere alla politica la restituzione delle proprie competenze e il finanziamento pubblico diretto per Scuola e Sociale. Ma deve provarci. In caso contrario, …

Luciano Barra

Nonostante tutte le cose negative che si dicono su Roma ogni tanto bisogna andarci, anche perché lì il venticello (od il ponentino) romano ti dice tante cose. Ho così ho approfittato dell’Assemblea dei Pensionati CONI – ben diretta da un collega come Massimo Blasetti –, per fare questo tuffo nel passato e rivedere tante facce di amici che tanto mi hanno dato nei miei quasi 40 anni sulle due sponde del Tevere. Occasione in cui è stato presentato il libro Testimonial & Memorabilia curato da Augusto Rosati, che è una raccolta di ricordi per tener sempre viva ed attiva la memoria sullo Sport Italiano. Ovviamente ho profittato di questa mia “calata a valle” per “auscultare” tante altre persone.

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Il treno dei desideri all'indietro va

Mercoledì 5 Febbraio 2020

 

basket 


“Messina e l’Armani al nero di seppia, che in una notte si sono giocati quasi tutto il credito con la pazienza della gente, anche se per Ettorre ci è venuto il sospetto che la sua vita americana lo abbia cambiato anche troppo.”

Oscar Eleni

In una sierra maledetta, sul treno dei desideri che all’incontrario va. Due rose posate da chi in quella vicenda è rimasto segnato per sempre, ma che non dimentica e condanna gli infami anonimi, sulla stele distrutta dell’anarchico innocente, meglio, colpevole di esserci nato in un paese terrapiattista che vede il male, anche se uno va a testimoniare il male altrui perché lo chiamano, non per apparire o guadagnare. Mentre il calcetto fa ruzzolare le teste dei mister misteriosamente amati ed odiati, guardando con rabbia le mosse quasi tutte giuste del volley.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / “Oggi non si fanno prigionieri”

Martedì 4 Febbraio 2020

 

calcutta 


Nuovo capitolo della storia cominciata nel 1879, emblematica dello sport vittoriano, e che ancora oggi mette di fronte inglesi e scozzesi, come ai tempi di Edoardo I e di William Wallace.

Giorgio Cimbrico

Sabato prossimo, a Murrayfield, Scozia e Inghilterra giocano per la Calcutta: qualcuno, in vena immaginifica, l‘ha chiamata il Graal del rugby. È soltanto una bella e vecchia coppa, il simbolo dell’infinita rivalità tra due vicini tra cui non è mai corso buon sangue. E che il futuro potrebbe dividere più di quanto le divida il border che corre tra il Northumberland e le Lowlands. “La facciamo noi o vi inviamo i soldi e ci pensate voi?”. “Provvedete pure voi”. Nel 1877 non c’erano le e-mail, solo magnifiche lettere vergate su carta intestata: i tempi erano più lenti ma tutto rimaneva agli atti. Comunque, per esser più chiari, chi domanda è James Rothney, segretario del Calcutta Football Club; chi risponde, da Londra, è il segretario della Rugby Football Union.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 5 of 394

Cerca