- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

  Direttore: Gianfranco Colasante   

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)





I sentieri di Cimbricus / La ricca repubblica dei tecnici

Giovedì 6 Giugno 2024

 

stadio-olimpico 


Si apre domattina all’Olimpico la 27ª edizione degli Europei. La centuria azzurra parte come il gruppo favorito per le medaglie e candidata a imporsi come prima forza continentale. Soprattutto grazie al decisivo apporto degli allenatori.

Giorgio Cimbrico

James Bond ebbe a che fare con una cascata di diamanti, l’atletica italiana sta per andare a raccogliere una cascata di medaglie tra il 7 e il 12 giugno quando gli Europei torneranno all’Olimpico dopo mezzo secolo, a due mesi dall’Olimpiade che, a sua volta, torna a Parigi dopo cento anni tondi.
L’Italia ha un vecchio record, 12 volte sul podio a Spalato 1990 (alla collezione partecipò anche il presidente Stefano Mei, terzo nei 10.000) che rischia di essere non superato ma annichilito.

Read more...

 

Piste&Pedane / Europei (quasi) al via, tra entusiasmi e mugugni

Mercoledì 5 Giugno 2024

 

atletica-gener


“Stanno arrivando atleti da mezzo continente e da tutta Italia. Star, primi attori e comparse si prenderanno, finalmente, il palcoscenico per portare a buon fine uno spettacolo lungamente atteso e intensamente voluto. Ma, …”

Daniele Perboni

Parafrasando il titolo di un film di Giuseppe De Santis, protagonisti Raf Vallone e Lucia Bosè, potremmo affermare che “Non c’è pace sotto i balconi di Casa FIDAL”. Mentre la propaganda ufficiale ci inonda di comunicati sempre più positivi, entusiastici e all’insegna del motto faremo sfracelli, da qualche parte escono notiziole, tenute ben celate, che ricordano molto il “Riso amaro” con la strepitosa Silvana Mangano. Ma tant’è, che volete che siano.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Quel giorno dello sbarco in Normandia

Martedì 4 Giugno 2024

 

millin


“Fraser aveva con sé il suo suonatore di cornamusa, Bill Millin, che invitò a suonare appena sulla spiaggia. “Mi pare, signore – disse Millin – che il regolamento non lo permetta”. “Ma quello è un regolamento inglese, Bill, e io e te siamo scozzesi”.

Giorgio Cimbrico

Ottant’anni fa i primi ad arrivare – non dal mare ma frusciando nell’aria – furono gli uomini della compagnia D della 6ª divisione aerotrasportata: il D-day, 6 giugno 1944, era cominciato da 16 minuti e i sei alianti Horsa presero terra a meno di cinquanta metri dal ponte di Benouville. Da quel momento sarebbe diventato Ponte Pegasus, Pegasus Bridge anche sulle cartine francesi. Lo stemma della divisione rappresentava Bellerofonte in groppa a Pegaso, il cavallo alato.

Read more...

 
 

Duribanchi / Non siamo nel 2024, siamo andati gia' oltre

Martedì 4 Giugno 2024

 

gente 

E’ un mondo pieno di follie e di ipocrisie quello in cui viviamo. E che ogni giorno porta la sua pena condita di turpiloquio e di insulti. Con gli estremismi esaltati come il pensiero dominante, senza alcun rispetto per le opinioni altrui.

Andrea Bosco

A fine settimana si voterà per l'Europa. Qualcuno di lorsignori ha prodotto un programma di quanto a livello continentale saranno intenzionati a fare? Zero: solo slogan con vista Italia. Leader che sono in cima alla propria lista ma che a Bruxelles anche se eletti non ci andranno. Qualche insulto “nazifascista di qua”, “bastarda di là“, “capitalismo infetto di qua“, “stronza” di là da parte di chi si crede ormai il personaggio di Crozza. Con tanto di replica – tié – da parte della insultata.

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Oltre la passione, il diluvio

Lunedì 3 Giugno 2024

 

basket-ball1 

“Certo non sarà facile avere garanzie che la finale del basket più classica non sarà intossicata da polemiche, minacce, anche se a Milano e Bologna si stanno già impegnando per avere la palla prigioniera invece della pallacanestro”.

Oscar Eleni

A rapporto sulla grande strada argentina che porta verso il Pizzo Torre per confessare al grande gufo grigio, fratello dell’allocco che domina in Lapponia, il disagio della passione. Aspettando Olimpiadi che ci vorrebbero rubare con le bombe, gli attentati, nella speranza che le notizie nascano soltanto da grandi risultati, ecco il giugno della follia.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 5 of 691

Cerca