- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

I sentieri di Cimbricus / L'uomo che torno' dall'inferno

Giovedì 5 Novembre 2020


manchester-u


“A Old Trafford, sotto la tribuna di sud-est, un orologio è fermo all’ora di Monaco. L’ultima ora per otto dei Busby Babes, i ragazzi dello scozzese Matt che sapeva che la tragedia è sempre lì, appollaiata sul primo ramo”.

Giorgio Cimbrico

Si può sfuggire alla tragedia che viene fulminata improvvisa dal caso, non è possibile cavarsela se qualche apparecchiatura, anche minuscola, che governa quella che Enrico V chiamava la nostra povera carcassa si guasta. E’ la storia di Bobby Charlton, 83 anni, perso nelle tenebre sempre più fitte della demenza. Sessantadue anni fa Bobby ebbe il suo inferno e ne uscì.

Read more...

 

Duribanchi / "La vita e' come una foglia, verdissima prima, ..."

Martedì 3 Novembre 2020

 

proietti 


“Me la disse con cadenza romanesca. Ebbi l’impressione che citasse, o almeno si ispirasse, a qualche poeta. Forse il Belli, forse Trilussa. Ma forse era proprio sua”.

Andrea Bosco

Un mondo sta sbiadendo: il mio. Settimana difficile dal punto di vista emotivo. Prima Sean Connery, due giorni dopo Gigi Proietti. Volendo anche il visionario Padre Sorge già direttore di Civiltà Cattolica “che voleva riformare” la Democrazia Cristiana. Ho visto Gigi Proietti per la prima volta all’inizio dei Settanta a Milano al Teatro Lirico in scena in “Alleluja brava gente”, commedia musicale di Garinei e Giovannini dove la star era Renato Rascel, ma Proietti faceva più ridere di Renatino. Aveva nei panni di un personaggio dell’Anno Mille una ironia “moderna”.


Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Meglio una panchina al parco che in certi palazzi

Lunedì 2 Novembre 2020

 

pajola


“Un campionato senza retrocessioni piace soltanto alle società piccole. Cara gente, al momento, avete soltanto piccole società che senza incassi non possono arrivare in fondo”.

Oscar Eleni

Ospitato sulla panchina del parco vicino alla ex Fiera di Milano dal libero pensatore che piange per Sean Connery e Gigi Proietti. Lui vive libero, giornali, visto che servono anche se troppi sono diventati illeggibili, come coperte, ci dorme bene, caldo o freddo, umiditĂ  nelle ossa. Gli basta il suo cielo e si risparmia il lattemiele assurdo della pubblicitĂ  che continua come se intorno ci fossero davvero solo mulini bianchi, le bugie di chi sta bene vestito come uno sciacallo, abito indossato dai soliti noti per una festa delle streghe che ha portato in sale segrete di alberghi furbi quelli che negano, ma poi non vanno a fare un giro in terapia intensiva.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Uno dei tanti che non tornarono

Lunedì 2 Novembre 2020

 

mobbs-e

 

“In un film verrebbe usata la dissolvenza e il tenente colonnello Edgar Roberts Mobbs infangato, insanguinato, morente, apparirebbe sedici anni più giovane, un 19enne alto, biondo, con gli occhi azzurri che posa per una foto di famiglia”.

Giorgio Cimbrico

“Piegati in due come vecchi straccioni, sacco in spalla / le ginocchia ricurve, tossendo come megere, imprecavamo nel fango / sinché volgemmo le spalle all’ossessivo bagliore delle esplosioni / e verso il nostro lontano riposo cominciammo ad arrancare … / ubriachi di stanchezza, sordi persino al sibilo / di stanche granate che cadevano lontane, indietro”. (da Dulce et decorum est).

Novembre, i giorni del ricordo e dei papaveri trasformati in simboli degli anni della strage: sbocciavano e morivano rapidi sui campi di Fiandra. Wilfred Owen, soldato e poeta, morì una settimana prima dell’undicesima ora dell’undicesimo giorno dell’undicesimo mese e sua madre ricevette il telegramma il giorno dell’Armistizio.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / L'uomo che volle farsi re

Sabato 31 Ottobre 2020

 

connor 


A novant’anni se ne è andato anche James Bond, pardon Sean Connery. Figlio di una donna delle pulizie e di un camionista, dopo una miriade di mestieri, era entrato nel mito collettivo come l’agente 007 al servizio di Sua Maestà. Ma non soltanto.

Giorgio Cimbrico


Daniel Dravot che voleva diventare re, Guglielmo di Baskerville colto e astuto (un Holmes medievale), l’editore amico della Russia (“mi riconoscerà, sono come un grosso letto sfatto”), Marko Ramius che fugge con il suo sottomarino, il vitale selvaggio che penetra nella sfera degli estenuati Immortali, il generale Urquhardt che si fa paracadutare sull’Olanda da neofita del tuffo nel vuoto, lo spadaccino spagnolo mentore di uno scozzese colpito da un sortilegio, l’intoccabile agente Malone che va incontro al suo martirio, un vecchio e crepuscolare Robin Hood.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 5 of 439

Cerca