- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti:
Librerie on-line oppure
rimesse intestate a
Garage Group Srl  -  Roma
C/C Postale: 001016765412
Accr. Bancario IBAN:
IT19E0760103200001016765412
(spedizione gratuita)

Per informazioni:
info@garagegroup.it
fax 06-23.32.08.416

I sentieri di Cimbricus / Lontano dalla casa dei suoni crudeli

Domenica 3 Giugno 2018


buffer 2 











Che lo sport sia cambiato è acclarato. Che non lo sia in meglio, ce lo ricordano le urla scomposte dello speaker del GG.

di Giorgio Cimbrico


“Se urlerai a più non posso /
se nessuno capirà qualcosa / dei tuoi suoni inarticolati / se verrà rintronato / e se davanti a tutto questo, / il pubblico non se ne andrà / Allora tu, figlio mio,sarai uno speaker”. Kipling, come Shakespeare, spesso aiuta. E in questo caso non sarebbe male avere anche il contributo di Simon&Garfunkel: "The sound of silence". Ma sarebbe troppo. Reduci dall’Olimpico, casa dei suoni crudeli, della voce che strazia, e appena usciti da una visita alla Maico – slogan, la sordità vinta – rimane solo da chiedersi: Perché fa così? (O perché glielo fanno fare?).

Read more...

 

Saro' greve / Sangue sardignolo, il segreto della velocita'

Domenica 3 Giugno 2018

tortu-gg18 2


Rivendicazione delle radici sarde di Filippo Tortu, nel solco di una tradizione che viene da lontano e guarda al futuro.


di Vanni Lòriga

Più che “greve” questa volta sarò sardo, anzi sardignolo. So che si tratta di un appellativo che molti isolani rifiutano perché fa pensare all’asinello sardo, un somaro piccolo (ma prezioso). In realtà non ci sarebbe nulla di offensivo (i nativi della Romagna si chiamano romagnoli) anche se Antonio Gramsci, nelle “Lettere dal carcere”, e parlando come glottologo, si chiede perché i toscani non si chiamino “toscagnoli” e rivendica la nostra “sarditudine”. E di questa intendo parlare mentre tutti scoprono che tal Filippo Tortu è un velocista di valore mondiale. Penso che i nostri lettori ne fossero informati da almeno due anni.

Read more...

 
 

Osservatorio / Golden Gala: dietro le quinte di una bella edizione

Sabato 2 Giugno 2018


gg-2018 2

Qualche riflessione sul solo appuntamento italiano con la grande atletica. Successo tecnico ma con qualcosa da rivedere.
 
di Luciano Barra
 

Sono stato giovedì sera all’Olimpico a vedere il Golden Gala ed ho visto della bell’atletica internazionale ed italiana e non solo. Siccome qualche settimana fa avevo criticato l’abbandono e il decadimento in cui era sceso lo scorso anno, trovo giusto (ed onesto) ora dire il contrario. Belle gare e vi rimando ai commenti più tecnici apparsi sui vari quotidiani. Bella conferma di Tortu, ero terrorizzato che una sua contro-performance avrebbe rifatto cadere l’atletica nel dimenticatoio e nelle “varie” della Gazzetta (anche se mi domando come mai il giorno prima del Meeting sulla “rosea” non ci fosse una riga sul meeting romano; una ripicca per le buche del Giro?); grandi gare nei 400 ostacoli e nel lungo, altri azzurri/e che si sono confermati ed altri che hanno deluso. (foto Colombo/Fidal).


Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / La tragedia del vendicatore

Sabato 2 Giugno 2018

basket-trento 2

Verso una finale dal risultato annunciato tra Milano favorita e Trento che il suo scudetto lo ha giĂ  vinto.

 

di Oscar Eleni

Seduto in platea dentro il teatro elisabettiano di non so dove cercando di capire cosa succede quando la gente inizia a divertirsi nel far del male agli altri, come scriveva il Middleton, applaudendo Declan Donnellan che si vanta di portare in scena un’umanità spregevole. Ma come, tutta questa amarezza, anche frequentando così poco i centri del potere, giornalistico, sportivo, dopo l’impresa di Trento? Eh sì, avete ragione. Affascinati, esaltati da Trento. Delusi, molto delusi da Venezia anche se De Raffaele ringrazia la truppa che deve essergli sfuggita di mano dopo la vittoria in coppa contro Avellino che ci aveva messo del suo.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Roma, il passato e (forse) il futuro

Venerdì 1° Giugno 2018

 
foro romano
 
Qualcuno ha scritto: “Roma ha visto tutto e non ha imparato niente”. Difficile non essere d’accordo.


di Giorgio Cimbrico

Roma vuole tutto: il 6 Nazioni, il Golden Gala, gli Internazionali d’Italia, la Ryder Cup, Piazza di Siena, la Formula E che non ho capito bene cosa sia ma pare abbia avuto un trascinante successo, una maratona che non è mai decollata, la passerella finale del Giro d’Italia. Dimenticatevi i Campi Elisi: qui, al massimo, le Strade Lise, nel senso di vecchie, mal tenute, pericolose. E pericolose sono anche quelle parvenze di marciapiedi, gonfiati dalle radici dei pini musicati da Respighi. Al buio, micidiali. Sperimentati di persona. Roma vuole tutto, dopo quelle del 2004 e del 2012 aveva anche pensato alle Olimpiadi del 2020 e del 2024. La Monti&Raggi, con parole, motivazioni e modalità diverse, ha infranto quello che i corifei chiamavano sogno, ritorno a un indimenticabile passato cromato dalle sorti progressive del XXI secolo. Roma, il passato e il futuro: lassamo perde.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 5 of 261

Cerca