- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

Piste&Pedane / Il vero obiettivo sono i Giochi di Tokyo

Giovedì 12 Settembre 2019

 

fotofinish-minsk

 

Forse avevamo capito male: credevamo che la stagione "mondiale" 2019 per Pippo Tortu (e per tutti gli altri) era da interdersi un punto d'arrivo. Scopriamo ora che si trattava solo di un passaggio. Facciamo ammenda. 

 

Daniele Perboni

Daniele svegliati!
Apriamo gli occhi e il sogno è svanito. Magicamente si è dissolta quella visione onirica che ci eravamo immaginati: otto ragazzi, poi scesi a sei, con indosso la maglia color arancio della rappresentativa europea. Vagheggiamenti di un vecchio cronista che li vedeva sfrecciare tosti e veloci davanti a un nugolo di avversari? La realtà ci dice che sì, erano solo congetture. Tempi e piazzamenti non esaltanti. Comunque tutti, indistintamente, pare abbiano fatto quanto loro richiesto. Prestazioni, se pur non eccellenti, perfettamente in linea, tranne poche eccezioni, con i restanti componenti delle due ciurme in lizza, Europa (724,5) e Stati Uniti (601,5). Pista poco veloce? Atleti carichi di lavoro in vista degli impegni iridati? Scelte tecniche che, per cause di forza maggiore, non hanno potuto contare sulle eccellenze? Di tutto un po’. Fate voi.

Read more...

 

Fatti&Misfatti / Zoppicando, verso il burrone dei narcisi

Giovedì 12 Settembre 2019

 

usa-wc-1 


Narcisismo, cara gente: l’incapacità di ammettere che se preferiscono tagliarti fuori avranno i loro buoni motivi, semmai indorando la pillola con la storia dei commenti da “prima firma”.

Oscar Eleni

Dal paradiso dei dimenticati sotto la melma della betoniera romana, non lontano dagli spogliatoi vergogna del San Paolo di Napoli. Capire quando si è a fine corsa dipende dalla risonanza magnetica, ma anche da come ti tratta la gente. Lavori per oltre 40 anni in un posto e quando devono celebrare eventi passati li fanno scrivere a chi non c’era, non certo a chi era sul posto in quel giorno grigio di Città del Messico che, come diceva Piero Mei il grandissimo, è città capace di mandarti nei matti. La stessa sensazione avuta qualche anno dopo per il mondiale di calcio quando arrivando a Ciudad, prima di andare nella dolce Queretaro col Mura e il Melli, scoprii che i “veterani”, da Brera a Melidoni, per colpa dell’altura, erano stati ospedalizzati per verifiche coronariche.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Freccia Rossa fa rotta sui Giochi 2032

Mercoledì 11 Settembre 2019

 

bandiere

 

Il possibile patto dell'Appennino di Firenze (che ci aveva provato giĂ  nel 1966) e Bologna per i Giochi del 2032 tra nuove prospettive politiche e gustosi scenari enogastronomici. I signori degli Anelli, proiettati sempre al futuro, potrebbero anche crederci. 

 

Giorgio Cimbrico

Un asse strategico, un Pil che non può che tendere verso l’alto, la possibilitĂ  di sviluppare occupazione, di migliorare strutture e sovrastrutture: con queste nuove, “inedite” premesse nasce la candidatura – diciamo meglio, l’embrione – di Firenze-Bologna per le Olimpiadi 2032. La Santa e per ora Rossa Alleanza – giĂ  ribattezzata Patto dell’Appennino â€“ nasce da un’idea di Dario Nardella, sindaco gigliato, e ha trovato adesione dal collega felsineo Virginio Merola. Enrico Rossi e Stefano Bonaccini, presidenti – pardon, governatori, come usa dire – delle due regioni non possono che plaudire di fronte a tale prospettiva, a tale scenario.

Read more...

 
 

Italian Graffiti / Se il buongiorno si vede dal mattino

Martedì 10 Settembre 2019

 

spadafora 2

 

Entra oggi in carica il nuovo Esecutivo e la responsabilità per lo Sport, dal leghista Giancarlo Giorgetti (il padre di Sport&Salute), passa al pentastellato Vincenzo Spadafora. Cambia anche il MEF, l'azionista unico di S&S, che va al democratico Roberto Gualtieri. Sullo sfondo prosegue ... la guerra dei biglietti tra Sabelli e Malagò: come finirà?

 

Gianfranco Colasante

 

Se non altro il pregio della sincerità, al neo ministro dello sport va riconosciuto di slancio. Dote sufficiente a distinguerlo nella composita compagine di new-entry messa in campo da Giuseppe Conte e che oggi, al Senato, raccoglierà il definitivo placet del Parlamento. L'assegnazione del dicastero per lo Sport e le Politiche giovanili che gli è toccato in sorte, pare averlo un po' preso di soprassalto. "Non me l'aspettavo" ha replicato a chi gli chiedeva. Per aggiungere subito dopo, a scanso di equivoci: "Di sport non so nulla, non me ne sono mai occupato. Ma mi metterò subito a studiare i dossier e cercherò di farmi trovare pronto". Se vogliamo, è già qualcosa rispetto a un recente passato. Sto parlando di Vincenzo Spadafora, 45.enne esponente del Movimento 5S, nella foto con il presidente Conte.


Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Il perfido sorriso del Jocker

Lunedì 9 Settembre 2019

 

 gallinari


“Storditi dagli stessi che facevano apparire Filippine ed Angola squadre vere da mondiale e non da A2, magari meno, abbiamo scoperto che i cantori si sono accorti di vedere fra gli isolotti di Meo il marcio che rovina tante squadre”.

Oscar Eleni

Nella Milano che si beve tutto, anche le balle di chi giura di amare la gente e taglia alberi facendo crescere palazzi, alla ricerca dell’assessore che dovrebbe spiegarci perché il Seveso esonda sempre e perché dovremmo essere felici se aumenta tutto, a partire dai biglietti per il tranvai. Meglio correre a Venezia per festeggiare il Phoenix tanto odiato nel Gladiatore e tanto amato in questa interpretazione del Jocker, il nemico di Batman, per questa sua risata che sembra la vittoria dei dimenticati e dei folli come dice il regista vincitore del leone Todd Philips. Noi siamo dimenticati da tempo, ma gari anche folli.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 2 of 352

Cerca