- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

  Direttore: Gianfranco Colasante   

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)





I sentieri di Cimbricus / "A noi orange non ci frega nessuno"

Martedì 31 Maggio 2022

 

vetter-22


“Dialoghi metafisici ispirate alle due splendide olandesi Anouk Vetter e Nadine Visser: alte, belle, biondo e biondo-miele, da dipingere immerse in un ambiente che le proponga come divinità dei boschi e delle sorgenti.”

Giorgio Cimbrico

Per questo convegno delle Muse, per questo giardino delle Eumenidi, non è ancora designato il pittore, perlomeno in questo momento. Si è offerto Peter Paul Rubens che, essendo molto ricco, non pretende mercede alcuna, solo le spese vive di vitto e alloggio se dovrà venire da Anversa. Rembrandt van Rijn, da tempo in cattiva fortuna, non nasconde di aspettarsi un compenso dalla KNAU, acronimo della reale federazione di atletica olandese. 

Read more...

 

Duribanchi / "Sogni mostruosamente proibiti"

Martedì 31 Maggio 2022

 

salvini-22


“Il mondo occidentale è un mondo viziato che non sa, soprattutto non vuole, soffrire. Un mondo dove il concetto di libertà ha tumulato il concetto di dovere. Non si lavora più: meglio farsi mantenere dallo Stato.”

Andrea Bosco

Un verme sociopatico con parrucca, finto portatore di handicap, ha lanciato una torta contro il vetro che protegge la “Gioconda” al Louvre a Parigi: azione dimostrativa per sensibilizzare il mondo sulla “salvezza del pianeta”. L'individuo è stato allontanato dal museo. Se conosco la giustizia francese se la caverà con una multa o forse con qualche settimana di servizi sociali. Invece un soggetto del genere che attenta alla Bellezza, all'opera d'arte più celebre della storia dell'uomo, invece di essere garbatamente allontanato dalla sicurezza del museo, doveva essere preso a calci in culo. I vermi sociopatici lucrano i loro “cinque minuti di celebrità” non per salvare il “pianeta” ma per irrorare il proprio ego di adrenalina. E sono pericolosi.

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Quel che resta (dello sport) nel secolo sadico

Lunedì 30 Maggio 2022

 

basket-2020 

“Voci bianche dal palazzo, rosari, nella terra dove senza arrossire urlano di tutto mentre si truccano esami, si rende ridicola una burocrazia mai domata, garantendo per un referendum dove in molti andranno senza aver capito”.

Oscar Eleni

A Parigi per cercare una spiegazione al lancio di una torta di panna contro la Gioconda leonardesca. Missione su incarico del carissimo Boris Pahor che a 108 anni ci ha lasciato dopo aver raccontato il suo secolo sadico che per noi dello sport non finirà mai se alla Ferrari pasticciano, se al vincitore del Roland Garros daranno due milioni di euro costringendo chi prende molto meno a rischiare magari un ginocchio su una pedana schifosa come è successo a Tamberi, a passare ore in ospedale, in fisioterapia, se Jacobs deve ancora scontare il peccato d’altura a Nairobi oltre alle troppe comparsate.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Le tante verita' di Eugene

Lunedì 30 Maggio 2022


faith

 

“Un’osservazione banale dopo il primo atto all’Hayward Field, quest’anno al centro del mondo: tra le tante specialità e distanze dell’atletica i 400 testimoniano una forte lontananza degli europei dai vertici assoluti.”

Giorgio Cimbrico 

Dicono che i record sono fatti per cadere. Quello – europeo – di Thomas Schonlebe, no. Fra non molto, il 3 settembre, saranno trentacinque anni che il sassone di Frauenstein lo centrò, conquistando all’Olimpico un titolo mondiale. Cosa rara, da caucasico. Che, scrollata di dosso l’ipocrisia corrente e imperante, significa che Schonlebe, che cresciuto in DDR gareggiò anche per la Germania unificata, è bianco, come il sottile texano Jeremy Wariner, suo successore in questo ristretto albo d’oro. 

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Il trionfo degli iconoclasti

Venerdì 27 Maggio 2022

 

smartfone 


“Tutti hanno il dito sul grilletto dello smartphone o sulla tastiera, smaniosi, scalpitanti: stanno per lanciare il loro commento (anonimo), il loro attacco, il loro spruzzo di livore, nel trionfo compiaciuto delle sensazioni a buon mercato”.

Giorgio Cimbrico 

Maro Itoje, seconda linea dell’Inghilterra, di radici nigeriane, ha detto che non canterà più “Swing low sweet chariot” (vecchio spiritual, dai presunti rinvii schiavist i, di cui si sono impossessati i tifosi e io non canterò più “La bella Gigogin”, dal contenuto chiaramente sessista. Sarebbe bene anche dare un’occhiata di controllo al testo completo dell’inno di Mameli: mai capito cosa voglia dire “il sangue polacco mischiò col cosacco ma il cor le mancò”.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 10 of 572

Cerca