- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

  Direttore: Gianfranco Colasante   

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)





Osservatorio / Nuoto e atletica, una indigestione da interpretare

Martedì 23 Agosto 2022

 

4x100-monaco 


Un confronto squilibrato. Ma se l’atletica italiana ha superato l’esame europeo con le 11 medaglie (67 quelle del nuoto), dovrà presto cambiare il rapporto gestionale e tecnico tra direzione tecnica e programmi personali.

Luciano Barra

Atletica e Nuoto che indigestione. Confesso che pur essendo a Monaco di Baviera per l’atletica –, mio 18.esimo Europeo dal vivo –, ho continuato a seguire grazie agli incredibili strumenti elettronici di oggi, anche i mondiali nuoto di Roma, nelle varie discipline. Dei grandi progressi del nuoto si sapeva già dopo i Mondiali di Budapest. A Roma il dominio europeo è stato ancora più evidente: nel complesso più del doppio della Gran Bretagna per un incredibile totale di 67 medaglie.

Read more...

 

Fatti&Misfatti / Rospi e formiche a colazione

Lunedì 22 Agosto 2022

 

paltrinieri-ostia 


“Dalla valle del fuoco in Nevada, fra pietre azteche ed una fastidiosa barista che, pur non avendo visto le dirette televisive dell’ultimo europeo in atletica, pretende di farci mangiare a colazione rospi e formiche.”


Oscar Eleni

Ci ha visto un po’ alterati mentre raccontavamo ai viandanti in mezzo a quell’arenaria rossa che in RAI, al momento decisivo della corsa sui 10.000 metri con il gattino Crippa in caccia del vecchio eritreo norvegese, per non ritardare di cinque inutili minuti un TG sempre uguale nel prenderci per i fondelli, non soltanto in politica, ha “consigliato” il passaggio sulla rosperia di RAI-Sport dove, peraltro, il robot che ci ha intossicato per tutta la settimana bavarese doveva ricordarci prodotti che, lo giuriamo, non compreremo mai, anche se fossero davvero utili o, magari, pure buoni. Eh no.

Read more...

 
 

Piste&Pedane / La medaglia del terzo uomo

Lunedì 22 Agosto 202

 

crippa-monaco


Il sorpasso del ragazzo che crede in se stesso, terzo oro azzurro ed il solo ad aver vinto due delle 11 medaglie italiane: Yeman Crippa, radici etiopi e cuore trentino, fa storia e si laurea come l’uomo simbolo dei nostri Europei.

Daniele Perboni

Lo ha voluto, lo ha realizzato. Yeman Crippa finalmente si mette al collo un titolo continentale dopo un inseguimento iniziato allo stadio olimpico di Berlino nel 2018. Un primo “assaggi” lo aveva avuto il 15 agosto con il bronzo nei 5000. Uscito da quell’esperienza, che non lo aveva appago, aveva promesso di riprovarci. È stato di parola. È il francese Gressier ad aprire le danze, con un primo giro piuttosto veloce (1’02), così tanto per sfoltire il gruppone dei 26 contendenti. Poi l’andatura si è assestata su ritmi piuttosto blandi.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Fanny e Femke, due storie parallele

Domenica 21 Agosto 2022

 

bol-monaco 

Stesse iniziali, FB: Fanny Blankers da sposata, Femke Bol da nubile, stessa provincia di Utrecht (Baam per la “mammina volante”, Amersfoort per la padroncina degli Europei), stessa propensione: gareggiare molto e vincere altrettanto. 

Giorgio Cimbrico

La ventiduenne Femke verrà accolta in patria da un cocchio di cavalli grigi come fu concesso a Fanny dopo il quadruplice trionfo di Londra 1948? Qualcuno paragonò quel momento al ritorno della regina Wilhelmina dal forzato esilio londinese. I tempi sono cambiati e di sicuro Bol – fidanzata con l’astista belga Ben Broeders –, non riceverà in dono la bicicletta che i concittadini regalarono a Fanny: “Così correrà un po’ meno”, era la dedica. 

Read more...

 
 

Piste&Pedane / La Torre: mi do un voto alto

Domenica 21 Agosto 2022

 

mei-monaco22 


Per Stefano Mei, Monaco 22 si chiude con un bilancio positivo, anche se è mancato l’aggancio preventivato a Spalato ’90. Soddisfacenti i 30 finalisti e alcuni giovani di qualità, ma resta vivo il malumore per l’eliminazione della 4x100.

Daniele Perboni

Fine Campionati o quasi. All’appello manca l’ultimo pomeriggio, con due sole possibilità di medaglia: Elena Vallortigara nell’alto e Yeman Crippa nei 10.000. Come di consueto il presidente di turno raduna i media presenti per un bilancio finale. Nel 2018 a Berlino, finiti con soli quattro bronzi (Palmisano, Rachik, Crippa, Chiappinelli), la conferenza stampa scatenò l’ira funesta di un pelide che, anche se non si chiamava Achille, era pur sempre un uomo pesante, tecnico dei giovani, e oro olimpico di maratona ai Giochi di Atene 2004. Un certo Stefano Baldini, ora commentatore, e tanto altro, di SKY per l’atletica.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 8 of 598

Cerca