- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

I sentieri di Cimbricus / La leggenda del vecchio tessitore

Domenica 21 Novembre 2021

 

giro-old 


Chiamala, se vuoi, nostalgia. Ma di certo era un mondo diverso: ritagli da incollare alla buona nella memoria. Una lieve tonnellata di ricordi come sanno essere quelli lontani. Un teatro con personaggi autentici e sempre riconoscibili.

Giorgio Cimbrico

Il mondo dei robot e dei manichini, delle esattezze a tutti i costi e dell’umanità perduta. In quella che un grande poeta chiamò Waste Land, terra desolata, è permesso parlare anche di sport: il VAR, l’unica cosa che conti ormai nel calcio, accanto alla durata dei contratti e ai parametri zero, funziona? Il rugby sottoposto a continua autopsia ha ancora il gusto di fango e gloria, ha ancora il fascino della battaglia?


Read more...

 

Piste&Pedane / Ogni medaglia ha il suo rovescio. O almeno dovrebbe

Sabato 20 Novembre 2021

 

latorre-tokyo


La definizione della nuova struttura tecnica apre la rincorsa a Parigi ’24 e alla sue tappe intermedie. Chi si aspettava una rivoluzione, sarà rimasto deluso. Poco o nulla di cambiato: stesso generale, stessi graduati, salvo …

Daniele Perboni

Nuova stagione, nuova struttura tecnica, nuovi traguardi, nuove (speriamo) grandi soddisfazioni, nuove stelle nel firmamento azzurro, incremento degli iscritti ai corsi giovanili in quasi tutte le società del territorio. Potenza delle medaglie olimpiche. Il rovescio della medaglia? Non è detto che il 2022 possa ricalcare l’anno olimpico, nuovi “sgarbi” al movimento, o meglio alla federazione. Ricordate la mancata nomina di almeno un azzurro fra i migliori dieci atleti al mondo? Grande polemica sui media nazionali, e poi? Due giorni e tutto come prima, come previsto.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / CIO: The Sex and the Circus

Venerdì 19 Novembre 2021

 

cio-2022 

La posizione sui profili ormonali assunta dal Comitato Olimpico, non proprio esente dai cosiddetti interessi prevalenti, sia economici che mediatici, apre a qualche riflessione. Quanto ai risultati, chi vivrĂ  vedrĂ .

Giorgio Cimbrico

Nelle sue ultime e fresche linee-guida, il CIO afferma che non è il caso di intervenire sui livelli di testosterone presenti in transgender e in atlete dall’anomalo profilo ormonale e che il limite dei 10 nanomoli per ogni litro di sangue potrebbe essere abbassato. Per non mostrarsi troppo invasiva la commissione precisa che sono, queste, indicazioni e che le federazioni internazionali potranno continuare ad agire in autonomia.

Read more...

 
 

Osservatorio / Milano-Cortina, un film gia' visto

Giovedì 18 Novembre 2021

 

milano-neve 2

Le grida di allarme sui ritardi (inevitabili?) nell’organizzazione dei Giochi del 2026, se sottolineano un innegabile problema di procedure “politiche”, evidenziano anche una visione un po’ limitata sulle esperienze passate. A cominciare da Torino 2006 (non proprio un secolo fa).


Luciano Barra

Quanto sta accadendo in questi giorni sulla organizzazione dei Giochi Olimpici 2026 di Milano/Cortina, è un film già visto e tipico della burocrazia e della politica italiana. Non va mai dimenticato che la vittoria di Milano/Cortina è tutta da attribuire alla capacità italiana (leggi Malagò/Pescante/Carraro/Ricci Bitti e Ferriani) di gestire le relazioni internazionali. Una vittoria importante per lo sport italiano.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / La storia merita sempre d'essere narrata

Mercoledì 17 Novembre 2021


1958_northernireland_italy


Il calcio italiano ha incrociato la strada di Belfast – uno di quei luoghi che fanno rima con Caporetto e il primo che viene in mente è Middlesbrough – senza i catastrofici esiti del 1958. La storia merita sempre di esser narrata o rinarrata. Per qualcuno può esser una novità.

 

Giorgio Cimbrico

1957, quattro partite per guadagnare la Svezia: allora le formalità erano più rapide. Il Portogallo non è un ostacolo che possa far paura all’Italia di Ottorino Barassi, alla squadra di Alfredo Foni, al singolare direttorio tecnico formato da Pasquale (che portava sempre calzini bianchi), Marmo, Tentorio e Angiolino Schiavio. L’altra avversaria è l’Irlanda del Nord. Gli azzurri la battono: 1-0, punizione di Cervato, difensore viola. L’entusiasmo non è alle stelle, ma si è vinto.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 3 of 526

Cerca