- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

Intervista / Ricci Bitti: la priorita' e' la riorganizzazione

Mercoledì 9 Giugno 2021

 

ricci-bitti-21

 

Dalla sua sede di Losanna il presidente Francesco Ricci Bitti espone il punto di vista sulle complesse problematiche che il Movimento Olimpico sta affrontando in Italia a 43 giorni dall’apertura dei Giochi di Tokyo. Molti i temi trattati, dalle attese sollevate dal terzo “governo” Malagò, innervato da una significativa presenza femminile, ai rapporti spigolosi con una Politica invadente, ma che decide di non decidere rifiutando di sciogliere i nodi delle autonomie; dal ruolo del Calcio e le sue annunciate riforme ai rapporti non tutti idilliaci con le Federazioni olimpiche. Di contro, emergerebbe per il CONI la necessità di ritrovare al più presto il proprio ruolo istituzionale, accettando anche un ridimensionamento ma pretendendo con fermezza le risorse, le funzioni e l’organizzazione che solo una autonomia non di facciata, come dettato dalla Carta Olimpica, può garantire.

Gianfranco Colasante

– Presidente, da circa un mese ha avuto inizio il terzo mandato di Giovanni Malagò alla guida del CONI che si concluderà nel 2025. Possiamo chiederle perché – dopo quattro anni in Giunta – ha ritenuto di non ripresentare la sua candidatura?

“Considerazioni di ordine personale e il contesto sportivo italiano, mi hanno convinto che la migliore soluzione sarebbe stata porre termine alla mia seconda tornata in Giunta CONI, nonostante l’invito a continuare rivoltomi dal presidente e da altri amici. Ho sempre deciso in piena autonomia i tempi delle mie esperienze dirigenziali, come quando lasciai la presidenza a ITF dopo sedici anni e più recentemente l’esecutivo WADA dopo quindici, per cui è stato facile trarre la stessa conclusione per la Giunta CONI, anche alla luce dei numerosi ruoli che ancora ricopro al CIO.

Read more...

 

I sentieri di Cimbricus / La piccola infermiera ha imparato a correre

Martedì 8 Giugno 2021


hassan-rec

 

L’onda luminosa sul cordolo ha scandito il nuovo record mondiale di Safan Hassan, l'olandese arrivata dall’Etiopia che ora nel mirino la barriera dei 29’, proprio come riuscì a un certo Zatopek.

Giorgio Cimbrico

Storia di Sifan, nata sull’altopiano, trapiantata come un bulbo nel paese più basso, andata a respirare l’aria delle distanze in Oregon agli ordini di un maestro con pochi scrupoli che lei non ha mai rinnegato, risalita in un paesaggio che le ricordava l’infanzia, in Kenya, e poi in Utah, prosciugata sino a trasformarsi in una figura essenziale. Alberto Giacometti ha creato l’uomo che cammina e oggi potrebbe plasmare e fondere la donna che corre: Sifan Hassan, olandese d’Etiopia, veloce, resistente, paziente, maestra del ritmo e capace di improvvise brillantezze, meno di 1’57” sugli 800 e 1h e 5 minuti sulla mezza maratona. Metri e chilometri per lei non fanno differenza. Finirà per assaggiare anche i 42 km, è certo.

Read more...

 
 

Duribanchi / Quelli che mi stanno sulle scatole

Martedì 8 Giugno 2021

 

colosseo-21 


Dalle nuove piste ciclabili di Milano alle solite grandi navi che incombono su Venezia, per finire alle “corse delle bighe” nel restaurato (?) Colosseo. Venghino, signori: questo è il paese dello spettacolo perenne.

Andrea Bosco

È normale che alcune persone ti stiano sulle scatole. Più invecchi e più il numero è destinato ad aumentare. Il problema si pone quando il numero diventa smisurato. Allora ti chiedi: sono io ad essere sbagliato? Sono da ricovero? I famigliari ti spiegano che hai sempre avuto “un brutto carattere”. Gli amici ti sopportano. I conoscenti finiscono per scansarti. Ma il problema rimane, visto che una vera rabbia ti prende per troppe situazioni. A me – ad esempio – stanno sulle scatole Berlusconi, Meloni e Salvini. Perché non condivido le loro politiche? Mi frega una mazza delle politiche. L’ho vista da “vicino”, la politica. E so di cosa sia capace.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / I quaranta anni di un record epocale

Lunedì 7 Giugno 2021

 

coe-1981


Parliamo del celebre 1’41”73 con cui Seb Coe incise per 800 metri la pista fiorentina del Franchi. Pista che da anni è scomparsa, ingoiata dal moloch pallone.

Giorgio Cimbrico

Giovedì 10 giugno, a Firenze, Sebastian Coe inizierà i festeggiamenti per i 40 anni del suo 1981, anno mirabile. Nel caso della tappa italiana, la pista del record non c’è più, grazie a una decisione per cui è difficile scovare l’aggettivo adatto. Il Ridolfi dista un tiro di sasso dal Franchi. La pista non c’è più ma i ricordi sono limpidi come un lago di montagna. “C’era ritardo, quella sera: avrei dovuto correre alle nove e tre quarti e invece la gara scivolò alle undici. Si respirava un’atmosfera di eccitazione”. Lord Seb rinvia a quel che era successo nei 100: 9”92 aveva annunciato il tabellone dopo il passaggio sul traguardo del non ancora ventenne Carl Lewis. Mentre era in corsa il giro d’onore quel record del mondo ebbe vita brevissima. Corretto in 10”13.

Read more...

 
 

Piste&Pedane / Il problematico equilibrio tra Atletica e TV

Lunedì 7 Giugno 2021

 

hassan 


“Da decenni si discute sull’appeal che può esprimere l’atletica sul piccolo schermo. Purtroppo, siamo ancora alle basi della materia. Il tempo pare essersi pietrificato. Nulla è mutato. Continuiamo a farci del male.”

Daniele Perboni

Mercoledì 2 giugno. Festa della Repubblica. Giorno fausto. 75 anni addietro ci siamo, meglio dire si sono, liberati, buon per noi, dei Savoia. Schiatta di regnanti che negli ultimi decenni del regno non brillarono agli occhi degli italiani. Senza contare l’ignobile fuga da Roma e l’imbarco sulla corvetta “Baionetta”, dal porto di Ortona. Destinazione Brindisi. La salvezza. Il resto del popolo si arrangi … Nel nostro piccolo festeggiamo e poi … rugby e atletica. Palla ovale in TV, finale di scudetto fra i Bersaglieri rodigini e i Tutti-neri padovani. Vittoria dei primi all’ultimo secondo. Letteralmente. La regina relegata sull’iPad.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 4 of 485

Cerca