- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

Piste&Pedane / L'astronave atterrata dal pianeta Ork

Giovedì 15 Aprile 2021


mork


Se c’era un modo per complicarsi la vita, per di più a 100-giorni-100 dai Giochi Tokyo/bis, pare sia stata scelta la strada più breve. Per restare in tema, a colpi e fendenti di katana.

Daniele Perboni

Dice l’ex ragazzo: «Sono precipitato come un alieno». Dove? In un letamaio? Sulla strada, quella di Jack Kerouac o in via Flaminia nuova? Nel bel mezzo di una rissa fra decatleti e discoboli? In un duello rusticano con consiglieri di maggioranza e opposizione? A noi pare, invece, il marziano Mork, umanoide piombato sulla terra da un pianeta di nome Ork. L’astronave? A forma di uovo. E come l’extraterrestre di “Mork & Mindy” è un essere talmente strano che la sua ospite decide di nasconderlo in soffitta per educarlo con calma alla vita del nuovo mondo. Non accade.

Read more...

 

I sentieri di Cimbricus / “Nel predire il passato, nessuno come me”

Martedì 13 Aprile 2021


bollesan 


Marco Bollesan ha chiuso gli occhi per sempre: con il suo volto sgherro e cordiale, con l’aggressività e il coraggio, è stato l’anima di un rugby italiano povero, coraggioso, scanzonato.
[Articolo pubblicato oggi su Il Secolo XIX].
 

Giorgio Cimbrico

Se Maradona era il calcio, Marco Bollesan era il rugby italiano, quello di una volta, povero, coraggioso, scanzonato, polveroso, capace di gloriose sconfitte e di brutte figure, una strana confraternita in cui le provenienze, le classi sociali non avevano importanza. Il simbolo era lui, con il suo volto sgherro e cordiale, con l’aggressività e il coraggio che deve avere chi combatte sul fronte più caldo, nell’ardore dello scontro: le terze linee placcano, rovistano nell’erba, tra il fango, tra i corpi, strappano il pallone, alimentano una nuova ondata d’assalto.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / "Atene 1896, come seguimmo l'evento"

Martedì 13 Aprile 2021

 

athens-1896 2 


La prima Olimpiade moderna raccontata sulle pagine del britannico The Guardian dal proprio corrispondente dall’Acropoli: uno spaccato su un’epoca lontana lontana …

Giorgio Cimbrico

Centoventicinque anni or sono, un secolo e un quarto giusto in questi giorni, ad Atene è in corso la prima Olimpiade dell’età moderna (si chiuderà il 15 aprile 1896). Il Guardian – che ha un archivio sterminato e una redazione sportiva degna della sua tradizione o, piuttosto, dà lavoro a chi ha una certa dimestichezza con lo sport, con la sua storia, con le sue storie – ha regalato ai suoi affezionati lettori e “suiveur” un amarcord all’insegna del “come seguimmo l’evento”.

Read more...

 
 

Duribanchi / Dai nostri indignati speciali

Martedì 13 Aprile 2021

 

covid-19 1 


Sette giorni di cattivi pensieri: non c’è soltanto il Covid ad animare il “dibattito” su argomenti sempre più lontani dalle aspettative della gente comune. Cioè di tutti noi.

Andrea Bosco

Dopo 11 anni l’ex presidente Lula con una lettera ha chiesto “scusa” al “compagno Napolitano” per non aver concesso l’estradizione di Cesare Battisti, terrorista pluriomicida a lungo latitante, “coperto” dalla benevolenza prima della Francia e poi del Brasile, oggi finalmente nelle galere italiane. “Battisti assassino, non avevo capito”, ha scritto Lula. Ma le sue scuse, non a Napolitano avrebbe dovuto indirizzarle Lula, bensì ai famigliari delle vittime. Lula ha spiegato di essere stato “ingannato” dal suo (allora) ministro della Giustizia, Tarso Genro. Ma non è vero: Lula mente.

Read more...

 
 

Osservatorio / Quel che resta delle strategie di comando

Lunedì 12 Aprile 2021

 

grande guerra 


C’è nell’aria una certa perplessità a guardare da fuori le prime/ultime esternazioni della nuova dirigenza federale: c’eravamo solo illusi o non avevamo capito proprio niente?

Luciano Barra

Lo confesso, non ho fatto il Servizio Militare né mi sono abbeverato a letteratura e testi su strategie militari. So quel poco che si apprende al Liceo e, nel mio caso, in soli tre anni di Scienze Politiche (una quindicina di esami, il più vicino a materie militari è stato Storia e Politica Navale: voto 26). Ovviamente ho letto molto di storia, antica e moderna, e quanto altro disponibile e consigliabile, da Macchiavelli a Guicciardini, fino a Montanelli.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 9 of 476

Cerca