- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

  Direttore: Gianfranco Colasante   

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)





I sentieri di Cimbricus / Il baio oltre la siepe

Sabato 4 Giugno 2022

 

girma 


Appare un po’ bizzarra l’etichetta di “eterno secondo” per uno che ha poco più di vent’anni. Ma dopo – come si usa dire – le “piazze d’onore” ai Mondiali e alle Olimpiadi, è lecito attendersi qualcosa di più sul palcoscenico di Eugene.

Giorgio Cimbrico 

Proprio così, considerato il colore della pelle, il baio oltre la siepe. Il giovanotto di gamba lunga e di ardore pieno è Lamecha Girma, il primo etiope entrato nel limitato mondo di coloro che hanno corso i 3000 metri con siepi e riviera sotto gli 8 minuti. Sono dodici: nove kenyani (uno, Saïf Shaheen, già Steven Cherono, sotto la bandiera del Qatar) e due marocchini. Girma, 7’58”68 a Ostrava, facendo, se non tutto, parecchio da solo, solo, è il dodicesimo apostolo. Dal 2018 non veniva registrato un tempo del genere. 

Read more...

 

Fatti&Misfatti / Sfide scudetto, criniere diventate frangette

Giovedì 2 Giugno 2022


basket-rete


Nel basket, mentre cadeva la ghigliottina del Petrucci uno e trino, sul capoccione di Meo Sacchetti, ecco le finaliste annunciate sul fiume delle perle come quello della città cinese: Virtus Segafredo Bologna ed Armani Milano

Oscar Eleni

Senza far ricorso al medico dei falsi vaccini che ha favorito i famosi vippaioli, ottanta dicono, per entrare nello zoo cinese di Guangzhou, la Canton dei portoghesi, dove l’umidità ha fatto diventare frangetta intrigante la criniera di un leone dallo sguardo triste. Ci serviva vedere da vicino cosa succede ai leoni se stanno in gabbie federali, in società malate, in mondi dove basta abbracciarsi e sorridere per far credere di essere dalla parte giusta.

Read more...

 
 

Piste&Pedane / La strada per Eugene diventa una salita

Giovedì 2 Giugno 2022


camossi-jacobs


(gfc) Non richiesto, azzardo a bassa voce una mia considerazione. Che non riguarda solo Nairobi e i guasti di Montezuma o una “agenda” da star dello spettacolo. Alla vigilia di Savona, tra noi della confraternita, avevamo parlato del primo 100 di Marcell Jacobs dopo Tokyo. Tutti convinti che – come l0 scorso anno – si sarebbe limitato alla Batteria, visto che logica (e buon senso) non gli chiedevano di più. Non è andata così. Ci sarà pure stata una ragione. Azzardo che speriamo sia recuperabile.

Daniele Perboni

Tardo pomeriggio di mercoledì 1° giugno. Sul sito federale viene pubblicato il seguente comunicato: “Gli accertamenti effettuati nella giornata di oggi a Roma, all’Istituto di Scienza dello sport, dal campione olimpico Marcell Jacobs, successivi al problema muscolare emerso il 23 maggio scorso, hanno evidenziato che l’atleta non ha pienamente recuperato dalla distrazione-elongazione di primo grado diagnosticata la scorsa settimana. Su indicazione dello staff sanitario FIDAL, lo sprinter azzurro, insieme al suo tecnico Paolo Camossi, proseguirà gli allenamenti con un periodo di lavoro a media intensità, con obiettivo finale posto nella partecipazione ai Campionati del Mondo di Eugene e ai Campionati Europei di Monaco. Tale pianificazione impedirà a Jacobs di partecipare ad alcuni eventi agonistici già programmati, a partire dal Golden Gala Pietro Mennea del 9 giugno allo stadio Olimpico di Roma”.

Read more...

 
 

Piste&Pedane / Quel brutto pomeriggio triestino ...

Mercoledì 1° Giugno 2022

 

tamberi-ostrava 

Come d’abitudine, della faccenda di Tamberi al Grezar – salto o non salto? – si sono impossessati i social ed il risultato (in tutti i sensi) ne è uscito un po’ edulcorato. Si poteva evitare. Nel frattempo, in Via Flaminia, …

Daniele Perboni

Sgombriamo subito il campo da dubbi di sorta. “Gimbo” Tamberi è un patrimonio nazionale e, come tale, va difeso, sostenuto e protetto, alla pari di un rinoceronte di Giava. Detto questo, lasciateci esprimere alcune considerazioni sugli avvenimenti degli ultimi dieci giorni. Il “panda” in questione gareggia a Trieste il 28 maggio, sabato. Il giorno prima partecipa alla consueta conferenza stampa di presentazione. Dunque è presente in loco. Si “affaccia” al Grezar, il campo deputato per la gara, e in tenuta estiva si esibisce in alcuni salti di prova.

Read more...

 
 

Italian Graffiti / Si stava meglio quando stavamo peggio

Mercoledì 1° Giugno 2022

 

generica 2 

In un’atletica sempre più alimentata dallo Stato – contributi e arruolamenti nei corpi in divisa – si verifica che mentre aumenta il numero dei tesserati, rispetto a mezzo secolo fa si riduce il numero dei Senior, degli Junior e degli Allievi.

Gianfranco Colasante

Diciamolo subito, che la federazione d’atletica attraversi uno dei periodi meno felici, o di minore popolarità, pare acclarato. Gli ultimi accadimenti – la fantozziana vicenda degli Europei ’24, ma anche le bizzarre novità come l’introduzione del Challenge, neanche fossimo la NCAA – stanno lì impietosamente a ricordarlo. Certo, gli atleti ci sono e qualche risultato degno (non molti per la verità) comincia ad arrivare. Ma si ha l’impressione che tutto questo avvenga non tanto in sintonia con via Flaminia, quanto “malgrado”.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 9 of 572

Cerca