- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

  Direttore: Gianfranco Colasante   

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)





Piste&Pedane / In memoria di "al Pedar", profonda nobilta' operaia

Sabato 13 Luglio 2024

pastorini


Se n’è andato da poche ore Pietro Pastorini, una vita agra come la sua illuminata dallo sport come missione, dalla marcia come ragione di vita. Quanti sono i marciatori che ha portato in Nazionale e a scalare podi mondiali e olimpici?

Daniele Perboni


Pietro "Pedar" Pastorini, vecchio amico dalla pelle rugosa, hai lasciato la compagnia, sei andato avanti per raggiungere la tua amata Maria che ti ha sempre seguita docile e accondiscendente sin dal 18 maggio del 1963. Per oltre sessant’anni non hai fatto altro che “rompere” le scatole all’intero universo mondo, con un solo obiettivo: divulgare il verbo del tacco e punta, far marciare tutti, indistintamente. Bambini, adolescenti, uomini maturi, anziani. (nella foto, Pietro coll'indimenticato direttore della Gazzetta, Candido Cannavò).

Read more...

 

Piste&Pedane / Corsi e ricorsi o una sfida impari?

Venerdì 12 Luglio 2024

 

mei-chorzow 


Nel clima preolimpico ecco le candidature alla presidenza federale per i quattro anni a venire. A sbarrare la strada a Stefano Mei si propone Giacomo Leone: un ex mezzofondista opposto ad un ex maratoneta. Alle urne, alle urne, …

Daniele Perboni

Prima dell’8 settembre 1943 venne lo sbarco in Sicilia degli anglo americani, il bombardamento di Roma e la notte in cui il Gran Consiglio mise l’uomo di Pedrappio davanti alle sue, enormi, responsabilità. È cosa nota, o dovrebbe esserlo. È storia patria, da non dimenticare.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Spagna e Inghilterra, rivincita su terra ferma

Venerdì 12 Luglio 2024

 

gol 

Appuntamento a domenica sera. Spagna-Inghilterra, la finale degli Europei, è il derby tra monarche socialiste. I termini sembrano antitetici ma è la realtà, alla luce di elezioni molto fresche e anche molto indicative.

Giorgio Cimbrico

Per la prima volta Spagna e Inghilterra si affrontano sulla terra ferma, a Berlino, e anche questo è un dato sorprendete: nel corso dei secoli gli inglesi hanno combattuto spesso e volentieri contro i francesi, contro la giovane repubblica americana, contro i tedeschi e gli spagnoli hanno affrontato francesi, olandesi, svedesi, principati tedeschi.

Read more...

 
 

Osservatorio / Dal vostro inviato davanti alla TV

Giovedì 11 Luglio 2024

 

paris-24 1

 

A due settimane dalla cerimonia d'apertura sulla Senna, un'analisi dettagliata sul matrimonio tra Giochi Olimpici e Televisione. Cosa vedere e dove vedere e, soprattutto, godere della possibilità di scegliere e tra le diverse offerte.


Luciano Barra

Ci siamo ed è giusto scaldare i motori. Quelli di Parigi dovrebbero essere dei Giochi speciali anche perché tornano in Europa dopo 12 anni, con l’ultima edizione a Londra 2012, e sono annunciati – nonostante i venti di guerra – sotto la egida della grandeur francese. Per chi non sarà sul suolo francese, nella Ville Lumiere, l’unica possibilità di viverli sarà attraverso la Televisione e per noi italiani – come vedremo – ce ne è in abbondanza per quantità e qualità.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / I 100 anni dello Scozzese Volante

Giovedì, 11 Luglio 2024

 

liddell-24 


Ricorre oggi il centenario della mitica vittoria olimpica di Eric Liddell che a Colombes si impose sui 400. Quattro giorni prima aveva rinunciato a correre le batterie dei 100 perché cadevano di domenica e non intendeva “offendere il Signore”.

Giorgio Cimbrico

L’11 luglio di cento anni fa, allo stadio parigino di Colombes, Eric Liddell vinse la medaglia d’oro dei 400. Non aveva esperienza sulla distanza – “è un velocista, vedrete che prima o poi scoppierà”, dissero gli allenatori americani ai loro atleti – ma Eric era lo Scozzese Volante, non saltò per aria, vinse con un margine molto ampio, giudicato attorno ai sei metri su Horatio Fitch e confermato dai cronometri: 47”6 a 48”4. Crono ratificato come primato mondiale.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 1 of 695

Cerca