- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore

I sentieri di Cimbricus / Le martellate mondiali di Yuri Sedykh

Mercoledì 1° Settembre 2021

 

             sedikh 


Tra i non pochi limiti storici, discussi o meno, un posto di rilievo lo occupa l’86.74 con cui da 35 anni l’uomo di Rostov ha piantato a suo nome la bandierina del primato mondiale. Vertice di una carriera esemplare.

Giorgio Cimbrico

Quarant’anni dai dieci giorni che sconvolsero il miglio ritmati da Coe-Ovett-Coe, trenta dal duello Powell-Lewis che produsse, dopo quasi un quarto di secolo, il passaggio di consegne di Bob Beamon e due salti – uno legale, uno no – appena oltre quell’incursione nel futuro. A metà strada tra l’uno e l’altro degli anniversari – trentacinque anni appena raggiunti – può esser collocato il ricordo di un altro record che, come quello di Powell, attende ancora di esser migliorato: la martellata a 86.74 di Yuri Sedykh. Curiosamente, la stessa misura di un record mondiale che di anni ne ha compiuti sessanta tre mesi fa: specialità, il giavellotto, autore, Carlo Lievore: luogo, l’Arena di Milano.

Read more...

 

Italian Graffiti / L'atletica italiana e' solo un arcipelago

Martedì 31 Agosto 2021


running 2 


E’ trascorso già un mese da quel magico 1° agosto giapponese, quando per qualche ora abbiamo creduto che nulla sarebbe stato più come prima. Una ubriacatura d’entusiasmo dalla quale, purtroppo, ci stiamo riprendendo in fretta.

Gianfranco Colasante

Giorni scorsi, scartabellando tra vecchie carte, m’è capitato tra le mani un ritaglio a firma Giovanni Arpino vecchio di quasi mezzo secolo. Ve lo riporto: “L’atletica è ‘mater et magistra’ di ogni sport. E’ scienza, è uno strumento conoscitivo del limite umano. Merita attenzione e spasimi pari ad infinito rispetto. E’ fatale e in egual tempo sublime”. [La Stampa, 12 luglio 1975]. Come tutti i vecchi, ho la perversa tendenza a credere che la mia epoca, oltre che irripetibile per biechi motivi anagrafici, resti di una valenza un tantino più elevata rispetto a quella che viviamo.

Read more...

 
 

Duribanchi / Aspettando un nuovo uomo del destino

Martedì 31 Agosto 2021

 

vio 


Una escalation di leggi, leggine, provvedimenti hanno reso il Paese non governabile. Da qui il folle parlamentarismo e l’impossibilità per un partito di raggiungere il 51% dei consensi. L’idea centrale è che nessuno debba prevalere.

Andrea Bosco

Ci sto riflettendo. Una sensazione sgradevole che mi sta prendendo. E cioè che il mio Paese si stia avviando, incoscientemente, verso una nuova dittatura. I sintomi ci sono. E l’idea che la storia non si possa ripetere è una idea retorica. La storia non si ripete “eguale”. Ma “simile”, sì: gli esempi sono infiniti. Ha scritto Henry de Montherlant, raffinato controverso intellettuale francese, accusato di “collaborazionismo morale” e anni dopo morto suicida: “I dittatori nascono nelle case dove non si osa dare un ordine alla domestica”. C’è una teoria che quotidianamente si scontra con la pratica. Ci sono risposte che non vengono date. Che si evita di dare. Quesiti troppo scomodi per avere l’attenzione dei media.

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Il calcio nel sedere, metafora della vita

Lunedì 30 Agosto 2021

 

basket-20 


Nei falò delle vanità di questo basket che pensa di essere meglio anche del calcio, figurarsi della pallavolo, sono giorni per farsi dispetti anche a bocce quasi ferme.

Oscar Eleni

Fra i simpatici gnu striati nella riserva keniana dei Masai, libero di imprecare sulle rive davanti al fiume Mara e la pianura del Serengey per cercare purezza, capire, fingendo di non sentire Toro Seduto quando ci spiega che se sei aquila non hai bisogno di essere corvo. Ammonimento per noi, i soldati confusi, i falsi profeti, i virologi, i politici, le destre troppo mescolate alle sinistre, i cattolici che non porgono mai l’altra guancia e aiutano soltanto loro stessi, la gente senza lavoro, i destabilizzati da fabbriche portate altrove.

Read more...

 
 

Osservatorio / Token: ovvero le donne nello Sport italiano

Lunedì 30 Agosto 2021

 

bellutti


La presenza femminile al vertice del nostro sport: del tutto assente nel passato, più che altro rappresentativa e occasionale ai giorni nostri. Eppure le donne potrebbero aggiungere valore e sostanza.

Luciano Barra

A metà degli anni Sessanta andai per la prima volta negli Stati Uniti per motivi di lavoro, non collegati all’atletica. Lì appresi un termine di cui all’inizio non capivo il significato: “token”. Come tanti, pur avendo conseguito nel mio soggiorno londinese un “proficiency”, mi aggiustavo con uno di quei piccoli vocabolarietti. La traduzione in italiano diceva “gettone”. Li per lì pensai a quell’assurdo strumento che si usava in Italia per telefonare, quando tutto il mondo lo aveva eliminato e sostituito con moneta corrente. Poi capii che il significato era un altro.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 5 of 513

Cerca