- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore

I sentieri di Cimbricus / Una martellata per la storia

Mercoledì 15 Settembre 2021

              sedikh 

A poche ore dalla scomparsa di Yuri Sedykh riproniamo questo ricordo dell'uomo di Rostov, di certo uno dei maggiori, se non il maggiore, interpreti del martello. Non soltanto per l’86.74 con cui per 35 anni ha sventolato la bandierina del primato mondiale.

Giorgio Cimbrico

Quarant’anni dai dieci giorni che sconvolsero il miglio ritmati da Coe-Ovett-Coe, trenta dal duello Powell-Lewis che produsse, dopo quasi un quarto di secolo, il passaggio di consegne di Bob Beamon e due salti – uno legale, uno no – appena oltre quell’incursione nel futuro. A metà strada tra l’uno e l’altro degli anniversari – trentacinque anni appena raggiunti – può esser collocato il ricordo di un altro record che, come quello di Powell, attende ancora di esser migliorato: la martellata a 86.74 di Yuri Sedykh. Curiosamente, la stessa misura di un record mondiale che di anni ne ha compiuti sessanta tre mesi fa: specialità, il giavellotto, autore, Carlo Lievore: luogo, l’Arena di Milano.

Read more...

 

Piste&Pedane / Livio e Pietro e quelli che hanno aperto la strada

Martedì 14 Settembre 2021

 

berruti-russo 


Ed eccoci alla seconda tappa di questo viaggio archeologico. Dopo i 100, la distanza doppia che da noi ha indubbiamente una nobiltà più datata, olimpica e mondiale, legata (per ora) ai nomi di Berruti e di Mennea. E non solo.


Gianfranco Colasante

Cronologia dei 200 metri italiani 

Come dire il Nord e il Sud del paese, anni Sessanta e Ottanta del Secolo scorso. Con quel tanto che la notazione potrebbe suggerire a sociologhi ed economisti. Ma guardiamocene bene dallo sconfinare in terreni non nostri e restiamo sul pratico. L’ho già detto l’altra volta, niente “storia”, scenario da maneggiare con prudenza per il timore di scottarsi. Stiamo invece alle piccole storie e ai fatti personali, che di certo alla fine risultano più intriganti ma soprattutto più veri e comprensibili. (Nella foto, Berruti e l'allenatore Giuseppe Russo).

Read more...

 
 

Duribanchi / Facciamo luce: Venezia e suoi dintorni

Martedì 14 Settembre 2021

 

daye

 

Dal calcio al basket, fronte Reyer: come sempre i problemi non mancano. In Laguna di più, dal cantiere di De Raffaele alla antica questione del palazzetto: una telenovela che avanti da decenni. Prossima puntata? 

 

Andrea Bosco

Non ho sottoscritto l'abbonamento a Dazn: avevo annusato come sarebbe andata. Il calcio in tv lo vedo al bar. E anche al bar i problemi di connessione con immagini che “saltano” e con la “rotellina che imperversa” si sono presentati. Forse dovrò scegliere un bar provvisto di digitale terrestre. Per ora riscontro che Dazn tende a minimizzare i suoi problemi tecnici. Gli ultimi per “sovraccarico di contatti al gol a Napoli di Koulibaly contro la Juventus”. E' una mezza menzogna. Ma Dazn è responsabile fino ad un certo punto. Il problema è l'arretratezza tecnologica dell'Italia. Dove la “banda larga” sulla quale campa lo streaming, copre poco più del 20% del Paese.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Il mondo cambia, ma c'e' chi tiene duro

Martedì 14 Settembre 2021


ricciardo

 

Ormai non è più questione di bandiere (anzi, cresce il numero di coloro che vorrebbero abolirle), se è vero che i tradizionali confini stanno mutando, come le convenzioni e – perché no – le vecchie care certezze.

Giorgio Cimbrico

Nel ’77, venticinquesimo anno del suo accesso al trono, Elisabetta, spettatrice nel box reale, espresse le sue dirette congratulazioni a Virginia Wade: la figlia dell’arcidiacono della Chiesa d’Inghilterra a Durban aveva vinto a Wimbledon, per di più nel centenario della fondazione dei Championships. Quarantacinque anni dopo, la Sovrana ha inviato, in rete, il suo compiacimento per il ritorno al successo di una tennista britannica in un torneo dello Slam, gli US Open.

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Nel regno delle magie mediatiche

Lunedì 13 Settembre 2021


tokyo-ferrari

 

In questo tentativo di farsi spazio il basket ancora non sa se Petrucci, che pure viene dalle stesse scuole di Draghi, troverà con Gandini interlocutori per riempire almeno al 50 per cento palazzi costosi che portano in rosso bilanci di società già indebitate.

Oscar Eleni

Alla ricerca di denti e memoria per spiegare al colibrì con la gola blu, incontrato sul grande lago salato boliviano di Uyuni, perché il 12 settembre era giorno per un brindisi rievocativo. Nel 1979 Pietro Mennea, correndo nella quarta corsia dell’Azteca di Città del Messico, universiadi, aveva battuto il record mondiale di Tommie Smith sulla stessa pista. L’americano era in terza, come ci ha raccontato Colasante nella sua splendida ricostruzione della storia italiana sui 200. Noi in tribuna, alterati abbastanza per capire gli urli di Minà a cui non passavano il Telegiornale per poter urlare all’Italia del primato.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 2 of 513

Cerca