- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore

Duribanchi / "Non tutte le Zeta sono eguali"

Martedì 26 Aprile 2022

 

putin-z 

“Sulla crisi dell'Occidente, sulla sua vocazione autodistruttiva, in nome di valori (sempre declinati quanto calpestati), sulla sua esigenza di “crescere” a scapito di qualsiasi equilibrio (economico, etico, sociale) una riflessione andrebbe fatta.”

Andrea Bosco

Non tutte le Zeta sono eguali. C'è quella del titolo del film di Michel Hazanavicius, pellicola d'apertura del Festival di Cannes che ha irritato il governo ucraino. E che ne ha chiesto assurdamente la rimozione (la Zeta del film – Comme Z – allude agli zombie e per traslato ai film di serie Z che in Francia equivalgono ai B movies degli Stati Uniti) rimandando quel simbolo a quello posto sui carri armati della Russia che stanno distruggendo le città ucraine. Poi c'è la Z dell'infame messaggio su Twitter del senatore (Movimento 5 Stelle) Vito Petrocelli (filo Putin) che ha vergato in occasione del 25 aprile: “Buona LiberaZione”.

Read more...

 

Piste&Pedane / Anche sul breve Stano va al massimo

Lunedì 25 Aprile 2022

 

stano-35


Con la gara di Dudince si è alzato il sipario internazionale sulla nuova distanza “lunga” della marcia che, per un gioco di parole (e di contratti televisivi), ha perso per strada 15 chilometri. Ma il copione non cambia.

Daniele Perboni

In silenzio, con garbo, costanza e, caparbietà il Massimo pugliese, discendente da genti già presenti sul territorio di Palo del Colle ancor prima della conquista romana, ha impresso i sigillo olimpico in una delle decane delle prove di marcia continentali: la “Dudinská 50” nella Repubblica Slovacca, anche conosciuta per le sue terme. Costretta a migrare dalla più lunga 50 chilometri alla “moderna” 35, voluta dalla nuova dirigenza di WA per esigenze televisive, così narrano le cronache, la vecchia signora ha risvegliato la voglia di competere al dominatore del Giappone. 

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Nella valle delle vene varicose

Lunedì 25 Aprile 2022

 

basket-ball1

 

“Siamo in guerra con la ragione, cercando di capire il Malagò ben intervistato da Dallera sul Curierun quando ci lascia in sospeso sul futuro prossimo, convinti che sia la violazione della pace olimpica ad imporre l’esilio a russi e bielorussi”.

Oscar Eleni

Fra fiori blu e piante verdi nell’isola giapponese delle vene varicose, fra vecchi che perdono la vista, in collegamento con radio supercazzola che vorrebbe farci credere che la vittoria di Macron ha salvato l’Europa mentre si dovrebbe tremare, non soltanto in Francia, per il quasi 42 % della controparte, oltre ai tanti astenuti. Figurarsi se qualcuno rinuncia alla piccola festa mentre intorno sibilano bombe, si lanciano siluri fra amici veri e presunti, nel girotondo degli astenuti, degli indifferenti, di non sa più a chi credere se si riesce a non vedere la luce neppure con questo Papa, inventandone di ogni tipo, nel vero stile vaticano al veleno.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Atletica, mecca del football

Lunedì 25 Aprile 2022


       superbowl


Cementati da più che un pugno di dollari, i tentacoli tra la regina degli sport e il rude football d’oltre-oceano, sono più tenaci di quanto di creda. Qualche storiella del passato come del recente presente, può aiutare a capire.

Giorgio Cimbrico

Devon Allen non è più un ragazzino – 27 anni raggiunti a dicembre –, ma ha alle spalle l’esperienza giusta perché la sua nuova vita in NFL possa dargli gioie e denaro. Dopo i Mondiali di Eugene (è sicuro di esserci, senza passare per i Trials, dopo aver strappato una wild card come vincitore della Diamond League) Devon raggiungerà i Philadellphia Eagles. Esistono un contratto firmato e un ruolo, wide receiver, che conosce bene avendolo interpretato a lungo per Oregon State.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / L'epopea dei capitani coraggiosi

Sabato 23 Aprile 2022

 

       jenkins 

 

Che sia o meno la base dell'atletica, sulla strada del succeso il quarto di miglio è un buon parametro: velocità, resistenza alla velocità, coraggio, a volte sconsideratezza. Doti che assomigliano alle pietre angolari del carattere e dello sport.


Giorgio Cimbrico

Quando sento dire o, più frequentemente, urlare “storico” o ululare e basta, quando devo rassegnarmi ad ascoltare una certa gonfia enfasi (l’enfasi è sempre gonfia) nella narrazione affrettata di fatti spesso poco rilevanti, tento di trovare strumenti per debellare queste esaltazioni di sentimenti a buon mercato, questo nazionalismo a palmi, questo desiderio di revanche dettato, penso, da un complesso di inferiorità, questo sì storico, anche se pervicacemente negato. O da un’invidia non dichiarata e così ancor più acida.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 6 of 560

Cerca