- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore

Duribanchi / Quando l'orrore diventa spettacolo

Martedì 17 Maggio 2022

 

kalush 

“Si può biasimare un popolo che rifiuta di arrendersi? Che è disposto a morire pur di difendere la propria libertà? I nani politici di casa nostra chiedono lo stop alle armi e spiegano in tv che Putin non deve essere umiliato.”

Andrea Bosco

Stavolta è stata l’Europa a dire alla Russia di “andare a farsi fottere”. La vittoria dei Kalush gruppo ucraino all’Eurovision di Torino è stato un messaggio politico da parte delle giurie. Il brano degli ucraini non era musicalmente rilevante. In gara ce n’erano di migliori. Ma far vincere gli ucraini è stata una raccomandata spedita senza ricevuta di ritorno a Putin. Risultato: una giornalista russa ha twittato che “bisognerebbe sganciare bombe su Torino”. Esattamente quello che ogni giorno fanno i sicofanti di Putin: minacciano. “Le isole inglesi”, il mondo occidentale in genere. “Occhio alla bomba” dicono a Mosca.

Read more...

 

Piste&Pedane / A Savona per saperne di piu'

Martedì 17 Maggio 2022

 

       latorre-belgrado 


“Alti e bassi hanno accompagnato le prime uscite degli Ori di Tokyo in attesa di vedere all’opera quel Marcell Lamont Jacobs che il mondo ci invidia. Appuntamento fissato per domani alla Fontanassa di Savona”.

Daniele Perboni

Tre chilometri a valle della “Lanca Ayala”, riva vigevanasca del fiume Ticino. Lo splendido cigno maschio allarga minaccioso le ali a difesa della compagna e della covata di uova che si schiuderanno a breve. L’immagine ci riporta alle scalinate dell’Arena napoleonica in quel di Milano. Lunga chiacchierata con chi se ne sta da molti mesi in “trincea” a difendere scelte tecniche, tattiche, strategiche, agonistiche sulla via d’oltremare di Eugene, Campionati iridati, e, di rimando, ma non per nulla secondaria, di quella Monaco bavarese sede dei Campionati Europei.

Read more...

 
 

Osservatorio / Italiani, brava gente (e non solo)

Lunedì 16 Maggio 2022

 

tennis-2022 

Dalle baruffe romane tra il Tennis e la Casa Madre (a quando la prossima puntata?), alla paradossale vicenda del management di Roma 2024: scelgo o non scelgo? Venghino, signori, a grande richiesta va in scena lo Sport.

Luciano Barra

Che le due finali degli Internazionali di Tennis non avessero storia ed appeal si sapeva. Lo sapeva soprattutto il presidente della Federtennis Angelo Binaghi. E per questo, al fine di mettere un po' di peperoncino sul torneo, nella conferenza stampa finale, svoltasi prima degli incontri sul campo, ha lanciato il suo siluro contro Giovanni Malagò. Non è un caso che la stampa ha dedicato più spazio a questo siluro che alle due finali. Sull’egocentrismo di Angelo Binaghi c’è poco da commentare.

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Facce da schiaffi (con la crema)

Lunedì 16 Maggio 2022

 

       gavio


“Cara gente, in tempo di play-off si scrive e si critica a bocce ferme, perché non abbiamo il coraggio divinatorio di santo Dan Peterson che nelle sue previsioni vede lo scudetto a Milano contro Bologna per 4 a 3 nella serie finale”.


Oscar Eleni

Da una multisala a Rimini, senza alpini interessati all’ora di apertura gambe, per capire i milioni che si sta guadagnando il dottor Strange nel multiverso della follia. A lui milioni e alle nostre commediole neppure 70 mila euro. Un po’ come succede allo sport italiano quando finiscono i caratteri gotici sui miracoli, sulle sorprese e si scopre che al Giro d’Italia gli italiani non vincono, che nel tennis i fenomeni li hanno gli altri, sorridendo quando Leclerc manda la vecchia Ferrari di Lauda a sbattere sui muri della Montecarlo che aiuta i milionari di ogni Paese, molti anche italiani, a nascondere i loro patrimoni.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Caribe: l'impero colpisce ancora

Lunedì 16 Maggio 2022

 

peters-a


Le nuove e sorprendenti frontiere del giavellotto: un retroterra in parte legato a quell’attività – il Cricket – che per gli anglosassoni più che uno sport resta un costume di vita, un ritmo che scandisce lunghe giornate.

Giorgio Cimbrico

Dopo tutto quello che è successo, in questi ultimi dieci anni, nel giavellotto e nella sua ecumenica diffusione, la tentazione è ricorrere a un titolo della ditta Spielberg-Lucas: “l’Impero colpisce ancora”. Nell’esercizio dei baltici, dei ceki, degli ungheresi, dei tedeschi, due titoli olimpici e due titoli mondiali sono finiti nel Caribe (il trinidegno Keshorn Walcott e il grenadino Anderson Peters, nella foto), uno in Africa (il kenyano Julius Yego) e uno in Asia (l’indiano Neeraj Chopra). 

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 3 of 562

Cerca