- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

Tokyo 2020+1 / Noi, la Stampa, non siamo il nemico

Lunedì 5 Luglio 2021

 

tokyo-poster 


Un’altra faccia dei Giochi. La Stampa non può essere considerata “nemica” del Giappone. Non si può accettare un clima da libertà vigilata e di non troppo velato razzismo.

Gianni Merlo*

Questa storia inizia con la mia prima volta in Giappone. Era il 1978. Fui accolto da Atsushi Hoshino, collega, gentiluomo, capo dello sport del quotidiano Yomiuri Shimbun, che mi ha mostrato la grande ospitalità del popolo giapponese. Ma ora la situazione non è la stessa purtroppo. Mentre stavamo discutendo dell'accesso alle fonti di informazione nella pandemia, è arrivato lo “Tsunami” del comitato organizzatore di Tokyo 2020 sulla nostra libertà di movimento, che sarà regolata dal documento ufficiale “Alloggio Tokyo 2020: lavorare durante uno speciale regime di quarantena soft”.

Read more...

 

Fatti&Misfatti / Festa legittima di Azzurra (ex-Fremebonda)

Lunedì 5 Luglio 2021


image 


Da Belgrado l’Italia esce beatificata. Serviva, valutando la realtà di una nazionale che ha un solo centro passabile, ma che ha scoperto che la difesa può cambiare il destino anche di chi era partito sapendo che al ritorno avrebbe avuto pomodori.

Oscar Eleni

Col binocolo del fedele convertito da Azzurra basket, sulle mura di Kalemegdan, la collina culla del basket di Belgrado, per spiare le facce un po’ così di una serata storica. Sono le stesse che ricordiamo da vicino a Edimburgo, il giorno del caro Vendemini e di Primo, di Nantes, europeo di Gamba e dei suoi pretoriani, Parigi, oro continentale per Tanjevic e quei pirati che si era portato in Francia. Facce scure quelle degli slavi. Danilovic lo ricordiamo bene a Parigi quando credeva di aver rimontato Azzurra e ci perseguitava anche se con Fuochi lo respingemmo.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Tokyo val bene una canna?

Lunedì 5 Luglio 2021

 

richardson


Gli assenti e gli esclusi: breve galleria di quelli che per un verso o per l’altro non ce l’hanno fatta (negli USA e dintorni), ma anche quelli che per altro (testosterone, doping, ecc.) dovranno rassegnarsi a restare a casa. E’ l’atletica, bellezza!

 

Giorgio Cimbrico

Con tutti quelli e quelle che non ci saranno, possibile metter in scena un eccellente meeting. Le stelle più luminose che staranno a guardare vengono dalla categoria dei “distratti”: Christian Coleman e Salwa Eid Naser che saltano con disinvoltura o superficialità controlli domiciliari (“Cose che capitano” è stato il commento della nigeriana che corre sotto la bandiera del Bahrain) e Sha’Carry Richardson che finisce nei fumi della cannabis proclamando via social (è seguitissima soprattutto per il look, non precisamente raffinato) la propria umanità. Tokyo val bene una canna?

Read more...

 
 

Piste&Pedane / Scelte e criteri: spiegateceli, per favore

Lunedì 5 Luglio 2021

 

atl-generica 


La lista dei 76 eletti riporta d'attualità la vera questione dell’atletica italiana, ormai militarizzata oltre ogni limite. Che anche le scelte tecniche ne siano forzatamente condizionate?

Daniele Perboni

Sospiro. Rassegnazione? Soddisfazione? Fine di una lunga storia (d’amore, di convivenza, di convenienza, amicizia)? Libera scelta d’interpretazione ai gentili lettori. Ma perché i lettori devono sempre essere gentili? Perché non possono anche essere incazzosi, irritanti, irritabili, fastidiosi, sgradevoli, antipatici? Sospiro, forse è rimpianto. Altro sospiro. Chi se ne frega. I giochi (non olimpici) ormai son fatti. Non si torna indietro. Vogliamo usare una frase fatta? E usiamola accidenti: il dado è tratto. Sono usciti, li hanno annunciati. No, non sono i numeri del cashback, e neppure dei vincitori del super premio da 10.000 euro.

Read more...

 
 

Osservatorio / 372 e 76 ai Giochi: sono troppi o sono tanti?

Sabato 3 Luglio 2021


tokyo-italy


Vero che i numeri dei “qualificandi” li stabiliscono le Federazioni Internazionali: ma nel suo ruolo di notaio, almeno il CONI avrebbe potuto fissare dei criteri all’insegna della qualità più che della quantità. Come ha fatto il Nuoto.

Luciano Barra

Les jeux sont faits! Il CONI e la FIDAL hanno ufficializzato “le loro rappresentative” ai Giochi. Ho scritto “le loro rappresentative” proprio perché si tratta di una squadra composita e fatta dalla somma di qualificati dei diversi sport, e quindi delle diverse Federazioni, Nazionali ed Internazionali, e non basata su una decisione centralizzata del CONI. Questi, al momento, i numeri: 372 complessivi e 76 quelli dell’Atletica. Tanti o troppi? Di primo istinto avrei detto “Troppi”, ma poi ho fatto un esame di coscienza (non della mia) ed ho concluso che sono “Tanti”. Perché questo buonismo?

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 7 of 497

Cerca