- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

  Direttore: Gianfranco Colasante   

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)





I sentieri di Cimbricus / Nobili incroci tra sport e storia

Martedì 17 Gennaio 2023

 

churcill-polo 


Tra i tanti personaggi che hanno attraversato la storia lasciando nel bene e nel male segni profondi del proprio passaggio, non pochi avevano preso molto sul serio dei giochi sportivi così apparentati allo sport dei giorni nostri.

Giorgio Cimbrico 

La scomparsa di Costantino di Grecia, sovrano, esiliato dopo il golpe dei colonnelli, campione olimpico nel 1960 sul mare di Napoli, fa scattare la molla del meccanismo di un tema: molti di quelli che hanno fatto e attraversato la storia, hanno fatto anche lo sport. Fatto nel senso di praticato, Spesso fuori dai nostri schemi. Prima di ingrassare come una bestia (vedi ritratto di Hans Holbein), Enrico VIII) era un eccellente giocatore di tennis.

Read more...

 

Duribanchi / La varieta' delle opinioni

Martedì 17 Gennaio 2023


cattelan 


Quella che permette di entrare in Parlamento anche con consenso elettorale lillipuziano. Si dovesse mai arrivare a tre formazioni – Destra, Centro e Sinistra – forse il paese potrebbe avere finalmente una stabilità mai raggiunta.

Andrea Bosco

Per fortuna domenica scorsa, Milano era avvolta in una pioggerellina, di quelle che sconsigliano i broquantes di Piazza Cordusio ad esporre le mercanzie. Ormai ci trovi (a differenza di qualche anno fa) poca roba. Ma soffermarsi sulle varie bancarelle è sempre un’esperienza. Ci vado, a piedi, ogni settimana: una tappa fissa dopo essere transitato per Piazza della Borsa. Domenica scorsa sono arrivato tardi, quando era già transennata e presidiata dalla Polizia.

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / La solita vecchia puzza di zolfo

Lunedì 16 Gennaio 2023

 

maccarani 

In mezzo alla cloaca dello sport svenduto. Non pianga la Maccarani, ma se si arrabbia è meglio e, meglio ancora sarebbe se, come è successo a Damilano nella marcia, a Cerioni nella scherma, accettasse offerte dall’estero.

Oscar Eleni

A Fasano, in missione per Fiorello che su Rai-2 è tornato a dirci buongiorno davvero, provando a liberare il gorilla triste che nel 1991 è stato rubato alla sua vita africana. Obiettivo, dice il mandato fiorelliano, portarlo magari a Roma in festa perché, dopo trent’anni, guarda il caso, è stato finalmente preso il latitante Messina Denaro.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Quel cosmo che si chiama sport

Domenica 15 Gennaio 2023


money


Viviamo nell’età della truffa. Provate a rispondere a una di quelle e-mail che vi arrivano e vi ritroverete più poveri di Giobbe, con il conto in bancario azzerato. E questo è il fishing: dà perfettamente l’idea del pesce preso all’amo.

Giorgio Cimbrico 

Esaminate attraverso la lente le notizie che scorrono nel sottopancia della nostra vita, della nostra coscienza, il mondo è diventato un casino. o forse sono le notizie, come ci vengono fornite, a trasformarlo in tale. Era così anche prima? Possibile. Prendiamo la fregatura che si è presa Usain Bolt che si era affidato a un fondo di d’investimento giamaicano. Smarriti e spariti soldi, pare molti. Era capitato anche a Roberto Baggio con il prezioso marmo nero del Sudamerica, a Marcello Lippi, ad Antonio Conte. 

Read more...

 
 

Italian Graffiti / "I diritti tv sono la droga che uccide il calcio"

Venerdì 13 Gennaio 2023

 

      bertoldo 


Le concessioni fiscali del Governo Meloni a favore delle società di calcio saranno preludio al risanamento economico e morale di quel mondo? Lo auspicava già nel 2004 Carlo Azeglio Ciampi. Ma senza successo alcuno. Poi venne Calciopoli ...

Gianfranco Colasante

“Il calcio italiano deve tornare ad investire nei giovani, nei vivai, a dare occasione a ragazzi di talento nati sui campetti della nostra provincia. E’ nei vivai giovanili che troviamo esempi che danno speranza in questo sport così amato e così pieno di problemi. Non si può finanziare tutto a costi crescenti, senza una prospettiva economica di lungo periodo che coinvolga le comunità nelle quali e per le quali si pratica lo sport. Altrimenti, i danari dei diritti televisivi rischiano di essere una droga che uccide il calcio italiano”.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 5 of 626

Cerca