- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

Osservatorio / Proviamo a stilare qualche previsione

PDFPrintE-mail

Giovedì 15 Aprile 2021


tokyo-fiaccole


Un primo studio sulle possibilità di medaglie a Tokyo: nell'elenco delle 20 migliori C.O., l'Italia occuperebbe la posizione n. 12 (quindi fuori dalla Top Ten) malgrado la crescita degli eventi da medaglia rispetto a Rio.

 

Luciano Barra

La Nielsen Gracenote ha appena prodotto – in occasione dei 100 giorni dall’apertura dei Giochi di Tokyo – una interessante previsione sull’assegnazione delle medaglie olimpiche, proiezione pubblicata da Around the Rings. Come era prevedibile ha fatto una premessa definendo i prossimi Giochi “unpredictable”, ovviamente a causa del Covid-19.

È comunque interessante percorrerla:


POS.

NAZIONI

MEDAGLIE

RIO 2016

1.

STATI UNITI

45 – 30 – 41 = 114

46–37–38=121

2.

CINA

38 – 23 – 24 = 85

26 – 18 – 26 = 70

3.

GIAPPONE

34 – 16 – 9 = 59

12 - 8 – 21 = 41

4.

Com.Olimp. RUSSIA

23 – 24 – 26 = 73

19 – 18 – 19 = 56

5.

PAESI BASSI

16 – 16 – 14 = 46

8 – 7 – 4 = 19

6.

AUSTRALIA

12 – 13 – 15 = 40

8 – 11 – 10 = 29

7.

GRAN BRETAGNA

11 – 12 – 13 = 36

27 – 23 – 17 = 67

8.

GERMANIA

11 – 11 – 12 = 34

17 – 10 – 15 = 42

9.

FRANCIA

9 – 13 – 19 = 41

10 – 18 – 14 = 42

10.

COREA DEL SUD

9 – 10 – 6 = 25

9 – 3 – 9 = 21

11.

NUOVA ZELANDA

9 – 6 – 5 = 20

4 – 9 – 5 = 18

12.

ITALIA

8 – 10 – 15 = 33

8 – 12 – 8 = 28

13.

SPAGNA

7 – 9 – 6 = 22

7 – 4 – 6 = 17

14.

UNGHERIA

7 – 8 – 13 = 28

8 – 3 – 4 = 15

15.

UCRAINA

6 – 7 – 8 = 21

2 – 5 – 4 = 11

16.

KENYA

6 – 5 – 4 = 15

6 – 6 – 1 = 13

17.

BRASILE

5 – 5 – 10 = 20

7 – 6 – 6 = 19

18.

CUBA

5 – 3 – 5 = 13

5 – 2 – 4 = 11

19.

SVEZIA

5 – 2 – 4 = 11

2 – 6 – 3 = 11

20.

TURCHIA

4 – 7 – 15 = 26

1 – 3 – 4 = 8

 
Qualche considerazione. Balzano agli occhi i progressi del Giappone, paese ospitante, con un incremento del 40% rispetto a Rio e dei Paesi Bassi, che al massimo avevano raggiunto un totale di 25 medaglie a Sydney 2000. Come prevedibile in regresso la Gran Bretagna che aveva usufruito a Rio, dove giunse seconda nel medagliere, del traino post Londra 2012. Tutto da capire il vero valore della Federazione Russia, causa le limitazioni in atto (nella tabella viene indicata come Comitato Olimpico).

Passando alle cose di casa nostra, bene l’Italia che – a quanto dichiarato dal Presidente del CONI – punta a “vincere una medaglia in più di Rio” (quando furono 28 con un programma ridotto rispetto a Tokyo: 306 medaglie disponibili contro le 339 che ci aspettano in Giappone, come dire una "platea" di 33 eventi da medaglia in più). Anche se dobbiamo stare attenti di non uscire da primi dieci del mondo, obiettivo che ha rappresentato negli ultimi anni il nostro “claim” principale.

Nel dettaglio, la Nielsen Gracenote indica la Scherma ed il Nuoto fra le discipline che poteranno più medaglie alla cascina azzurra, ma ponendo un occhio anche al Karate, sport esordiente.

Va detto ben chiaro che queste sono solo “previsioni” e tutto andrà verificato e confermato sul campo fra poco più di tre mesi. Vedremo.

 

Cerca