- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

www.sportolimpico.it

Volley / Niente retrocessioni in Campionato

PDFPrintE-mail

Domenica 22 Luglio 2012

A chiusura delle 48 ore di “mercato”, è stato presentato a Bologna il Campionato 2012/13 che prenderà le mosse il 7 ottobre. Si tratta dell’edizione n. 68: la prima, nel 1946, la vinse la Robur Ravenna che replicò per i tre anni successivi. Molte le novità in arrivo. Innanzi tutto è confermato – ed è la prima volta che accade per tutti gli sport – il blocco delle retrocessioni che non ha convinto tutti: così, le dodici ammesse in A1 lotteranno solo per il titolo. Un ripiego più che un passo in avanti, stile NBA. Risultato indesiderato della cura dimagrante imposta dalla crisi finanziaria che nel ritiro della Benetton (con rinuncia anche al settore giovanile?) trova il risvolto più appariscente. In un colpo solo il volley italiano ha infatti perso otto delle 24 società che lo scorso anno giocavano tra A1 e A2. Una novità anche per la A2: dopo la riammissione del Matera e gli ultimi ripescaggi, si partirà con 13 squadre, una obbligata a riposare a turno.

Read more...

 

Biblioteca / William Garbutt, il mister del calcio italiano

PDFPrintE-mail

Sabato 21 Luglio 2012

Un libro di taglio tipicamente britannico, dedicato alla vita di William Garbutt, l’allenatore che approdò al Genoa negli anni precedenti e seguenti la Grande Guerra. E che al Genoa (tornato all’italianissimo Genova, in ossequio alle restrittive norme del tempo) tornò nel 1937. Il mister – come lo chiamavano i suoi giocatori (in gran parte inglesi anche loro) – che ha trasmesso il titolo a tutti gli allenatori italiani. L’autore, Paul Edgerton, è un insegnante di lingua e letteratura inglese, da tempo residente in Italia, innamorato dal calcio italiano, un amore scoccato con la Coppa del Mondo 1982. Stimolato dalla lettura di “Calcio. History of Italian Football” di John Foot, Edgerton ha condotto una lunga ricerca sul personaggio, che lo ho portato a seguire e rinverdire le tracce lasciate da Garbutt, ex ala destra del Blackburn nato nel 1883, che scelse l’Italia per la sua seconda vita, dopo che il brutale intervento di un difensore ne aveva interrotto la carriera.

Read more...

 

Londra 2012 / La squadra azzurra: previsioni ed altro

PDFPrintE-mail

Venerdì 20 Luglio 2012 
                         
  SI_resize                        

Definita la squadra italiana per Londra 2012, alcune riflessioni sulla consistenza e sugli atleti prescelti. Del numero finale – 290 – si è detto, dopo la rinuncia di Antonietta Di Martino e del canottiere Lorenzo Bertini (dodici campionati del mondo alle spalle, quasi sempre sul podio). Le donne sono 126, come dire il 43,4% del totale, un record per l’Italia. Le discipline rappresentate sono 28. In tre di loro – Badminton, Lotta e Sollevamento pesi – sarà presente un solo azzurro. Tra gli ultimi ritocchi, la composizione finale del quintetto di Artistica femminile (con l’ingresso di Giorgia Campana al posto di Francesca Deagostini); la conferma della squadra di Pallanuoto, dopo l’amichevole persa con la Serbia (12-13), e la rinuncia al centro-boa Arnaldo Deserti; l’ultima scelta scelta per le gare individuali dei nuotatori convocati per le staffette. Tutti dettagli riscontrabile nella pagina > Squadra Italiana > della nostra sezione Londra 2012. Veniamo ora ad altre curiosità sugli atleti.

Read more...

 
 

Monaco 72 / Un ricordo per gli atleti israeliani

PDFPrintE-mail

Giovedì 19 Luglio 2012

Quarant’anni fa – il 5 settembre 1972 – un commando di “Settembre Nero”, l’organizzazione terroristica palestinese, fece irruzione nella palazzina che ospitava la rappresentativa israeliana ai Giochi di Monaco, prendendo in ostaggio un gruppo di atleti. Un’azione disperata, un pugno allo stomaco per l’intera umanità, una tragedia per tutti. Nelle concitate ore che seguirono, con la disperata reazione delle teste-di-cuoio tedesche, persero la vita 11 atleti ebrei. Questi i loro nomi, nomi che chi intende lo sport come messaggio di pace e di fratellanza, non deve dimenticare:

David Mark Berger
Zeev Friedman
Yoosef Gutfreund
Eliezer Halfin
Yossef Romano
Amitzur Shapira
Kehat Shorr
Mark Slavin
Andrei Spitzer
Yacov Springer
Moshe Weinberg

Read more...

 

Atletica / I primi 100 anni della IAAF

PDFPrintE-mail

Mercoledì 18 Luglio 2012

L’organismo che governa l’atletica mondiale – la IAAF – ha compiuto ieri cento anni. Tutto ebbe inizio con i Giochi Olimpici di Stoccolma che indirizzarono in senso moderno l’organizzazione dello sport. Tre giorni dopo la cerimonia di chiusura, il 17 luglio 1912, in una sala del Riksdag – il Parlamento svedese – venne convocato un congresso con lo scopo di costituire un organismo capace di dettare regole e norme univoche. Nelle gare olimpiche gli svedesi avevano introdotto diverse innovazioni tecniche, tra le quali il cronometraggio al decimo di secondo, l’obbligo di correre in corsie separate fino ai 400 metri, codificate le prove del decathlon nella versione tuttora vigente. Ma si avvertiva l’esigenza di una maggiore uniformità, necessità sostenuta con forza dalle due nazioni all’avanguardia, Gran Bretagna e Stati Uniti.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 Next > End >>

Page 310 of 334

Cerca