- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

www.sportolimpico.it

Atletica / Greco e Donato all'altezza

PDFPrintE-mail

Martedì 7 Agosto 2012

Quinta giornata di Atletica. Sotto la plumbea cappa di piombo della vicenda Schwazer continua a dipanarsi (con troppa lentezza) il programma dell’atletica. Comunque, sempre davanti a 80.000 intenditori giornalieri. Si assegnano quattro titoli. I 1500 forniscono l’unica sorpresa con la vittoria del discusso algerino Taoufik Makhloufi, capace di uno sprint irresistibile (52”76 nell’ultimo giro). Il salto in alto va al picaresco russo Ivan Ukhov, il solo capace di portare la sua mole a 2.38: in tre salgono sul gradino di bronzo, tra loro Robert Grabaez, l’inglese sul quale puntavano in molti. Poi il disco, gara di grande contenuto tecnico con i primi tre raccolti nello spazio di 24 centimetri, con la zampata finale di “Hulk” Robert Harting ai danni del giovane iraniano Ehsan Hadadi, al quale un nullo di pedana invalida un lancio sui 70 metri. Infine la corsa più veloce di sempre sui 100 ostacoli regalano il titolo a Sally Pearson, un soffio davanti al duo americano Harper/Wells. Sullo sfondo, Usain Bolt fa le prove generali per la vittoria sui 200.

Read more...

 

Atletica / Gli errori di Alex Schwazer: ne valeva la pena?

PDFPrintE-mail

Lunedì 6 Agosto 2012

Quarta giornata di Atletica. Manca l’animo a commentarla. Ogni prestazione, il commovente successo di Alex Sanchez sugli ostacoli o le sconfitte di due grandi favorite (Valerie Adams e Yelena Isinbaeva) lascia un sapore amaro. All’ora di pranzo, ben prima che si aprisse il programma che prevedeva l’assegnazione di cinque titoli, era arrivata dal CIO la notizia che ha sconvolto lo sport italiano: Alex Schwazer era stato trovato positivo (Epo) ad un controllo della Wada effettuato lo scorso 30 luglio ad Oberstdorf, a casa della fidanzata Carolina Kostner, dove il campione di Pechino stava ultimando la preparazione. Fuori di metafora una mazzata per tutti, ma soprattutto per l’atletica che su Schwazer contava per uno scatto d’orgoglio. Una pagina nera che resterĂ  per sempre. Il doping – malgrado tutto – è vivo e seduce anche i soggetti meno permeabili, come fino ad oggi appariva a tutti Schwazer che, prima di rivelarsi in atletica, aveva lasciato l’ambiente maleodorante del ciclismo proprio perchĂ© lo vedeva infettato da quelle pratiche oscene.

Read more...

 

Londra 2012 / Al salto triplo delle medaglie Campriani e doro

PDFPrintE-mail

Lunedì 6 Agosto 2012


campriani-1


Decima giornata. Il conteggio delle medaglie italiane fa un salto triplo e nel giro di poche ore, tra tarda mattinata e metĂ  pomeriggio, sale a 17, con gli ori diventano sette per merito di Niccolò Campriani che trionfa nella carabina 50 metri 3 posizioni. Partiamo proprio dalla sua vittoria. A distanza di una settimana ha voluto riprovarci e stavolta è andata ancora meglio. Dopo l’argento dai 10 metri, dai 50 la sua carabina è diventata d’oro. Relegato in un impianto alla periferia di Londra, Campriani ha vissuto la giornata della vita, sognata per quattro anni nel lungo soggiorno in America. Dove ha trovato modo di laurearsi in ingegnera manageriale all’universitĂ  di Morgantown, in West Virginia, e dove vive assieme alla tiratrice bolzanina Petra Zublasig, la sua tifosa piĂą convinta.

Read more...

 
 

Atletica / Con 9"63 Usain Bolt annuncia la nuova tripletta

PDFPrintE-mail

Domenica 5 Agosto 2012


bolt


Terza giornata di atletica. Le Olimpiadi nel segno di Usain Bolt. Eccezionale, straordinario, sovrumano, siderale. Gli aggettivi oltre ogni iperbole per l’uomo che – fugando le ombre sul misterioso mal di schiena – ha confermato di essere sempre il re della velocitĂ  e dell'atletica Disponendo dei rivali (Yohan Blake su tutti) con una sicurezza che va oltre il 9”63 – la seconda prestazione di sempre – con cui si è confermato campione olimpico. Una prestazione tecnica che dovrebbe valere l’etichetta dei Giochi londinesi, ben oltre i nove record mondiali migliorati dai nuotatori. Risultato inatteso anche per gli esperti di T&FN che l’avevano pronosticato secondo.

Read more...

 

Londra 2012 / Il settimo sigillo di Andrea Baldini e dei fiorettisti

PDFPrintE-mail

Domenica 5 Agosto 2012
 

baldini


Nona giornata. Andrea Baldini può finalmente vendicarsi del destino: sale in cattedra e trascina la squadra di fioretto sul gradino piĂą alto, portandola a quella medaglia d’oro che inseguiva da quattro anni. A Pechino non aveva potuto gareggiare, fermato da una bislacca accusa di doping, poi sconfessata dai tribunali. Numero uno del fioretto mondiale, campione iridato nel 2009 e nel 2010, nell’edizione 2011 disputata a Catania “Baldo” aveva incocciato nelle peggiori giornate in carriera: diciassettesimo nell’individuale e settimo con la squadra. Guarda caso, nella stessa formazione che oggi si è riscattata a pieno vincendo il titolo olimpico contro i solidi e indisponenti giapponesi: assieme a lui, c’erano Valerio Aspromonte, Andrea CassarĂ  e Giorgio Avola che non aveva gareggiato nell’individuale.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 Next > End >>

Page 305 of 334

Cerca