- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti:
Librerie on-line oppure
rimesse intestate a
Garage Group Srl  -  Roma
C/C Postale: 001016765412
Accr. Bancario IBAN:
IT19E0760103200001016765412
(spedizione gratuita)

Per informazioni:
info@garagegroup.it
fax 06-23.32.08.416

Osservatorio / Quale futuro per il CONI (sotto attacco)?

Venerdì 2 Novembre 2018

 

foro-5

 

Qualche riflessione dopo la decisione del Governo giallo/verde di "riscrivere" le regole del CONI e dello Sport Italiano.

 

di Luciano Barra


Dopo vent’anni, arriva un nuovo attacco all’autonomia del CONI. Questo ben più serio di quello con il quale, nel 1998, il famoso WM (non il sistema del calcio britannico opposto al metodo) formato da Visco & Veltroni & Melandri piazzarono un siluro che voleva affondare il vascello creato da Giulio Onesti e che basava la sua forza sull’autonomia ed il self-financing. Ed il siluro mirava proprio a colpire questi due punti di forza. Quel siluro ha impiegato venti anni ad arrivare a destinazione ma ora pare che sia pronto a produrre i suoi effetti. Molta acqua è passata in questi venti anni, attraverso la falla allora aperta, e molti episodi sottovalutati fanno si che ora il tracollo potrebbe essere imminente.

Read more...

 

I sentieri di Cimbricus / ... e alla fine non ne rimase nessuno

Venerdì 2 Novembre 2018


go-2026-1


"C’è un paese dove sembra che senza l’Olimpiade non possa esserci rilancio economico, sviluppo, progresso”. Qual'è?

di Giorgio Cimbrico


Agatha Christie e Georges Simenon hanno riesumato i loro detective di punta, l’elegante a affettato Hercule Poirot e il massiccio e riflessivo Jules Maigret perché indaghino su un caso delicato: merita il sottotitolo di una delle opere della scrittrice inglese – e poi non rimase nessuno – o il titolo di uno degli innumerevoli libri del belga affetto da bulimia creativa: “La neve era sporca”. Poirot e Maigret, belga l’uno, francese di provincia l’altro, si integrano perfettamente per capacità di introspezione psicologica, acume, ricerca degli indizi, anche i più trascurabili, e nelle loro lunghe carriere hanno risolto casi difficili, intricati, all’apparenza senza sbocchi.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Dal podio olimpico al premio Nobel

Mercoledì 31 Ottobre 2018

 

noel baker 2 

 
di Giorgio Cimbrico


Schegge di storia, la lunga vita di Philip Noel Baker e le giovinezze bruciate di Wilfried Owens e i suoi compagni. 

 

4 novembre. Quando, in questo giorno del 1918, lontano un secolo tondo, l’armistizio tra l’Italia e il moribondo Impero Austro-Ungarico venne firmato a Villa Giusti, Philip Noel Baker chiuse una parentesi della sua vita. Come il giovane Ernest Hemingway (che da quell’esperienza trasse “Addio alle Armi”), Philip per tre anni aveva servito nel corpo delle ambulanze sul fronte italiano, ricevendo decorazioni sia dalla Gran Bretagna che dall’Italia: andarono ad aggiungersi a quelle francesi che aveva raccolto sul Fronte Occidentale nella prima fase della Grande Guerra.

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Salvate i soldati perduti

Lunedì 29 Ottobre 2018

 

basket-photo 2

 

... come dicono, il campionato è salito di livello ingaggiando qualcosa di meglio dei soliti giramondo scappati di casa.


di Oscar Eleni

 

Inseguendo il canguro arboricolo della Nuova Guinea che si pensava estinto per poterne parlare col magnifico Gianluigi Battiston che al teatro Alighieri di Forlì sta provando Churchill, lui è Winston a tutti gli effetti, fra buoni sigari e splendidi scotch. Già che eravamo in zona ci siamo fermati per non avere la tentazione di andare fino a Predappio e vedere gli orbace e quella scrofa con maglietta da brivido sui lager che per questa gente era come Disneyland. Eh sì, sono tempi cupi, ma al Palazzo di Forlì c’era una partita di basket, serie A2, che intrigava quasi più della scoperta che la gigantista Brignone se la cava meglio se ad assisterla è la “famiglia, più il fratello della splendida madre Ninna.

Read more...

 
 

Saro' greve / Auguri a Eliud (scoperto in Sardegna)

Lunedì 29 Ottobre 2018

 

kipchoge-berl 2

 

"Che la vecchia Ichnusa sia forse la terra promessa della futura atletica, sia essa veloce o no?"


di Vanni Lòriga

Nel riordinare (come è doveroso a fine stagione atletica) le mie “sudate carte” statistiche l’occhio mi è caduto sulla data di nascita di Eliud Kipchoge. Il primatista del mondo di maratona vide la luce a Kapsisiywe il 5 novembre 1984 e pertanto fra pochi giorni festeggerà il suo 34simo genetliaco. Giusto, quindi, formulargli gli auguri e aggiungere qualcosa alle vicende note della sua vita da campione. Intanto precisiamo che la località dove è nato si trova nella contea di Kakamega, capoluogo dell’occidente keniano. Si tratta, come dicono i viaggiatori più audaci, del cuore pulsante del Kenya, non lontano dai magici Eldoret e Rift Valley. Giace praticamente sull’equatore.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 10 of 297

Cerca