- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti:
Librerie on-line oppure
rimesse intestate a
Garage Group Srl  -  Roma
C/C Postale: 001016765412
Accr. Bancario IBAN:
IT19E0760103200001016765412
(spedizione gratuita)

Per informazioni:
info@garagegroup.it
fax 06-23.32.08.416

Italian Graffiti / Mi-Cor 2026: e adesso chi paga?

Giovedì 15 Novembre 2018


calgary-no 2


Il ritiro di Calgary suggerirebbe al CIO di accettare le candidature "solo" se sostenute da un referendum popolare.


di Gianfranco Colasante


L'avete voluta la bicicletta? Non so se il vecchio e saggio adagio si possa adattare alla candidatura avanzata per i Giochi Invernali del 2026 dalla residuale accoppiata Milano-Cortina (orfana di Torino, pensate un po', ...). Candidatura che - col ritiro di Calgary e le difficiltà economiche [sic!] della ricca Stoccolma - avrebbe ora buone possibilità di trasformarsi in una semplice formalità con la proposta italiana vincente per ... mancanza di contendenti. Resta sempre il problema che le nostre candidature olimpiche sono partorite da una oligarchia e mai nascono dal basso. Meno che meno vengono sottoposte al giudizio della gente, quella stessa chiamata poi a pagare. Da questo punto di vista fa scuola proprio Calgary. Che la sua proposta - leggibile qui (della nostra, invece, non c'è traccia) - l'ha pubblicata e sottoposta alla cittadinanza che ha potuto esprimere il proprio parere. Secondo una vecchia parola greca, caduta un po' in disuso, che si pronuncia democrazia.


Read more...

 

I sentieri di Cimbricus / Anche gli sciacalli (a volte) cacciano ...

Giovedì 15 Novembre 2018

 

fake-news-1 3

 

Una vita da cronisti: ovvero quando guardare all'indietro può non essere una esercitazione inutile.

 

di Giorgio Cimbrico


Da vero sciacallo, dieci anni fa, attorno alla mezzanotte ora di Pechino, cercavo un posto in sala stampa, davo un’occhiata agli appunti che avevo preso durante la giornata e mi mettevo a scrivere. Finiti i primi due pezzi, andavo in un cortile dove altri sciacalli fumavano una sigaretta. Rientrato, scrivevo e inviavo il resto, mangiavo una fettina di torta al cioccolato, bevevo un caffè e andavo a prendere il bus che portava una torma di sciacalli alle loro stanze. C’erano sciacalli di tutte le razze, colori e sessi (sciacalle) e la notte li mostrava lividi e stanchi. Qualche accenno di conversazione prima di dare un’occhiata all’orologio, constatare che erano le 4 e che di lì a quattro ore era necessario tornare in pista. Prego, a caccia. Anche gli sciacalli cacciano, se non trovano carogne belle e pronte al consumo.

Read more...

 
 

Osservatorio / Grandi rassegne tra promesse e realta'

Giovedì 15 Novembre 2018

 

lavori in corso 2

 

Si amplia sempre piĂą la tendenza tutta italiana di chiedere organizzazioni sportive senza appropriati studi di fattibilitĂ .

 

di Luciano Barra

 

Le nuove proposte di riforma dello Sport da parte del Governo hanno sollevato un bel po’ di polvere anche alla luce di alcuni interventi fatti dallo Stato in questi ultimi anni. Anche se decisi dal precedente Governo ora ci si domanda cosa ci si deve aspettare. Un problema su tutti è quello relativo all’impiantistica, i famosi 100 milioni dello “sport e periferie”. Su questi interventi si sono aperte critiche da parte dell’attuale Governo che lamenta una mancanza di trasparenza e forse anche dei “favoritismi” di natura politica. Non sono in grado di fare commenti perché non ho trovato alcun dato in materia, né criteri, né assegnazioni e questo è già di per sé un segno di scarsa di trasparenza.

 

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Elogio perverso dell'inesattezza

Martedì 13 Novembre 2018

 

all-blacks 2

 

I macchinari televisivi stanno privando lo sport dello impromptus che ne ha caratterizzato storia, sviluppo, fascino.

 

di Giorgio Cimbrico

Non possiamo comprendere l’opera d’arte nella sua interezza, nel suo significato più autentico soffermandoci su una nota che può suonarci come dissonante, su una pennellata che lascia perplessi, su un dialogo che può apparire tronco, incerto e che fa seguito a pagine che abbiamo archiviato come sublimi. Difetti, usando questo metro, possono essere rinvenuti anche nella “Veduta di Delft” di Jan Vermeer, il più bel quadro del mondo secondo Marcel Proust che di bellezza se ne intendeva.

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Anche gli dei giocano pesante

Lunedì 12 Novembre 2018

 

ramondino

 

"La scelta di restare umani, proprio adesso che sentirsi semidivini non appare piĂą impossibile".

di Oscar Eleni


Dalla piazza milanese dedicata a Carlo Greppi, ex sindaco, facendo la fila per avere un biglietto d’ingresso nel teatro Strehler, magari avessi seguito il “cugino” Rovatti, filosofo e cestista mancino, per stare a teatro con il grande triestino e Grassi e non in palestra. Quando si avvicinerà il suo compleanno, un giorno dopo quello che gli amici impuri e non ignari della rottura, vorrebbero farci festeggiare, Marco Paolini, genio bellunese conosciuto fra i prati di Fontane a casa Zambon quando recitava per amici del rugby, porterà in scena “Nel tempo degli dei”. Da fuori senti le voci, immagini le prove e arriva l’eco del suo messaggio per i finti martiri del sistema sportivo: Fate attenzione agli dei, giocano pesante.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 7 of 297

Cerca