- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

Nuoto / Greg Paltrinieri stellare e 125^ titolo per l'eterna Pellegrini

Venerdì 14 Agosto 2020

 

paltrinieri-7colli 


Un primato continentale e due record italiani per un Sette Colli in emergenza e senza pubblico, ma che ha messo in mostra una confortante vitalitĂ  del movimento tra conferme e diverse novitĂ .

Carlo Santi

L’importante era tornare in acqua e gareggiare cercando la normalità. Nonostante la mancanza di allenamento generale e le scarse motivazioni di una stagione anomala, il Sette Colli ha interpretato al meglio tutto questo e lo ha fatto proponendo competizioni di buon livello. Un record europeo con Gregorio Paltrinieri nei 1500 sl, due primati italiani grazie ad Alberto Razzetti nei 200 misti e Benedetta Pilato nei 50 rana che ha realizzato anche il limite mondiale juniores: questo il sintetico bilancio di un meeting che ha consegnato anche i titoli italiani assoluti open.

Read more...

 

Fuorisacco / Calcio sempre in crescita (anche nei debiti)

Mercoledì 12 Agosto 2020

 

reportcalcio 


Sembra che un italiano su 12 abbia la testa nel pallone: questo dicono i dati dell'ultimo ReportCalcio (qui disponibile) della Figc, senza voler contare i 32 milioni di tifosi e gli oltre 16 che siedono davanti alle tv (l’audience sarebbe attorno a 2,3 miliardi). Bene, ma che cosa c'entra tutto questo col Comitato Olimpico?

Gianfranco Colasante

Quattro milioni e 600.mila praticanti, 1,4 milioni di tesserati, 12.127 società per un totale di 64.827 squadre, 570mila partite ufficiali disputate (per l’esattezza 568.573, come dire una ogni 55 secondi): il maggior movimento sportivo del Paese ha prodotto un impatto socio-economico pari a 3,854 miliardi di euro di ricavi generati dal settore professionistico e quasi 1,3 miliardi di contribuzione fiscale e previdenziale. Se poi si rileva che le perdite di gestione sono cresciute dell’84% (passando da 215 milioni del 2017-18 ai 395 del 2018-19) si nota che anche l’indebitamento generale del calcio ha raggiunto i 4,6 miliardi di euro (era di 4,27 la passata stagione).

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Supercoppa? Speriamo non sia una supercazzola

Lunedì 10 Agosto 2020

 

basket-rete 


Ad ogni partita, per ora, saranno ammesse 125 persone, giocatori, arbitri, giornalisti (otto) compresi. Tutti hanno lavorato abbastanza bene per la vetrina. Siamo cautamente fiduciosi.

Oscar Eleni

Con in tasca il salvacondotto di Eddy Ottoz, campione di una generazione dove stavi bene perché ci litigavi, imparavi, soffrivi e gioivi davvero con loro, per arrampicarsi sui 93 tornanti che portano ai 1800 metri di Chamois, Val d’Aosta del caro e compianto Cesarino, malghe, boschi, rocce, un lago. Unico paese italiano senza auto. Esilio dorato dopo aver lasciato per strada i veleni. Buongiorno tristezza. Certo, ma qui sopra è diverso come avrebbe detto il professor Calvesi chiedendo ai suoi campioni di parlare con l’ostacolo, di non morirci sopra, di farla funzionare davvero quella gamba di richiamo.

Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / Uno slogan del nostro tempo

Lunedì 10 Agosto 2020

 

sarri 


C’è anche il “nuovo stile Juve”, che prevede il licenziamento del tecnico che vince lo scudetto: eloquente sul vero obiettivo della società. Il problema è che quell’obiettivo non viene mai centrato. Anzi.

Giorgio Cimbrico

Pandemia e Italiamia: è lo slogan del nostro tempo. Perché, come avrete notato, tutti, in nome del dolce e avviluppante profitto, hanno scoperto, apro le virgolette, “le eccellenze italiane, il made in Italy, il paese più bello del mondo, i biscotti e la pasta fatti con grano italiano, la carne (anche quella di una catena globale, ndr) italiana, lo shampoo italiano (specie quello usato da un famosa nuotatrice e da un anziano portiere, ndr), assicurazioni orgogliosamente italiane”. Chiudo le virgolette ma potrei lasciarle aperte ancora a lungo.

Read more...

 
 

Italian Graffiti / Se tre candidati vi sembran pochi ...

Venerdì 7 Agosto 2020

 

starting block

 

Il lockdown ha finora messo la sordina al confronto per la presidenza della federazione di atletica per il prossimo quadriennio. Per ora sono tre le candidature che hanno scoperto le carte. Ma la strada è ancora lunga, …

Gianfranco Colasante

Com’è noto, saranno (almeno) tre i candidati alle prossime elezioni per la presidenza della FIDAL. Per trovare lo stesso numero di pretendenti bisogna risalire al 20 novembre 1994, 35ª assemblea tenuta al CONI. Allora si presentarono il dimissionario Gianni Gola sfidato da Adriano Rossi e da Pietro Mennea. Si impose Gola col 53% delle preferenze davanti a Rossi cui andò il restante 47% dal momento che Mennea aveva annunciato il suo ritiro poco prima del voto. “Mi sono reso conto che l’atletica non ha ancora la forza per liberarsi da un meccanismo che la opprime da oltre trent’anni, ma resto a disposizione eventualmente come consigliere”, questo il nocciolo delle sue dichiarazioni. Ma anche come consigliere non gli andò meglio: raccolse solo una manciata di voti che lo portarono al 26° posto tra i quaranta che si spartirono le preferenze per sedere in consiglio.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 6 of 426

Cerca