- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

Osservatorio / Presidenziali: non basta solo candidarsi

Lunedì 25 Novembre 2019

 

mei.doha


Si contano le candidature, si annunciano i programmi. Bisognerebbe invece partire da una domanda: di cosa ha veramente bisogno l’Atletica italiana (e non soltanto la FIDAL)? E soprattutto: quali sono gli obiettivi del prossimo decennio e a quali modelli conviene riferirsi?

Luciano Barra

L’appuntamento più importante per l’atletica italiana sarà fra 13 mesi. Non datemi dell’ignorante in matematica, so perfettamente che i Giochi Olimpici sono fra 8 mesi e che gli esami di riparazione (leggi Campionati Europei di Parigi) sono fra 9. Io mi riferisco al rinnovo delle cariche federali. Si perché questo appuntamento, più che a quelli agonistici citati, deve assolutamente dare una svolta all’atletica italiana. Quali sono le previsioni? A distanza di oltre un anno mai si erano viste tante offerte di “disponibilità”, che sembrano voler dire: “chiedetemelo ed in massa appoggiatemi “. Stranamente nessuno ha avuto il coraggio di dire “passo” o confessare la propria “disponibilità a non candidarsi”.

Read more...

 

I sentieri di Cimbricus / Quando la leggenda si chiamava Davis

Sabato 23 Novembre 2019

davis 3 

La grande bruttezza ovvera la versione 2.0 della ex Coppa Davis. Nessuno la voleva, a nessuno è piaciuta. Ma ormai esiste e rimarrà. Segno ulteriore (estremo?) di come i mercanti globali hanno ridotto oggi lo sport che fu e che abbiamo amato.
 
 
Giorgio Cimbrico

Interminabili viaggi – almeno cinque scali – per le trasferte australiane e natalizie di Nick e di Orlando, per le loro imprese impossibili che chi ha superato abbondantemente i 60 ricorda con un languore che non è mai monotono. Parlare oggi di Davis è trasformarsi in Karen Blixen che piange sulla tomba dell’amato Dennis Finch Hutton: lo strazio del dolore verrà meno quando sapremo – ma non lo dubitavamo – che sul sepolcro, come su quello sperduto tra l’erba alta delle colline Ngong, vanno a sonnecchiare leoni. Non lenoni.

Read more...

 
 

Opinioni / “Signora Sindaca, sono molto, molto deluso!”

Venerdì 22 Novembre 2019

 

torino-2006


Lettera indirizzato da Livio Berruti alla sindaca Chiara Appendino dopo che la stessa aveva affermato di ritenere di maggiore importanza il torneo ATP di tennis, ottenuto dalla Città di Torino per il periodo 2021/26, rispetto alle Olimpiadi Invernali passate (2006) o a una collaborazione con Milano-Cortina per quelle future (2026).


Livio Berruti

Cara sindaca Appendino, sono molto, molto deluso!
In tutto il mondo le Olimpiadi, sia estive che invernali, rappresentano l’espressione più alta e completa della cultura sportiva di una nazione, dove lo sport diventa un messaggio di dialogo e di amicizia fra i popoli di tutto il mondo con tutto il corollario di assoluta assenza di discriminazioni di tipo etnico, ideologico, confessionale o economico. Chi partecipa alle Olimpiadi – ed il sottoscritto ha avuto la fortuna di partecipare a 3 edizioni: Roma, Tokyo e Città del Messico –, si sente cittadino del mondo e trasmette a tutti quegli ideali di pace, di uguaglianza e di giustizia che sono il filo conduttore delle opere dei filosofi dell’antichità greca come Socrate, Platone e Aristotile, padri nobili della civiltà occidentale e grandi ammiratori dei campioni sportivi.

Read more...

 
 

Italian Graffiti / L'architrave sbilenco della cosiddetta riforma

Giovedì 21 Novembre 2019


gold coast


Una lettera al Corriere riapre la questione della mai avvenuta riforma (?) dello sport ad un anno dalla sua emanazione legislativa. Leggi e ti pare che ci sia qualcosa di nuovo: ma è proprio così? 


Gianfranco Colasante


"Il sistema sportivo penalizzato dalla riforma", questo è il titolo con il quale il Corriere della Sera pubblica stamani un sintetico cahier-de-doléances a firma Marcello Marchioni sul tema della riforma dello sport (!) in vigore da quasi un anno. Considerato il corposo curriculum sportivo-accademico di Marchioni, da mezzo secolo al centro del sistema CONI, il suo è un intervento che non si può che approvare e, perchè no, condividere nei toni e nella sostanza. Almeno in parte. Ma va anche detto che la sua lettera rimane la sola seconda voce critica levatasi in un intero anno sull'argomento, dopo l'intervento all'AGI di Francesco Ricci Bitti, integralmente riportato sul nostro giornale. Un po' poco da parte dell'apparato che questa riforma ha subito e sta subendo. E soprattutto subirà. Comunque un segno di discontinuità che va apprezzato.


Read more...

 
 

I sentieri di Cimbricus / A zonzo tra gli impianti di Londra

Mercoledì 20 Novembre 2019

 

bus 2 


Una istruttiva passeggiata attraverso una inedita mappa dei luoghi di sport della Capitale inglese. Confronti con le nostre grandi città? Lasciate perdere, affidatevi alla cronaca e fatevene una ragione.

Giorgio Cimbrico

Quando sento parlare del nuovo stadio di Milano, quando vedo fioccare avvisi di garanzia per quello (giallorosso) di Roma, quando ricordo la difficoltà di trovare un posto dove liberarsi dei liquidi organici a Marassi, quando riprovo la paura di beccarmi il tetano nella tribuna stampa del mastodontico stadio di Bari costato al tempo di Italia ‘90 una cifra pari almeno una serie di cassoni del Mose, quando penso allo celebrato Stadium bianconero sorto sulle moderne macerie del Delle Alpi, quando valuto l’abbandono a cui è stato lasciato il Flaminio nel pieno cuore di Roma, sette minuti a piedi da piazza del Popolo, allora so che è giunto il momento di inoltrarmi in un lavoretto sul quale da tempo meditavo: un censimento dei luoghi di sport di Londra, con capienze calcolate, quando è possibile, all’unità senza indulgere in approssimazioni.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 5 of 377

Cerca