- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti:
Librerie on-line oppure
rimesse intestate a
Garage Group Srl  -  Roma
C/C Postale: 001016765412
Accr. Bancario IBAN:
IT19E0760103200001016765412
(spedizione gratuita)

Per informazioni:
info@garagegroup.it
fax 06-23.32.08.416

Piste&Pedane / Il cross e i buoni propositi di Yeman

Giovedì 29 Novembre 2018

 

yeman 2

 

Dalla Rift Valley alla pianura olandese per provare a far ripartire il mezzofondo italiano (pensando alla pista di Doha).

 

di Daniele Perboni

 

È presto per esporre allori, sventolare bandiere e gagliardetti. Nessuno ha ancora vinto qualcosa di importante e di grande, almeno sul finire di questa stagione. Qualcuno, però, aveva accennato a qualcosa di interessante e dunque si è dato da fare per porre basi solide e concrete che possano portarlo a concretizzare quell’impegno. Quel qualcuno è il giovane Yeman Crippa. Reduce dal bronzo continentale sui 10.000, in più di una occasione aveva chiaramente espresso il desiderio di salire ancora una volta sul podio dei Campionati Europei di cross, che quest’anno si tengono a Tilburg, Olanda, duecentomila abitanti, Brabante Settentrionale.

Read more...

 

I sentieri di Cimbricus / Tranquilli, i Giochi li finanzio io

Giovedì 29 Novembre 2018

 

mi-cor-tokyo 2 

 

L'Olimpiade secondo la lingua degli affari, delle alleanze sorprendenti, delle pulsioni faroniche. Poi qualcuno pagherà.

 

di Giorgio Cimbrico


L’altro giorno mi è capitato di leggere che la previsione di spesa per i Giochi del Lombardo-Veneto si aggira attorno ai 350.000 euro. Ora, io non sono ricco ma accendendo un’ipoteca sulla casa, usando i miei risparmi e mettendo all’asta la mia collezione di francobolli inglesi e delle colonie, potrei tranquillamente trasformarmi nel munifico sponsor dell’Olimpiade 2026 e prendere il posto dello Stato che, secondo Di Maio, non metterà una lira, pardon, un euro. Salvini è stato più possibilista: “Nel caso, daremo una mano”. In ogni caso, ci sono io, con l’ipoteca, i risparmi di una vita, l’orologio del mio povero papà, i francobolli imperiali. C’è persino un bel Black Penny. Un amico, Luciano Barra, mi segnala che ho equivocato. Non sono 350.000 euro, ma 350 milioni. Tutto sommato, il concetto non cambia. 

Read more...

 
 

Fatti&Misfatti / Non facciamo nomi, solo cognomi

Lunedì 25 Novembre 2018

 

masciadri 2

 

Uomini da buttare ce ne sono in ogni sport, figurarsi se il basket poteva non avere la sua raccolta differenziata.


di Oscar Eleni


Dalla dolorosa piazza bresciana della Loggia in muto silenzio per la morte di Bernardo Bertolucci, in riverente attesa di sapere dai membri del governo come organizzarsi davanti alle edicole dello sport. Siamo nella fase dove chi comanda ha un pensiero su tutto e, come il mellifluo cardinale che doveva incoronare Giorgio sesto, si presentano al mondo calpestando chi proprio non riesce a capirli, accidenti Gattuso non meritava un ministro oltre al vecchio presidente in soglio sulle due punte, sussurrando alle penne in affitto che devono essere consultati su troppe cose per credere che ne facciano bene almeno una. Anche sui cambi in un campo di calcio, per questo c’è tanto panico sentendo parlare di riforma dello sport con amputazione del CONI a cui resteranno le briciole per la preparazione olimpica, anche se appare evidente che per la squadra da mandare ai Giochi del 2020 ci saranno interferenze.

Read more...

 
 

Doping / Riforme: che fine fara' la giustizia sportiva?

Lunedì 25 Novembre 2018

 

marmi 2 

Gli sviluppi del caso Schwazer evidenziano l’urgenza di chiarezza in materia di doping e, soprattutto, di competenze.

di Sandro Aquari

Le “quattro righe” della finanziaria che rischiano – come grida chi è avverso alla riforma Giorgetti – di ridurre il CONI ad una “sorta di agenzia di viaggi”, sollecitano molti interrogativi, soprattutto da parte di chi questo mondo lo vive dal di dentro, riguardo al futuro di tante strutture che oggi sono alla base dello stesso CONI e dello sport italiano. Ci chiediamo: che fine farà la giustizia sportiva? Attualmente, tra Nado (Tribunale antidoping, Procura antidoping, Comitato controlli antidoping, Comitato esenzioni terapeutiche), Procura generale dello sport e Collegio di garanzia, risultano coinvolte, per nomina, circa ottanta persone, con ai vertici il generale Leonardo Gallitelli, responsabile Nado, l’ex-ministro Franco Frattini, responsabile del Collegio di Garanzia, e il prefetto Ugo Taucer, insediatosi al vertice della Procura generale da poco tempo al posto del generale Cataldi.

Read more...

 
 

Saro' greve / Enrico Toti, il nostro primo "paralimpico"

Lunedì 26 Novembre 2018

 

toti 2

 

Il Calendario del Bersagliere come occasione per ripercorre la storia "sportiva" del Corpo più amato dagli italiani.


di Vanni Lòriga


Martedì 20 novembre si è verificata a Roma una inattesa coincidenza. Mentre si inaugurava alla Stazione Tiburtina il Festival della Cultura Paralimpica, presso l’Auditorium del Palazzi delle Federazioni veniva presentato il Calendario 2019 della Associazione Nazionale Bersaglieri-Sezione di Roma Capitale. E mentre da una parte il Direttore Generale della Enciclopedia Treccani annunciava l’inserimento del lemma “paralimpico” nel Dizionario della lingua italiana, dall’altra il Generale Nunzio Paolucci presentava la bicicletta che fu di Enrico Toti, perfettamente restaurata da CicloLab di Massimo Panzeri e Laura Marinelli.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Next > End >>

Page 4 of 297

Cerca