- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

Calcio / Incontri al Foro Italico: resta tutto come prima, ...o no?

PDFPrintE-mail

Venerdì 1 Agosto 2014

tavecchio

(gfc) Come era nelle attese, gli incontri al Foro Italico con Giovanni Malagò hanno lasciato le cose come stavano da una settimana, dal giorno della frase incriminata di Carlo Tavecchio, gran capo dei Dilettanti e fino a quel momento presidente in pectore della FIGC, dall'alto del 70% dei consensi. Il riferimento misto alle banane e al fantomatico Optì PobĂ , ipotetico top player della Lazio (del presidente Lotito, grande sponsor di Tavecchio), ha messo in moto un terremoto. Che, al netto del profluvio di parole che ha scatenato (alcune non proprio opportune come quelle del senatore Carraro a sostegno di Tavecchio), rischia di lasciare tutto come prima. Malgrado alcuni distinguo che però, allo stato dell'arte, non hanno riflessi decisivi sulle percentuali.

Dopo aver ricevuto in mattinata l'altro candidato alla presidenza federale, Demetrio Albertini, bravissima persona che però non gode della maggioranza dei consensi, in tarda serata Malagò ha accolto Tavecchio che gli ha esposto la sua posizione, scosso dagli eventi, certo, ma ben determinato ad andare avanti per la sua strada. Escluso ogni intervento superiore, come auspicato da qualche sprovveduto, fattosi da parte Matteo Renzi che nella sua veste di capo del governo non può neppure esprimere un'opinione, stante le regole FIFA, la patata è rimasta nelle mani di Malagò. PiĂą per spinta dell'opinione pubblica che per necessitĂ  istituzionali. In conclusione? Tutto come prima, Tavecchio resta candidato, Albertini va verso il sacrificio. A meno che, nei prossimi dieci giorni ... ma questo è solo un auspicio. In attesa di vedere quelle riforme, nel calcio come nella politica, che tutti sembrano volere, ma ... Intanto sono giĂ  usciti i calendari e ferve il mercato estero, ...  

Cerca