- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

Atletica / Il Ranking di Track&Field News. Solo 5 gli italiani.

PDFPrintE-mail

Mercoledì 2 gennaio 2013

Sono David Rudisha e Valerie Adams gli atleti dell’anno olimpico per il mensile USA Track&Field News. Per la 66.ma volta il periodico ha fatto le bucce alla stagione, mettendo in fila i primi 10 in assoluto e migliori 10 per ciascuna delle 43 specialità olimpiche. Il criterio del Ranking – inaugurato nel 1948 a cura del duo Don Potts / Roberto L. Quercetani (quest’ultimo ritiratosi dall’impegno nel 2007) – è attualmente affidato ad un panel di 37 esperti internazionali. I criteri di nomina, come noto, prescindono dal solo valore tecnico dei risultati e si affidano ad un giudizio complessivo in base a tre parametri concatenati: 1) risultati nelle grandi manifestazioni; 2) valutazione dei confronti diretti; 3) media dei migliori 5 risultati individuali. Quest’anno il compito degli esperti è stato largamente anticipato dai riscontri dei Giochi. Tanto che, per la maggior parte dei casi, la palma dei migliori ha finito per premiare i diversi campioni olimpici.

A voler guardare nel dettaglio, a nostro parere risaltano troppo le posizioni di vertice dei due olimpionici delle prove multiple. Che appaiono più considerati di alcuni specialisti di gare individuali. Difficile convincersi, ad esempio, che il pur mostruoso mondiale (9039 punti) di Eaton, possa reggere il passo con il triplo exploit olimpico di Usain Bolt (9”63/19”32/36”84). Per quanto riguarda il settore femminile, il primo posto della neozelandese Adams lo si può considerare un dovuto risarcimento alle sue disavventure olimpiche (seconda sul podio dietro l’ucraina Nadzeya Ostapchuk, poi squalificata per doping). Ma è altrettanto arduo credere al quarto posto dell’australiana Sally Pearson in una gara – quella degli ostacoli “bassissimi” – che meriterebbe nuovi parametri tecnici.

Questi, comunque, i magnifici 10 atleti dell’anno 2012 secondo T&FN:

● Uomini
1. David Rudisha (800); 2. Ashton Eaton (Decathlon); 3. Usain Bolt (100/200); 4. Aries Merritt (110 ost.); 5. Mo Farah (5000/10.000); 6. Robert Harting (Disco); 7. Yohan Blake (100/200); 8. Kristzián Pars (Martello); 9. Kirani James (400); 10. Renaud Lavillenie (Asta).

● Donne
1. Valerie Adams (Peso); 2. Jessica Ennis (Eptathlon); 3. Allyson Felix (100/200); 4. Sally Pearson (100 ost.); 5. Sanya Richards-Ross (400); 6. Shelly-Ann Fraser-Pryce (100/200); 7. Sandra Perkovic (Disco); 8. Yuliya Zaripova (Siepi); 9. Tiki Gelana (Maratona); 10. Jenn Suhr (Asta).

Infine, come valore intrinseco dei risultati, sono stati prescelti gli 800 di Rudisha (1’40”91) e i 200 di Allyson Felix (21”69), prestazioni per la storia entrambe ottenute a Londra.

E gli italiani? Come avevamo già anticipato nel nostro Ranking nazionale, la loro presenza a livello internazionale si è ridotta ulteriormente. Complici anche alcune circostanze che hanno lasciato al palo i nomi più accreditati, innanzi tutto Alex Schwazer, scivolato malamente sulle sue insicurezze, curate col ricorso alle farmacie. Ma anche Antonietta Di Martino, infortunatasi a primavera, e Andrew Howe, incappato in una recrudescenza di infortuni, ma soprattutto amleticamente indeciso – malgrado gli anni che passano – tra velocità e lungo. Hanno di contro bravamente retto il passo, come già a Londra, Fabrizio Donato e Daniele Greco, rispettivamente terzo e quarto nel Triplo. Poi Nicola Vizzoni, nono nel Martello ed ancora una volta (si tratta della ottava volta, la prima nel 1999) inserito tra i primi 10 della specialità. Con la Di Martino al decimo posto nell’Alto (ma soltanto per quanto fatto nella stagione al coperto), tra le donne è entrata nella Top Ten dell’anno solo Elisa Rigaudo, settima nella Marcia. Poi niente altro.

Per ora pare solo questa la piattaforma dalla quale potrà ripartire - direzione Mosca 2013 - la nuova FIDAL a tre punte: Alfio Giomi presidente, Mauro Nasciuti e Vincenzo Parrinello vice-presidenti. Staremo a vedere.

Maggiori dettagli per gli italiani si trovano nella sezione Ranking di Atletica.  

 

 

 

Именно "Лучшие сказки в картинках В.Сутеева"поэтому он решил подвергнуться такому риску, проникнув во владения Лабиринта "озоновый слой озоновый слой скачать"и тщетно пытаясь получить обратно Глаз "Русский язык. Комплексный тренажер. 4 класс."Змеи.

Ну, заколдовать вас, "Скачать nodvd для игры фаренгейт"положим, я могла бы в любой момент, сказала Илит "Немецко-русский, русско-немецкий карманный словарь"кокетливо, изо "Proshow producer кряк скачать"всех сил стараясь, чтобы ее голос звучал "Год в Провансе"естественно.

Я Для этого нет всеобъемлющей "Веселые каникулы: я закончил 3 класс"гарантии.

спросила она его, дружелюбно улыбаясь.

Шевеление наверху "Все основные правила русского языка. 6 класс"продолжалось.

Они только что закончили вторую примерку подвенечного платья, "Пишем грамотно. 2 класс. Рабочая тетрадь в 2-х ч. Для учащихся общеобразовательных учреждений. ФГОС"и оно получалось сногсшибательным.

 

Cerca