- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

Londra 2012 / Le “proiezioni” olimpiche di Luciano Barra

PDFPrintE-mail

Venerdì 13 Luglio 2012

londra Alla vigilia di ogni Olimpiade appare difficile sottrarsi al gioco, un po’ perverso, e in ogni caso rischioso, di provare ad azzardare (“pronosticare” è parola che proprio non si può utilizzare) quali e quanti atleti hanno le maggiori possibilità di salire sul podio. Come capita da molti anni, anche in vista di Londra, Luciano Barra ha voluto stilare le sue “proiezioni” (attenzione: non “pronostici”, sia ben chiaro, solo “proiezioni”) partendo – come tiene a precisare – dai risultati dei Campionati Mondiali delle diverse discipline, tenutisi nel biennio 2011/12. Una base significativa, certo, ma che non mette il compilatore al riparo da rischi di clamorose smentite. Rischi ai quali, in ogni caso, Barra non intende sottrarsi, malgrado sia stato posto bonariamente sull’avviso dallo stesso presidente del CIO, Jacques Rogge, in una recente intervista al Corriere della Sera.

E allora, se deve essere solo un gioco, proviamo a giocare anche noi. E, in tempi di previsioni, teniamoci buone queste “proiezioni” che se non altro hanno il pregio – a fronte di pronostici (anche un po’ avventati) che piovono da tutte le parti – di stare con i piedi saldamente per terra. In termini di medaglie, come potrete verificare, a Londra dovrebbe farla ancora da padrona la Cina, lasciando a buona distanza il duo USA/Russia. Per gli azzurri possibili ... 32 podi. Come si può verificare nelle tre tabelle. Eccole:

a) proiezioni relative alle prime 35 nazioni;
b) analisi delle proiezioni per le prime 10 nazioni;
c) dettaglio relativo all'Italia e ai suoi atleti.

Da parte nostra, pensiamo che le gare di Londra sconvolgeranno molti equilibri, con non poche sorprese. Staremo a vedere. In ogni caso riteniamo che, per gli azzurri, 25 medaglie complessive potrebbero essere nella logica delle cose, in linea con le (notevoli) spese sospenute. Convinti come siamo che un numero maggiore, o minore, non avrebbe alcuna influenza su un modello sportivo vecchio e asfittico che, come un'automobile d’annata, necessita di una profonda e seria revisione.

Infine, per chi volesse approfondire il tema “Mondiali”, ricordiamo che nell’apposita sezione del giornale sono consultabili i risultati completi delle gare iridate 2011 (estive) e 2012 (invernali). 

 

 

Cerca