- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

LONDRA 2012

PDFPrintE-mail

 

 LONDRA 2012

XXX GIOCHI OLIMPICI

27 Luglio / 12 Agosto 2012

 

Londra è la prima città chiamata ad ospitare le Olimpiadi per la terza volta (come già le era capitato nel 1908 e nel 1948).

È stata designata ad organizzare i XXX Giochi Olimpici nel corso della 117ª Sessione del CIO tenuta a Singapore il 6 luglio 2005. Alla sua designazione si è giunti dopo quattro turni di votazioni.

 Erano nove le città che avevano sottoposto al CIO la propria candidatura per il 2012: Istanbul (Turchia), L’Avana (Cuba), Lipsia (Germania), Madrid (Spagna), Mosca (Fed. Russa), New York (USA), Parigi (Francia) e Rio de Janeiro (Brasile). Il 18 maggio 2004 l’Esecutivo del CIO aveva ridotto a cinque le pretendenti scegliendo Londra, Madrid, Mosca, New York, Parigi. 

Le quattro votazioni conclusive di Singapore (104 erano i membri del CIO chiamati ad esprimere la propria preferenza), dopo una serie di veti incrociati e di accordi, più o meno palesi, hanno dato il seguente risultato (ciascuna tornata esclude l’ultima classificata):

1) Londra 22, Parigi 21, Madrid 20, New York 19, Mosca 15 (esclusa)               
2) Madrid 32, Londra 27, Parigi 25, New York 16 (esclusa)
3) Londra 30, Parigi 33, Madrid 31 (esclusa)
4) Londra 54, Parigi 50

Gli impianti – Il quartier generale di Londra 2012 sarà articolato attorno all’Olympic Park, nell’East London. In questa zona troveranno collocazione gli impianti principali, poco distanti tra loro e facilmente raggiungibili a piedi: lo Stadio Olimpico, il Centro Acquatico, il Velodromo, oltre agli impianti per gli sport a squadre (basket, handball e hockey).

Altri prestigiosi impianti rinconvertiti e utilizzati per l’occasione sono il nuovo Stadio di Wembley (già centro dei Giochi del 1948) utilizzato per il torneo di calcio, i campi di Wimbledon per il tennis, il Lord’s Cricket Ground per il tiro con l’arco.

 All’Olympic Park – centro nevralgico dei Giochi – è prevista una presenza giornaliera di 180.000 spettatori.

 I numeri – Questi sono i numeri per Londra 2012:

             - 26 sport distribuiti su 34 impianti
             - 20 sport Paralimpici distribuiti su 21 impianti
             - 10.500 atleti e 4200 atleti paralimpici ammessi
             - 20.000 rappresentanti dei media accreditati
             - 9 milioni i biglietti posti in vendita

 

 

Cerca