- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti:
Librerie on-line oppure
rimesse intestate a
Garage Group Srl  -  Roma
C/C Postale: 001016765412
Accr. Bancario IBAN:
IT19E0760103200001016765412
(spedizione gratuita)

Per informazioni:
info@garagegroup.it
fax 06-23.32.08.416

Sarti

PDFPrintE-mail


Giuliano SARTI




Si è spento nella serata di martedì 6 giugno a Firenze, all’età di 83 anni, per un improvviso malore, l’indimenticabile portiere di Fiorentina, Inter e della Nazionale. Nato a Castello d’Argile (Bologna) il 2 ottobre 1933, è ancora considerato tra i migliori portieri italiani di sempre, numero uno della Grande Inter di Herrera (dal 1963) dove arrivò dopo aver vinto il primo storico scudetto della Fiorentina (1955-1956).

In carriera ha giocato con Centese, Bondenese, Fiorentina, Inter e Juventus, squadra con cui ha chiuso l’attività da secondo di Roberto Anzolin. Nel suo ricco palmares, oltre ai tre scudetti, figurano due Coppe dei Campioni, due Coppe Intercontinentali, una Coppa delle Coppe e una Coppa Italia. Sarti è stato anche il solo portiere italiano ad aver disputato quattro finali di Coppa dei Campioni, la prima persa con la maglia dei “viola”. Con la Nazionale ha collezionato otto presenze, dopo l’esordio del 29 novembre 1959 proprio a Firenze contro l’Ungheria (1-1). Una volta appesi i guantoni, ha avuto una breve carriera da allenatore ma solo a livello dilettantistico.

Questo il messaggio di cordoglio divulgato dalla Fiorentina: â€œUn monumento della storia viola e del calcio italiano, prototipo del portiere moderno, nella sua carriera, dopo la sfortunata finale di Coppa Campioni di Madrid con la Fiorentina, ne vincerà due con la maglia dell'Inter di Herrera. Entrato nella Hall of Fame viola, il Franchi gli aveva tributato un grande omaggio nella serata dei 90 anni dalla fondazione. Un eroe della storia viola”.

Così il sito ufficiale dell’Inter: “È stato l'incipit di una canzone, il primo nome di 11 che hanno scritto la storia del calcio e dell'Inter. Il simbolo di un'era, quella firmata dal presidente Angelo Moratti e da Helenio Herrera, che mise il club nerazzurro e la città di Milano al centro delle cartine d'Europa e del mondo. Uno dei più grandi portieri italiani, rappresentante di una tradizione simbolo ed eccellenza del nostro calcio”.







 

Cerca