- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti:
Librerie on-line oppure
rimesse intestate a
Garage Group Srl  -  Roma
C/C Postale: 001016765412
Accr. Bancario IBAN:
IT19E0760103200001016765412
(spedizione gratuita)

Per informazioni:
info@garagegroup.it
fax 06-23.32.08.416

Doping / I 98 Cold Case del CIO per Pechino e Londra

PDFPrintE-mail

Domenica 29 Gennaio 2017

bolt-200

Nei giorni scorsi il CIO ha fatto un po' d'ordine nel magma dei provvedimenti antidoping presi nei mesi scorsi nel riesame delle provette organiche per i Giochi 2008 e 2012 pubblicando gli elenchi aggiornati. Da questo gabinetto del dottor Caligari, una sorta di buio antro dell'errore e dell'orrore, è emersa anche la cancellazione della medaglia d'oro n. 9 (in effetti, in ordine cronologico, sarebbe la n. 3) di Usain Bolt per effetti indotti. Il quale Bolt, a scanso di equivoci e per non incappare in problematici ricorsi, si sarebbe già attivato per restituirla. E qui si apre una seconda fase. Non sarà infatti automatico la ricollocazione delle medaglie tolte (accantoniamo per ora le squalifiche che riguardano le posizioni fal 4° all'8° posto, premiate "solo" con il diploma olimpico).

Toccherà infatti al CIO procedere alla nuova assegnazione, se mai questa avverrà, e in modalità non automatica, esaminando caso per caso. Al termine di una procedura complessa che coinvolgerà, con gli atleti, i CNO nazionali e le diverse federazioni internazionali, senza escludere i ricorsi al TAS. Con evidenti riflessi sui medaglieri, croce e delizia di ogni edizione olimpica. Staremo a vedere. Per ora concentramioci sul punto chiarito dal CIO col suo comunicato del 25 gennaio sorso.

Questo il riepilogo dei dati riesaminati e sanzionati:

Pechino 2008
- Test eseguiti durante i Giochi (27 Luglio/24 Agosto 2008)= 4800
- Numero dei test selezionati per il riesame = 1053
- Casi sanzionati = 61

Londra 2012
- Test eseguiti durante i Giochi (16 Luglio/12 Agosto 2012) = 5000
- Numero dei test selezionati per il riesame = 492
- Casi sanzionati = 37

Nel dettaglio i casi riesaminati riguardano 16 sport e 89 CNO.
Questa la tabella di riepilogo delle sanzioni:

 Sport   2008 
  2012 
  Tot. 
 Atletica   29 12 41
 Ciclismo     2 1 3
 Lotta 5 1 6
 Nuoto - 1 1
 Pesistica 25 22 47
 Tot. 61 37 98

Nell'elenco figura Davide Rebellin, solo italiano presente, a cui è stata revocata la medaglia d'argento nella corsa su strada di Pechino con provvedimento del 18 novembre 2009.

In termini di medaglie, per Pechino ne sono state "ritirate" 34 (6 d'oro, 15 d'argento e 13 di bronzo), per Londra 17 (6 d'oro, 5 d'argento e 6 di bronzo).

Resta senza risposta, su tutte, una domanda: a distanza di almeno otto anni, quale impatto potranno avere questi provvedimenti di squalifica sulla prevenzione al doping e alla sua diffusione? O, almeno, senza una radicale riscrittura delle regole.

 

Cerca