- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

Arco / Anche la squadra femminile stacca il biglietto per Rio

PDFPrintE-mail

Venerdì 17 Giugno 2016

arco-donne

L'esultanza delle azzurre dopo il 10 vincente di Antalya.

Al gran completo ai Giochi. Come già accaduto nelle ultime due edizioni, l’arceria italiana schiererà anche a Rio entrambe le squadre (unica europea presente in entrambi i tornei). Dopo l’ammissione della squadra maschile con l’argento ai Mondiali dello scorso anno, è infatti arrivata la qualificazione del terzetto femminile nel torneo preolimpico di Antalya, ultima possibilità rimasta per ottenere uno dei tre “passi” per completare il quadro delle 12 squadre ammesse. Il terzetto azzurro, allenato dal veterano olimpico Ilario Di Buò, era formato da Guendalina Sartori (già presente a Londra), da Claudia Mandia e da Lucilla Boari, diciannovenne mantovana nata a New York.

Al via 29 squadre, circostanza che rende maggiormente meritevole la qualificazione. Al primo turno del tabellone finale, le italiane hanno superato facilmente l’Iran (5-1) ripetendosi, ai Quarti, contro il Kazakistan con un più sofferto 5-3. La gara decisiva, in semifinale, contro le cinesi di Taipei, in ballo la qualificazione diretta. La sfida è un serrato testa a testa, col risultato altalenante deciso alle frecce di spareggio. L’equilibrio non si rompe, entrambe le squadre ottengono un 10, un 9 e un 8, per un 27 pari. Diventa così decisivo il controllo del 10 scoccato dall’esordiente Boari, di un centimetro più vicino al centro rispetto all'avversaria.

A quel punto, a qualificazione ottenuta, è senza storia la finale per il primo posto che va all’Ucraina (5-1). Per l’ultimo posto in palio, Taipei batte l’Estonia per cappotto (6-0). Col torneo di Antalya si è così completato il quadro delle 12 che si sfideranno nel Sambodromo di Rio. Per i maschi saranno presenti Australia, Brasile, Cina, Corea, Francia, Indonesia, Italia, Malesia, Olanda, Spagna, Stati Uniti, Taipei; per le femmine Brasile, Cina, Colombia, Corea, Georgia, Giappone, India, Italia, Messico, Russia, Ucraina, Taipei.
 

Cerca