- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

www.sportolimpico.it

Basket / Il rilancio di "Azzurra" e i nuovi equilibri federali

PDFPrintE-mail

Martedì 27 novembre 2012

di SANDRO AQUARI

Sabato scorso, presenziando all’ultimo Consiglio della Federazione Italiana Pallacanestro, Dino Meneghin ha simbolicamente chiuso un altro capitolo della sua vita “tra i cesti”, quello che stavolta ha consumato da dirigente n.1 della Federazione. La sua esperienza da presidente, durata quattro anni, gli ha dato certo meno soddisfazioni di quelle attese, e figuriamoci quante poche rispetto a quelle da atleta, visto che Meneghin deve essere considerato il più forte giocatore che il nostro basket abbia mai avuto. Non è un caso che sia l’unico italiano inserito nella prestigiosa Hall of Fame di Springfield, dove in verità sono stati ammessi anche Cesare Rubini e Sandro Gamba, ma per altri meriti per quanto importanti.

Read more...

 

Nuoto / Scozzoli, Paltrinieri e gli altri giovani

PDFPrintE-mail

Lunedì 26 novembre 2012

Il nuoto italiano, a Londra finito sul banco degli accusati, riparte dagli Europei in vasca corta, ma senza Pellegrini e Magnini, ancora alle prese con i progetti in divenire sul loro futuro. Ma riparte schierando i suoi giovani che quel futuro lo stanno già vivendo. Per fortuna. I primi Europei sotto la gestione del neo-presidente LEN, l’enigmatico senatore Paolo Barelli, fresco anche di rinnovo alla guida della federazione (per chi non lo ricordasse, si tratta del quarto, il ché sta a significare che lo avremo fra noi almeno fino al 2016 …), tenutisi nella piccola Chartres, in Francia, hanno consegnato nove medaglie ai nuotatori azzurri. Per un buon quinto posto finale nel medagliere, dominato dai 29 podî dei padroni di casa guidati da Camille Muffat (cui non è riuscito di migliorare il record mondiale di Federica (1’51”17): fermatasi a 1’52”20 ha commentato “troppo difficile per ora, ma ci riproverò”).

Read more...

 

Atletica / Francesco Arese passa la mano. E ora, quale futuro?

PDFPrintE-mail

Giovedì 1° Novembre 2012

(gfc)
Lo si sapeva da tempo, da quando erano filtrate le prime voci di un ricovero in ospedale. Se ne è avuta la conferma nel Consiglio federale dello scorso 27 ottobre. Francesco Arese – presidente della FIDAL dal 27 novembre 2004 e membro della GE del CONI – ha annunciato il suo ritiro dalla nuova competizione elettorale che lo vedeva in lizza per un (difficile) terzo mandato. Lo ha fatto in maniera equivocabile con una lettera di 35 righe indirizzata ai consiglieri e al segretario generale. “Io non ho mai mollato.” – ha scritto – “Arriva un momento, però, in cui la vita ti presenta il conto. E capisci che certe volte, per rispetto della tua famiglia, di chi ti sta vicino, di chi ti vuole bene, devi fermarti. Non è mollare, ma piuttosto, ragionare. E’ una decisione opposta a quella che avevo maturato e che è figlia delle difficoltà personali di questo periodo, ma che si sposa con la coscienza della difficoltà e complessità del compito”. Parole comprensibili, concluse con una promessa: “non verrà meno, però, il mio impegno”.

Read more...

 
 

Impianti / Verso la chiusura la pista di Cesana?

PDFPrintE-mail

Venerdì 27 Ottobre 2012

Riprende la stagione invernale e torna di attualità l’impianto di Cesana, la pista per Bob, Slittino e Skeleton costruita in Val di Susa per Torino 2006. Dopo le polemiche sull’amianto, presente nella zona dello scavo, e le gare olimpiche – spenti i fuochi – tutto è rientrato nella normalità italiana. Cioè in quell’incertezza su costi e ricavi che, abitualmente, si risolve ricorrendo alla cornucopia pubblica. Come spera il neo-presidente della FISI Flavio Roda che si è rivolto a Giorgio Napolitano invocando una soluzione alla ventilata chiusura dell’impianto. Dal futuro ora incerto, dopo che è iniziato lo “svuotamento” dell’ammoniaca che serve per la refrigerazione del budello. Quella di Cesana è una storia esemplare, una metafora che andrebbe letta e meditata da parte di chi ancora insegue “sogni”, si fa per dire, di mega-impianti costruiti per mega-avvenimenti, che passata la festa si scopre non producono e, di conseguenza, sono destinati ad accumulare debiti.

Read more...

 

Sci alpino / La Coppa del Mondo riparte dal ... Circo Massimo!

PDFPrintE-mail

Sabato 20 Ottobre 2012

La stagione dello sci alpino è al cancelletto di partenza: sabato 27 ottobre, sul ghiacciaio del Rottenbach, a Soelden, con un doppio Gigante prenderà il via la Coppa del Mondo 2012-13 (conclusione a metà marzo in Svizzera); il clou sarà dal 4 al 17 febbraio con il “mondiale” di Schladmig. Tempi di magra per lo sci azzurro che – con povertà di mezzi e scarse risorse umane – si trova all’anno zero, o zero virgola se più vi piace. Sarà anche la prima stagione nella quale si potrà misurare il valore, e la competenza, della nuova dirigenza FISI, uscita da uno dei periodi più travagliati della federazione, avvelenata tra tribunali e commissari (Carraro, e chi altri?), ed ora guidata da Flavio Roda, ex-CT del passato. In prospettiva, i Giochi di Sochi, nel 2014, e l’impegno a cancellare la fallimentare spedizione di Vancouver: una sola medaglia d’oro, agguantata da Razzoli all’ultimo giorno di gara, e poco altro.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 Next > End >>

Page 309 of 346

Cerca