- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

www.sportolimpico.it

CONI / Pagnozzi si candida alla presidenza

PDFPrintE-mail

Sabato 7 Luglio 2012

Ha scelto il giorno del suo 65.mo genetliaco per annunciare la propria candidatura alla presidenza del CONI. Lo ha fatto nel corso di un’intervista con Gazzetta e Messaggero. Nulla di clamoroso, intendiamoci. La notizia era scontata, ma ha fatto inevitabilmente un po’ rumore. Se non altro perchĂ© precede di una ventina di giorni i Giochi di Londra dai cui risultati – secondo alcuni – potrebbe dipendere la riuscita o meno. Niente di piĂą falso. Raffaele Pagnozzi, segretario del CONI da vent’anni, sarĂ  il presidente per il quadriennio a venire e, potete scommetterci, anche per i successivi. Nella buona tradizione che vuole il nostro Paese un posto per vecchi, a prescindere. Uomo di apparato, avellinese di nascita ma frascatano di residenza, come quarti di nobiltĂ  sportiva sostiene di aver giocato in gioventĂą a rugby ... Al CONI da un quarantennio, Ă¨ al Foro Italico esattamente dal 1° settembre 1973.

Read more...

 

Pugilato / Londra: arrivano i "magnifici sette"

PDFPrintE-mail

Giovedì 5 Luglio 2012

Presentata ieri presso il centro federale di Assisi – lì dove doveva sorgere il Museo del Pugilato (argomento sul quale ritorneremo a breve) – al squadra azzurra per il torneo di Londra. Si tratta di sette pugili, come dire uno in più di Pechino 2008, sempre affidati alle cure del DT Francesco Damiani e del tecnico Raffaele Bergamasco. Una squadra collaudata, sulla breccia da diversi anni e con più di un veterano, che pare in grado per lo meno di replicare i risultati (3 medaglie) ottenuti quattro anni addietro. Una squadra rafforzata, sul piano internazionale, dal presidente federale Franco Falcinelli, a Londra come delegato tecnico dell’AIBA.


Read more...

 

CONI / In arrivo il “Libro bianco”

PDFPrintE-mail

Martedì 3 Luglio 2012
 

farfalle“Siamo un paese vecchio, abbiamo idee e mentalità vecchie. Dovremmo avere il coraggio di cambiare”. Questo il senso delle parole con cui Cesare Prandelli ha sunteggiato Euro2012, concluso con la vittoria della Spagna, grazie (anche) ad alcuni errori – difficile da comprendere – dello stesso Prandelli. Ma la verità enunciata – “siamo un paese vecchio” – rimane: da tempo abbiamo relegato i giovani ai margini del precariato e della disoccupazione (le ultime cifre parlano del 36%), chiudendo sistematicamente ogni sbocco a trentenni o quarantenni. Può essere che da noi non ne nasca nessuno appena capace? Un paese di vecchi e per vecchi, con anziani signori caparbiamente legati alle poltrone che occupano, da decenni, nei comparti più disparat. E che purtroppo trova una esemplificazione proprio nel settore che, per definizione, dovrebbe essere più dinamico e propositivo: lo sport.

Read more...

 
 

Atletica / Helsinki 2012 e le realta multi-culturali

PDFPrintE-mail

Lunedì 2 Luglio 2012

Conclusi nel tardo pomeriggio di ieri gli Europei – poco prima del trionfo della Spagna sugli Azzurri, com’era nella logica delle cose, ma senza nulla togliere al valore della stanca squadra di Prandelli –, a venticinque giorni dall’inizio dei Giochi, è lecito trarre alcune valutazioni sull’atletica italiana vista ad Helsinki. La rassegna europea (limitata alla pista), diventata biennale pur tra qualche perplessità, pare aver superato gli esami, malgrado sia stata snobbata da diversi paesi che hanno preferito non interrompere la preparazione per Londra. Qualcuno dei big, certo, mancava, ma la qualità dei risultati non ne ha risentito troppo, anche se paragonata ai Trials americani o giamaicani e ai Campionati Africani che si tenevano negli stessi giorni. In sintesi, si è avuto un livello medio accettabile, con qualche aspetto di rilievo, come la gara dell’asta – tatticamente giocata come sul tavolo verde – che ha esaltato le qualità del tedesco Otto (5.92) e il furore agonistico del razzente francese Lavillenie, capace di rispondergli con 5.97. O come, per andare al settore femminile, l’inatteso 53”77 sugli ostacoli della russa Irina Dovydova.

Read more...

 

Atletica / Fabrizio Donato al top mondiale

PDFPrintE-mail


Sabato 30 Giugno 2012

donato Non capita di frequente trovare un italiano al top di una specialitĂ  atletica. Tanto piĂą a meno di un mese dai Giochi di Londra. Come succede con Fabrizio Donato che, nel pomeriggio di Helsinki, in una rassegna europea un po’ disertata, ma non certo di serie B, ha vinto il titolo continentale inanellando una serie storica: un 17.63 d’apertura, con un refolo di vento in piĂą (2,8), seguito da un 17.53 nella norma (+0,8) e un terzo tentativo chiuso a 17.49 (+1,5). Di contorno gli altri tre tentativi. Un risultato che lo porta di colpo in vetta al mondo, alla pari con il 22.enne americano Christian Taylor che nelle stesse ore, ai Trials di Eugene, ha saltato gli stessi 17.63, sia pure con vento nullo. Quasi una sfida generazionale, se vogliamo. Come quella con il 23.enne ucraino di origine sudanese, Sheryf El Sheryf, giĂ  salito a 17.72 e le cui ambizioni sono almeno pari al suo talento, secondo alle sue spalle con 17.28. Nel duello sotto la pioggia, Donato ha trionfato oltre ogni previsione. Era arrivato ad Helsinki dopo aver superato qualche perplessitĂ , nei pronostici sopravanzato da Daniele Greco – salito recentemente a 17.47 –, ma spentosi giĂ  in qualificazione, dopo aver pasticciato con rincorsa.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 Next > End >>

Page 306 of 327

Cerca