- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

Direttore: Gianfranco Colasante  -  @ Scrivi al direttore -  - 
Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti:
Librerie on-line oppure
rimesse intestate a
Garage Group Srl  -  Roma
C/C Postale: 001016765412
Accr. Bancario IBAN:
IT19E0760103200001016765412
(spedizione gratuita)

Per informazioni:
info@garagegroup.it
fax 06-23.32.08.416

Londra 2012 / Ancora due medaglie per gli azzurri, ma Federica ...

Domenica 29 Luglio 2012

Continua a splendere il sole sulla spedizione azzurra ai Giochi. Nella seconda giornata è mancato l’oro, ma il medagliere si è rafforzato con un argento (Diego Occhiuzzi nella sciabola) e un bronzo (l’incredibile Rosalba Forciniti nel judo) e vede ora l’Italia in terza posizione – con 2 ori, 3 argenti e 2 bronzi – alle spalle solo dei colossi Cina (12) e Stati Uniti (11). Un bilancio, finora, in positivo, ma che ha il suo rovescio. Nella mancata medaglia di Federica Pellegrini che un po’ tutti aspettavano e che è invece affondata nell’acqua londinese, sferzata dalle poderose bracciate della francese Muffat e dalla statunitense Schmitt. Niente da fare per Fede, in difficoltà sin dal mattino, quando fuori della piscina s’era girata attorno per cercare qualcuno che le spiegasse cos’era accaduto in quella batteria, conclusa con una prestazione che le consentiva appena di agguantare la finale col penultimo tempo utile.

Read more...

 

Londra 2012 / Giornata trionfale per lo sport azzurro!

Sabato 28 Luglio 2012

arco-2012 Non era mai accaduto nelle ultime edizioni olimpiche: cinque medaglie in una sola giornata, due delle quali d’oro, e sette azzurri sul podio. Per di piĂą con un podio tutto tricolore, nel fioretto delle ragazze, come era accaduto altre due volte nella storia – nel 1936 e nel 1956, sempre nella scherma e nella spada –, ma mai al femminile: Elisa Di Francisca, Arianna Errigo e Valentina Vezzali, tre mostri di bravura allineate nell’ordine al termine di una gara estenuante che le ha consegnate allo storia dello sport, non soltanto azzurro. E poi l’oro dell’arco - con Frangilli, Galiazzo e Nespoli - e l’argento di Luca Tesconi nella pistola a 10 metri. C’è da inorgoglirsi. E ricordare che, se l’appetito vien mangiando, quella odierna è stata una giornata da incorniciare, ma con la possibilitĂ  di ripeterla. Guardando al calendario delle prossime ore, si può avere fiducia. Senza far nomi, per scaramanzia, ma con la consapevolezza della forza di questa nostra squadra olimpica, un misto di entusiasmo ed esperienza che può stupire ancora. Ma andiamo per ordine e partiamo dal primo dei due ori di questo sabato azzurro che vede l’Italia in seconda posizione nel medagliere, alle spalle solo della Cina.

Read more...

 
 

Londra 2012 / E’ subito grandItalia: Luca Testoni argento nella pistola!

Sabato 28 Luglio 2012
(in aggiornamento)

Quello che non t’aspetti. Inizia con un “argento” di grande significato tecnico la rincorsa degli azzurri ai piani alti del medagliere. La prima medaglia di Londra 2012 la conquista Luca Testoni, trentenne carabiniere di Pietrasanta, nella pistola a 10 metri, secondo alle spalle dell’imprendibile coreano Jin Jongoh. Un successo maturato con uno straordinario giro di finale, dopo che il tiratore toscano era entrato negli otto in quinta posizione. Testoni è stato il migliore negli ultimi 10 tiri lasciando i rivali ad almeno 1,6 punti. Un exploit che gli ha permesso di risalire le posizioni fino alla seconda piazza, malgrado un 9,7 al turno conclusivo sufficiente a mantenere un vantaggio di 0,6 sul serbo Andrja Zlatic. Una prova eccellente che Testoni ha festeggiato correndo ad abbracciare l’uomo che lo ha portato fin sul podio olimpico, Marco Masetti.

Read more...

 
 

Londra 2012 / Lorgoglio di essere british: se mille anni vi sembran pochi

Sabato 28 Luglio 2012

(gfc) Il clou dell’inaugurazione di questi trentesimi Giochi? La regina Elisabetta che finge di scendere in paracadute, scortata dalla brutta copia di James Bond. Poi la lunga requisitoria (ridotta di una quarantina di minuti) di Danny Boyle, il regista d’assalto che ha conosciuto momenti piĂą ispirati, incentrato su “tutto quel che c’è di bello e buono a essere inglesi”, da Mary Poppins ai Beatles, passando per Shakespear. Accuratamente fuori invece tutto ciò per cui gli inglesi, guardando alla loro storia, potrebbero vergognarsi. Anche così si fa cultura ai margini dello sport. Ma che volete, se deve essere spettacolo, che lo sia fino in fondo, e allora tutto si giustifica: l’orgia della musica pop e qualche stonatura, studiata a bella posta per confondere la vecchia retorica, spina dorsale dell’Olimpiade. Come le sognanti note di “Momenti di gloria” mortificate dalle smorfie di Mister Bean. Si poteva fare di meglio dopo Pechino? Di certo si è scelto di percorrere una strada diversa: la storia musicale del paese a fare da sfondo. Con un occhio attento alla televisione che paga tutto (sarebbe stato di 34,5 milioni di euro il “sogno della comunicazione universale”, parole di Boyle, che ha mosso 15.000 figuranti).

Read more...

 
 

CIO / Le votazioni in attesa delle gare olimpiche

Giovedì 26 Luglio 2012
LUCIANO BARRA

Non è vero che ai Giochi Olimpici si gareggi solamente. Ci sono anche votazioni ed elezioni. E le stesse vanno lette ed interpretate. Al CIO si votava per la sostituzione di otto membri del Comitato Esecutivo. E tutto è andato in maniera abbastanza scontata con il britannico Reedie (giocava in casa) e la Nawal Moutawakel (la marocchina campionessa olimpica dei 400 ostacoli a Los Angeles) alle due Vice Presidenze. Uno dei due posti era stato lasciato vacante, con un anno di anticipo, da Mario Pescante dopo la triste vicenda di Roma 2020. Le votazioni al CIO sotto la Presidenza di Jacques Rogge sono diventate molto trasparenti. Anche se i posti liberi alla Vice Presidenza erano due, quanti i candidati, si è votato regolarmente per ognuno di loro: Reedie ha avuti 85 voti e Nawal 88 sui 95 a disposizione.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 Next > End >>

Page 161 of 188

Cerca