- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

Focus / CONI e altro: chi consiglia il presidente Malago'?

Sabato 16 Luglio 2016

malag2

di LUCIANO BARRA

Sono andato ad Amsterdam non solo per seguire i Campionati Europei di atletica (orgoglioso di essere l’unico, ancora in vita, ad aver viste sul campo le ultime 16 edizioni), ma anche per togliermi dalla calura estiva (nei paesi del nord Europa c’è l’aria condizionata H24 anche all’aperto …) e per disintossicarmi dalle miserie italiche. Eppure, appena arrivato allo Stadio Olimpico - quello stesso dei Giochi del 1928, dove, sulle pareti, sono incisi in bronzo i nomi di tutti i campioni olimpici in ogni sport di quella edizione (sette le medaglie d’oro italiane, tre delle quali nel pugilato, ma anche la prestigiosa medaglia d’argento di Romeo Neri e di bronzo dalla squadra di calcio, col famoso trio di difea Combi, Rosetta, Calligaris, … e pensate che all’Olimpico di Roma non c’è ricordo della medaglia d’oro di Livio Berruti), appena arrivato sono stato intercettato da un giornalista che mi ha chiesto: “Ma Malagò chi lo consiglia?“.

Read more...

 

Atletica / Diramata la squadra per Rio (con qualche interrogativo)

Venerdì 15 Luglio 2016

folorunso

Saranno 36 (forse) gli azzurri dell'atletica a Rio: 15 uomini e 21 donne, tre unità in più di Londra. Nella serata di ieri, forzando un po' la mano, la FIDAL ha diramato l'elenco definitivo, pur con qualche incertezza. Lasciando uno spiraglio per qualche estremo recupero che non appare agevole (possibile solo per Lingua e per la Magnani). Chiuso il capitolo staffetta veloce femminile con una beffa, come avevamo anticipato, sono state sciolte le diverse X presenti sul tavolo. Su tutte quella di Alex Schwazer, rimasto definitivamente appiedato dopo il secondo pronunciamento di WADA e IAAF. In sua vece subentra Matteo Giupponi che - in caso di estremo recupero dell'alto-atesino da parte del TAS di Losanna (improbabile) - potrebbe vedersi dirottato sui 20, distanza al momento scoperta.

Read more...

 
 

Rio 2016 / Anche Molinari dice no: ha senso il golf ai Giochi?

Mercoledì 13 Luglio 2013

molinari-1

Qualcuno si è spinto fino a ricordare l'aforisma di George Bernard Shaw: "Per giocare a golf non è necessario essere stupidi. Però aiuta, ...". Ma qualche dubbio sul rientro del Golf nel programma olimpico dal quale mancava dal 1904, come dire dal tempo dei bisnonni, va prendendo piede. Aveva sollevato un po' di sorpresa la riammissione a Rio della pallina con 336 fossette, non una di più, non una di meno. Si diceva che le televisioni, padrone di tutto, lo avevano preteso: e, allora, come opporsi? Poi erano arrivate le prime defezioni, guarda caso preferivano restare a casa (si fa per dire) tutti i migiiori del giro maggiore. Un po' come capitò al tennis quando lo si volle reintrodurre nel 1988, e si trattò di un mezzo fallimento.

Read more...

 
 

Roma 2024 / Ostia: nel nome di Giannattasio si tratta ad oltranza

Martedì 12 Luglio 2016

ostia

Pasquale Giannattasio è stato tra i nostri maggiori velocisti, anzi uno scattista puro che si esprimeva solo sui 100. E proprio sui 100 è stato il primo italiano a correre in 10"2 quando non c'era il cronometraggio automatico, due volte nello stesso giorno (15 ottobre 1967) nella preolimpica e nell'altura di Città del Messico. Ma ha avuto molti altri meriti, Giannattasio, pur nel corso di una carriera punteggiata da infortuni, come quello che gli impedì di vincere a mani basse il titolo europeo del 1966 dopo essere stato finalista in staffetta a Tokyo '64. Nato a Giffoni, in provincia di Salerno, il 15 gennaio 1941, brevilineo in possesso di un fisico naturalmente muscolato, era arrivato all'atletica piuttosto tardi, mettendosi in luce nelle "leve" che le FFGG allora indicevano tra i nuovi arruolati (oggi avviene il contrario).

Read more...

 
 

Nuoto / Il TAR sospende la delibera CONI che cacciava Barelli

Martedì 12 Luglio 2016

barelli-malag

Nuovo capitolo della guerra senza quartiere indetta dal presidente del CONI, Giovanni Malagò, contro il responsabile della FIN, Paolo Barelli. Lo ha scritto il TAR del Lazio intervendo con la sospensiva della delibera della G.E. che dava i dieci giorni all'ex-senatore per lasciare la poltrona della federnuoto. Provvedimento bizzarro, tanto più deciso alla vigilia dei Giochi di Rio - appuntamento che non sarà proprio una passeggiata per il nostro Comitato Olimpico, schiacciato tra le (preoccupanti) scadenze agonistiche e il sostegno (incondizionato) alla candidatura di Roma 2024, messa in dubbio dalla nuova Giunta a cinque-stelle di Virginia Raggi.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 Next > End >>

Page 299 of 416

Cerca