- reset +

Giornale di attualita' storia e documentazione sullo Sport Olimpico in Italia

   Direttore: Gianfranco Colasante    info@sportolimpico.it

Gianfranco Colasante
BRUNO ZAULI
“Il più colto uomo di sport”

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-90-91661-8
Pag. 500  -  Euro: 20,00




Gianfranco Colasante
MITI E STORIE DEL GIORNALISMO SPORTIVO
La stampa sportiva italiana
dall’ Ottocento al Fascismo
(le oltre 400 testate dimenticate)

GARAGE GROUP SRL - ROMA
ISBN 978-88-909166-0-1
Pag. 352  -  Euro: 20,00




Per acquisti ed informazioni:
info@sportolimpico.it
info@garagegroup.it
Fax : 06.233208416
(Spedizione gratuita)

Rio 2016 / Difficile eguagliare Londra per la squadra italiana.

Lunedì 14 Marzo 2016

truppa

All'apertura dei Giochi di Rio mancano 144 giorni. Non molti, ma che si spera siano sufficienti per rimpolpare la composizione della squadra italiana che al momento (dati ufficiali comunicati dal CONI) può contare solo su 158 qualificati, 55 dei quali a titolo individuale. Gli altri sono "pass" numerici attribuiti alle varie federazioni e, quindi, suscettibili di cambiamenti. Il bilancio, se tale lo si vuole considerare, non è proprio esaltante. Anche perchè si ha il dubbio che non sarà proprio scontato che possa incrementarsi di molto. La carenza maggiore si registra nelle competizioni a squadre, dove al momento è certa del viaggio in Brasile solo la squadra maschile di Pallavolo, che il biglietto lo ha staccato col secondo posto nella Coppa del Mondo dello scorso anno in Giappone.

Read more...

 

Basket / Sorteggiati i gironi di Rio: l'Italia contro il Dream Team?

Sabato 12 Marzo 2016

basket-rio

Nel pomeriggio di giovedì sono stati sorteggiati a Mies, casa madre della FIBA, i gironi di Rio 2016, sia al maschile che al femminile, ma con molte X. Per quanto più direttamente riguarda la squadra italiana, sempre ovviamente se sarà in grado di qualificarsi, resta ancora tutto da vedere. Ma a lume di logica, gli azzurri di Ettore Messina potrebbero finire nel Girone A, assieme a Stati Uniti, Venezuela, Cina e Australia. Infati in quel Girone sono state inserite due delle tre squadre che dovranno emergere dai tornei preolimpici del 4/10 luglio prossimo. In quello organizzato a Torino, l'Italia troverà Grecia e Croazia, oltre alle più abbordabili Messico, Iran e Tunisia. A Rio andrà solo la vincente. Risultato che tuttavia appare non proprio scontato, per tante ragioni: la data scelta, le condizioni fisico/mentali dei tre "americani" dopo la stagione NBA (Bargnani è già stato "tagliato", Gallinari potrebbe non superare i guai alla caviglia), l'impatto del CT Messina che risiede e lavora in America e che questi azzurri li ha visti finora solo in TV. Uno scenario disegnato interamente dal presidente Giovanni Petrucci il quale, in caso di mancato viaggio a Rio, farebbe bene a lasciare le chiavi sul tavolo e tornarsene a fare il sindaco a tempo pieno a San Felice Circeo.

Read more...

 
 

CONI / Rivivono al Foro Italico il volto e la cultura di Bruno Zauli

Lunedì 7 Marzo 2016

libro

Posti in piedi (o quasi) nel Salone d'Onore del CONI, giovedì scorso, per la presentazione del volume di Gianfranco Colasante: "Bruno Zauli, il più colto uomo di sport". Un bell'avvenimento e una piacevole occasione di incontro tra forze vecchie e nuove dello sport italiano che, lo si ricordi, in Zauli ha avuto uno dei (due) protagonisti più importanti per la sua sopravvivenza alla guerra e fino a Roma '60. A Zauli, non di meno, si deve il passaggio sul versante sportivo - non privo di tensioni e di sofferti traumi ideologici - tra la dittatura e la democrazia parlamentare. Ma anche la stesura di un nuovo modello che, superando finalmente lo Sport di Stato instaurato in regime fascista, si è sviluppato aprendo la strada che, sia pure tra storture ed eccessi professionisti, porta fino ai giorni nostri. Se immaginare e prevedere il futuro, meglio ancora disegnarlo e realizzarlo, è prerogativa degli uomini grandi, Zauli è stato un grande uomo. Anzi, un grande Uomo.

Read more...

 
 

Focus / 2018: Glasgow e Berlino per i primi Campionati Europei

Lunedì 22 Febbraio 2016

glasgow

Sette sport, dodici giorni di gara, 173 medaglie, 4500 atleti, due sedi: questi i numeri. Se ne parlava da tempo, ma oggi sono stati resi noti i progetti definitivi. Almeno a stare a quanto si legge sul sito ufficiale dei nuovi European Championships, una manifestazione multi-disciplinare che riunisce (almeno inizialmente) i Campionati Europei di sette discipline a carattere individualie. Sono esclusi gli sport a squadre. Si tratterà, nell'ordine, di Atletica, Sport acquatici (Nuoto, Tuffi, Syncro, Open Water), Canottaggio, Ciclismo (Strada, Pista, MTB, BMX), Ginnastica, Triathlon e Golf. La data prescelta, coincidente con gli Europei di atletica, è indicata per tutte le gare nei giorni 1/12 Agosto del 2018. Tutte le gare sono previste a Glasgow (nella foto, sugli stessi impianti che hanno ospitato i recenti Giochi del Commonwealth), mentre l'Atletica si disputerà allo Stadio Olimpico di Berlino, già sede dei mondiali del 2009.

Read more...

 
 

Roma 2024 / Presentato il progetto: adesso va costruito il consenso

Venerdì 19 Febbraio 2016

logo_roma2024

(gfc) Allora ci siamo: mercoledì 17, mentre la chiavetta Usb con la prima parte del dossier olimpico romano era in viaggio per Losanna - sede del CIO, giudice (per ora) inappellabile -, al Palazzo dei Congressi all'Eur veniva sollevato il velo sui progetti e sui misteri della candidatura. Una presentazione sontuosa, davanti a una platea affollata da un migliaio di spettatori di diversa astrazione e variegati interessi, politici compresi in prima fila, tutti in cerca di visibilità. Perchè, non lo si dimentichi, la tarda primavera porterà a Roma le elezioni per il nuovo inquilino del Campidoglio, un appuntamento che potrebbe riservare qualche sgradita sorpresa. Elezioni che dovranno ricomporre le tre componenti garanti del progetto olimpico: il CONI, il Comune, l'Esecutivo, frantumatosi dopo le dimissioni di Ignazio Marino, ch'era stato il firmatario a nome della Capitale. Sul palco, con consumata maestria, Giovanni Malagò e la direttrice Diana Bianchedi hanno fatto gli onori di casa. Sulle immagini scelte da Paolo Sorrentino e con l'impegno di Ennio Moricone a musicare l'inno ufficiale, l'idea guida che è emersa sembra essere la volontà di legare l'avvenimento olimpico al rilancio della città dai versanti artistico e culturale. Un'impresa molto impegnativa già negli enunciati.

Read more...

 
 
<< Start < Prev 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 Next > End >>

Page 293 of 392

Cerca